Apri il menu principale

Pressione venosa portale

pressione sanguigna nella vena porta: è normalmente tra 5-10 mmHg
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

La pressione venosa portale è la pressione sanguigna nella vena porta: è normalmente tra 5-10 mmHg.[1] L'aumento della pressione venosa portale è definita ipertensione portale[2][3] e può portare a complicanze, come ascite e encefalopatia epatica.

Indice

Pressione capillare venosa epatica (PCVE)Modifica

La PCVE viene utilizzata per stimare la pressione venosa portale, non riflettendo la pressione venosa epatica effettiva portale, ma la pressione sinusoidale. Viene determinata incuneando un catetere in una vena epatica, quindi si rileva pressione del sangue, che riflette la pressione nei sinusoidi; la PCVE infatti sottostima leggermente la pressione portale a causa della circolazione sinusoidale in pazienti senza cirrosi, anche se la differenza è clinicamente insignificante. Nei pazienti con fegato cirrotico le comunicazione intersinusoidali sono interrotte in modo tale che l'equilibrio della pressione sinusoidale non può essere mantenuto e così la PCVE diventa una misura molto più accurata della pressione venosa portale.

Gradiente di pressione venosa epatica (GPVE)Modifica

La GPVE è una misura clinica del gradiente di pressione tra la PCVE e le pressioni venose epatiche e quindi è una stima della differenza di pressione tra la vena porta e la vena cava inferiore. Una GPVE≥10 mmHg definisce clinicamente un'ipertensione portale e se il valore superasse i 12 mmHg potrebbero evidenziarsi delle emorragie in eventuali varici esofagee.[4] Anche se non ampiamente dimostrato, si raccomanda di monitorarla nelle persone con malattia epatica cronica per valutare la risposta alla terapia.

NoteModifica

  1. ^ Medscape, Portal hypertension, su emedicine.medscape.com. URL consultato il 14 dicembre 2014.
  2. ^ Portal Hypertension., in Postgrad Med J, vol. 23, nº 264, Oct 1947, pp. 451-68, PMID 21313474.
  3. ^ T. Sauerbruch, J. Trebicka, Future therapy of portal hypertension in liver cirrhosis - a guess., in F1000Prime Rep, vol. 6, 2014, p. 95, DOI:10.12703/P6-95, PMID 25374673.
  4. ^ A. Kumar, P. Sharma; SK. Sarin, Hepatic venous pressure gradient measurement: time to learn!, in Indian J Gastroenterol, vol. 27, nº 2, pp. 74-80, PMID 18695309.

BibliografiaModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina