Apri il menu principale
Preta Perciata
Valico o Passo della Preta Perciata.jpg
StatoItalia Italia
RegioneCampania Campania
ProvinciaSalerno Salerno
Località collegateValle del Calore Lucano
Valle del fiume Alento
Altitudine700 - 800 m s.l.m.

Il passo di Preta Perciata (Roccia Bucata), definito anche come Petra Perciata[1], situato nella frazione di Magliano Nuovo, è un valico del Subappennino lucano situato in provincia di Salerno che collega la valle del fiume Calore Lucano con la valle del fiume Alento.

Anticamente il passo era costituito da un corto tunnel scavato nella roccia, da ciò il termine di Preta Perciata (pietra forata), chiuso superiormente da un masso. Tale masso è stato rimosso quando il valico è stato trasformato in una strada asfaltata e l'antico tunnel è stato allargato.

Questo nodo viario nel corso del Medioevo, a partire dall'anno 1074, è stato uno dei 14 valichi del Mezzogiorno con diritto di pedaggio.

Nel valico, sulla sinistra, è presente un punto ristoro. Da lì è possibile godere di uno splendido panorama che affaccia sulle Gole del Calore e sulla valle dell'Alento.

Il punto ristoro sulla sinistra con il panorama

Sulla destra è presente invece una grotta con l'omonimo nome visitabile.

La grotta della Preta Perciata

Quest'ultima, durante la seconda guerra mondiale, è stata usata dagli abitanti del paese per proteggersi dai bombardamenti.

È possibile salire sopra il valico con il primo tratto del Percorso Magliano Nuovo - Postiglione.

Si dice che da qui sia passato Parmenide per raggiungere Laurino dove era il ginnasio partendo da Elea.

NoteModifica

  1. ^ ad es. il valico viene così definito in un documento dell'anno 1008, citato da P. Ebner nella sua opera "Economia e società nel Cilento Medioevale", Vol. 2, pg. 215

BibliografiaModifica

  • Antonio Troisi, "Magliano nel Cilento. Storia di una Terra, di uno Stato, di un Comune" - vol. 1 e 2 - 2013

Voci correlateModifica