Principato di Mingrelia

Principato di Mingrelia
Principato di Mingrelia – BandieraPrincipato di Mingrelia - Stemma
Samegrelo 15-18 cc GSE map.svg
Dati amministrativi
Nome completoსამეგრელოს სამთავრო
Lingue parlatemangrelio, georgiano
CapitaleZugdidi
Politica
Forma di governoPrincipato
Nascita1557
Fine4 gennaio 1867
Causaannessione all'Impero russo
Territorio e popolazione
Religione e società
Religione di StatoCristianesimo ortodosso georgiano
Kingdom of Georgia after dissolution as a unified state, 1490 AD.svg
Samegrelo (aka Mingrelia) e gli altri stati dopo la dissoluzione del Regno di Georgia
Evoluzione storica
Preceduto daImereti CoA tr.png Regno d'Imerezia
Succeduto daRussiaImpero russo
Ora parte diGeorgia Georgia

Il Principato di Mingrelia (in georgiano: სამეგრელოს სამთავრო, traslitterato: samegrelos samtavro), noto anche come Odishi e come Samegrelo, era uno stato storico della Georgia governato dalla dinastia dei Dadiani.

StoriaModifica

Il principato è sorto dopo un patto di non aggressione e da un successivo trattato firmato da Costantino II di Kartli (1447-1505), Alessandro di Cachezia e Qvarqvare II, atabag di Samtshke, che ha diviso la Georgia in tre regni e un certo numero di principati.[1] Mingrelia fu fondata come Principato indipendente nel 1557 con Levan I Dadiani che fungeva da mtavari (Principe) ereditario. Rimase indipendente fino a quando non divenne soggetto alla Russia imperiale nel 1803.[2] Ciò è avvenuto dopo aver firmato un trattato di patronato con l'Impero russo,[3] che è stato concluso in cambio della protezione russa contro le vessazioni dei più potenti vicini di Mingrelia, Imeretia e Abkhazia.[4] Il principato alla fine terminò quando il principe Niko Dadiani fu deposto, e il principato abolito, dalla Russia nel 1867. Il principe Niko rinunciò ufficialmente ai suoi diritti al trono nel 1868 e lo stato divenne un distretto russo fino al 1917.[3]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Donald Rayfield, Edge of empires : a history of Georgia, Reaktion Books, 2012, p. 162, ISBN 978-1-299-19101-3, OCLC 829059436. URL consultato il 22 aprile 2021.
  2. ^ (EN) The Columbia Encyclopedia, Sixth Edition – Mingrelia, su encyclopedia.com.
  3. ^ a b (EN) James Minahan, Encyclopedia of stateless nations : ethnic and national groups around the world, Second edition, 2016, p. 272, ISBN 978-1-61069-954-9, OCLC 953458549. URL consultato il 22 aprile 2021.
  4. ^ (EN) Arsène Saparov, From conflict to autonomy in the Caucasus : the Soviet Union and the making of Abkhazia, South Ossetia and Nagorno Karabakh, 2015, p. 18, ISBN 978-0-415-65802-7, OCLC 883902689. URL consultato il 22 aprile 2021.

Altri progettiModifica