Promops

genere di pipistrelli

Promops (Gervais, 1856) è un genere di pipistrelli della famiglia dei Molossidi.

Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Promops
Promops nasutus.jpg
Promops nasutus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Molossidae
Sottofamiglia Molossinae
Genere Promops
Gervais, 1856
Specie

Vedi testo

DescrizioneModifica

DimensioniModifica

Al genere Promops appartengono pipistrelli di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 60 e 90 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 43 e 63 mm, la lunghezza della coda tra 45 e 75 mm e un peso fino a 17,2 g.[1]

Caratteristiche craniche e dentarieModifica

Il cranio è corto, largo con un rostro breve, elevato ed allo stesso livello della scatola cranica. Il palato è notevolmente arcuato. Sono privi dell'apertura palatale tra gli incisivi superiori, i quali sono in contatto tra loro. I molari hanno la struttura delle cuspidi incompleta.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 1 1 1 1 1 1 3
3 2 1 2 2 1 2 3
Totale: 28
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

AspettoModifica

Le parti dorsali variano dal bruno-grigiastro al nerastro, mentre quelle ventrali sono alquanto più chiare. Il muso è elevato e compresso lateralmente, le narici sono situate in punta, sono molto ravvicinate e si aprono frontalmente, il labbro superiore è privo di pieghe cutanee. Le orecchie sono piccole, unite anteriormente alla base dove è presente una cresta di lunghi e spessi peli, il trago è piccolo e nascosto dietro l'antitrago il quale è grande e solitamente di forma semi-circolare. Le ali sono lunghe e strette. La coda è lunga, tozza e si estende ben oltre l'uropatagio. Sono presenti delle sacche golari.

DistribuzioneModifica

Il genere è diffuso in America Centrale e meridionale.

TassonomiaModifica

Il genere comprende 2 specie.[2]

NoteModifica

  1. ^ Novak, 1999.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Promops, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi