Publio Claudio Pulcro (console 184 a.C.)

Console romano nel 184 a.C.
Publio Claudio Pulcro
Nome originalePublius Claudius Pulcher
GensClaudia
PadreAppio Claudio Pulcro
Consolato184 a.C.

Publio Claudio Pulcro[1] (in latino: Publius Claudius Pulcher; ... – ...) è stato un militare e politico romano.

BiografiaModifica

Figlio di Appio Claudio Pulcro, fu edile curule nel 189 a.C. e pretore nel 188 a.C. [2]. Nel 184 a.C. fu eletto console anche grazie alle forti interferenze del fratello Appio Claudio Pulcro, console nell'anno delle elezioni [3]. Per riconoscenza, mentre si stava preparando una nuova guerra contro Filippo, inviò il fratello Appio a capo di una ambasciata in Grecia, sia per osservare i movimenti di Filippo, sia per convincere le città alleate dei macedoni a rompere i rapporti e a cambiare fronte.

Nel 181 a.C. fu uno dei triumviri preposti alla fondazione della colonia di Gravisca in Etruria [4].

NoteModifica

  1. ^ William Smith, Dictionary of Greek and Roman Biography and Mythology, 13, Boston: Little, Brown and Company, Vol.1 p. 769 n.21, su ancientlibrary.com. URL consultato il 17 aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2012).
  2. ^ Tito Livio, Ab urbe condita, XXXVIII, 35.
  3. ^ Tito Livio, Ab urbe condita, XXXIX, 32.
  4. ^ Gli altri due triumviri erano Gaio Calpurnio Pisone e Gaio Terenzio Istra.

Collegamenti esterniModifica