Apri il menu principale
Raffaele Bagnulo nel 1906.

Raffaele Bagnulo (188028 dicembre 1975) è stato un esperantista italiano.

Apprese la lingua esperanto nel 1902; fu pioniere del movimento esperantista italiano e della promozione dell'esperanto a Napoli.

Fu cofondatore della prima organizzazione esperantista italiana e dei primi periodici in lingua. Partecipò al Congresso Universale di Esperanto del 1905 insieme a Daniele Marignoni, Clarence Bicknell, Albert Gallois, Rosa Junck, e Gaspard Blanc. A seguito del congresso iniziò una corrispondenza epistolare con Ludwik Lejzer Zamenhof, l'iniziatore della lingua.

Raggiunse un'elevata posizione nella sua carriera di giurista, a Bologna, e ciò gli permise di promuovere l'esperanto presso importanti personalità pubbliche italiane di inizio 1900.

OpereModifica

  • Saluto al la gegastoj ("Un saluto agli ospiti"), inno congressuale per un coro di quattro voci, musicato da Ettore Desderi.
  • Il congresso di Bologna "Pro Esperanto": 6-10 settembre 1952 (Bergamo, Camera di Commercio, 1953).

BibliografiaModifica

Controllo di autoritàGND (DE1095890174
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie