Apri il menu principale

Raimondo Capizucchi

cardinale italiano
Raimondo Capizucchi, O.P.
cardinale di Santa Romana Chiesa
RaimondoCapizucchiIn1681.jpg
Ritratto del cardinale Capizucchi
Template-Cardinal (not a bishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato7 novembre 1615 a Roma
Ordinato presbiteroin data sconosciuta
Creato cardinale1º settembre 1681 da papa Innocenzo XI
Deceduto22 aprile 1691 (75 anni) a Roma
 

Raimondo Capizucchi (al secolo Camillo Biagio; Roma, 7 novembre 1615Roma, 22 aprile 1691) fu un religioso domenicano che venne nominato cardinale da papa Innocenzo XI.

BiografiaModifica

Camillo Capizucchi (o Cappisucchi) nacque a Roma nel 1616[1] ed era un rampollo della nobile famiglia Capizucchi, una delle casate più antiche della nobiltà Romana.[1]

FormazioneModifica

Entrò nell'Ordine domenicano nel convento di Santa Maria sopra Minerva,[2] cambiando il suo nome di battesimo in quello religioso di Raimondo. Venne ordinato sacerdote.

CarrieraModifica

Sotto i pontificati di Alessandro VII e Clemente IX, ricoprì diverse cariche presso la Curia Romana: fu segretario della Congregazione dell'Indice (dal 1650) e maestro del Sacro Palazzo (dal 1654)

Papa Innocenzo XI, nel concistoro del 1º settembre 1681, lo elevò al rango cardinalizio con il titolo di cardinale presbitero di Santo Stefano al Monte Celio; sei anni dopo egli optò per il titolo di Santa Maria degli Angeli.

Partecipò al conclave del 1689 ed il suo nome fu fatto tra quelli dei papabili. Non partecipò al conclave del 1691, perché già gravemente malato e difatti morì il 22 aprile 1691 all'età di 75 anni, prima della chiusura del conclave stesso.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN80648617 · ISNI (EN0000 0000 6130 0462 · SBN IT\ICCU\RMSV\048422 · GND (DE13627594X · CERL cnp01152859 · WorldCat Identities (EN80648617