Apri il menu principale

Raimondo Pontecorvo

pittore e acquarellista italiano

Raimondo Pontecorvo (Roma, ante 1854 – Monza, post 1927) è stato un pittore e acquarellista italiano.

BiografiaModifica

Le notizie biografiche sono frammentarie e incomplete. Raimondo Pontecorvo si formò a Roma, nella cerchia di Mario de Maria ed era assiduo frequentatore del Caffè Greco e di via Margutta, dove Mario de Maria aveva uno studio, accanto a quelli di Nino Costa e di Vincenzo Cabianca.

La "Rivista alpina italiana" [1] ricorda un'escursione sul Gran Sasso del 31 ottobre 1882, con il Club Alpino Italiano, cui parteciparono anche Enrico Coleman, Onorato Carlandi e Raimondo Pontecorvo.

Con opere di paesaggio e di genere, come Ragazza allo specchio, Raimondo Pontecorvo fu presente alle mostre annuali della Società degli Amatori e Cultori, dal 1880 al 1903: nel 1885 espose Sulla Breccia, Ricordo del 20 settembre 1870; nel 1886 espose Paese e nel 1889 In villa. Nel 1899 inviò a una mostra romana opere di soggetto pisano: Fosso di San Giuliano, Bocca d'Arno, Il ponte a Calci e Il ponte alle Stallette. A una mostra a Berlino, nel 1891, inviò un dipinto ad olio, con una marina vista alla luce del tramonto.[2]

Alle mostre della Società degli Acquarellisti, cui aderì dal 1891 al 1905, nel 1891 presentò Pont Neuf-Parigi. Con il gruppo In arte libertas partecipò alla Mostra di Londra del 1888.

Nel 1906, insieme ad altri artisti, come Enrico Coleman, Umberto Coromaldi, Camillo Innocenti e Duilio Cambellotti, ha illustrato il volume I castelli romani di Edoardo De Fonseca (1867-1910).

Con il R. Decreto del 25 aprile 1938 fu autorizzata l'Accademia di Belle Arti di Roma ad accettare una donazione per l'istituzione del premio annuale intitolato a "Raimondo Pontecorvo". Non si hanno notizie di mostre personali e di retrospettive.

Altre opereModifica

  • Lavandaie, 1882.
  • Via Appia, 1898, acquarello.
  • Chiesa di S. Pietro a Porto Venere, 1898. acquarello.
  • Composizione floreale, 1920.
  • Castel Gandolfo, vista dal lago, acquerello.

NoteModifica

  1. ^ Periodico mensile del Club alpino italiano, a. 1882.
  2. ^ Cronaca Artistica Contemporanea, in Archivio storico dell'arte, IV, Roma, Loreto Pasqualucci, 1891, p. 9, SBN IT\ICCU\TO0\0176905.