Apri il menu principale
Rifugio Santa Maria
Ubicazione
StatoItalia Italia
Altitudine3 538 m s.l.m.
LocalitàMompantero, Vetta del Rocciamelone
CatenaAlpi Graie
Coordinate45°12′12.31″N 7°04′37.88″E / 45.20342°N 7.07719°E45.20342; 7.07719Coordinate: 45°12′12.31″N 7°04′37.88″E / 45.20342°N 7.07719°E45.20342; 7.07719
Dati generali
Inaugurazione12 agosto 1923
ProprietàGiovane Montagna, sez. di Torino
Periodo di aperturasempre aperto
Capienza15 posti letto
Mappa di localizzazione

Il rifugio Santa Maria si trova addossato alla sommità del Rocciamelone, proprio al di sotto della statua della Madonna bronzea eretta nel 1899 grazie alle offerte di 130.000 bambini d'Italia.

Indice

StoriaModifica

L'edificio venne edificato dopo la Prima guerra mondiale in sostituzione di alcuni ricoveri di fortuna sorti in vetta al Rocciamelone in seguito alla posa della statua. Si tratta di una cappella-rifugio costruita su progetto dell'architetto N. Reviglio e si tratta del santuario più elevato d'Europa. Venne ristrutturato negli anni '80 e '90 a seguito del degrado patito col passare degli anni e per l'elevata quota a cui sorge. La struttura è in muratura ed il tetto è in formelle di acciaio inossidabile; all'interno vi è una cappellina con attiguo un locale sacrestia e ricovero per i sacerdoti che salgono in vetta al monte, mentre, dal lato opposto, sorgono le stanze del rifugio vero e proprio.

AccessiModifica

AscensioniModifica

Costituisce il punto di arrivo delle ascensioni al Rocciamelone sia dal lato valsusino che da quello delle Valli di Lanzo.

BibliografiaModifica

  • ATL Lanzo e CAI Lanzo, Rifugi e bivacchi in Valli di Lanzo - Valli Tesso e Malone - Valli Ceronda e Casternone, maggio 2006

Collegamenti esterniModifica

  Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna