Apri il menu principale
Ripoli
Villaggio Neolitico di Ripoli
CiviltàCultura di Ripoli
UtilizzoVillaggio
EpocaNeolitico
Localizzazione
StatoItalia Italia
ComuneCorropoli
Altitudine33 m s.l.m.
Scavi
Data scoperta1867
Date scavi1867-1872, 1914-1915, 1960-1970, 2011-in corso
OrganizzazioneSoprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per l'Abruzzo
ArcheologoConcezio Rosa, Angelo Mosso, Messina, Antonio Mario Radmilli
Amministrazione
EnteSoprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per l'Abruzzo
Mappa di localizzazione

Coordinate: 42°49′34″N 13°53′24″E / 42.826111°N 13.89°E42.826111; 13.89

Ripoli è una località in provincia di Teramo, nel territorio del comune di Corropoli, circa 10 km a sud del fiume Tronto, dove è stato portato alla luce un villaggio del periodo neolitico, con circa 80 capanne, dal quale ha preso il nome l'omonima cultura.

Queste abitazioni, che hanno una pianta prevalentemente ovale con un diametro non superiore ai 5 metri, sono parzialmente scavate nel terreno e in alcuni casi sono composte di ambienti comunicanti.
I morti venivano sepolti all'interno dell'abitato; in una tomba, accanto al cadavere, è stato trovato anche un cane.

È stata anche rinvenuta, in quantità cospicua, una caratteristica ceramica dipinta: vasi di varia forma, boccali ad un solo manico, vasi a tulipano, piatti, ciotole emisferiche; tutti ricavati da un'argilla ben depurata, di colore giallino, e decorati con motivi geometrici eseguiti in colore bruno, quali triangoli, losanghe, fasci di linee a zig-zag ed altri.

Nel 2011 la ricerca archeologica, dopo un'interruzione di circa 40 anni dagli ultimi scavi, è tornata a indagare il famoso villaggio neolitico di Ripoli, uno tra i siti più importanti d'Italia, databile tra il 4680 e il 4150 a.C. circa, tanto da dare il nome alla Cultura di Ripoli. Le nuove indagini archeologiche, promosse dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici per l'Abruzzo, dal Comune di Corropoli e da Italico Onlus si sono articolate in una campagna di prospezioni e di indagini stratigrafiche all'interno dell'area archeologica, sita su un terrazzo fluviale posto sulla sinistra del torrente Vibrata (a 1 km dal casello autostradale A14 Val Vibrata). Ripoli inoltre è il nome dell'insediamento neolitico che sorgeva in parte sul territorio dell'attuale comune di Corropoli. Fu il medico condotto del paese, Concezio Rosa a scoprirlo nel 1867.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica