Apri il menu principale
Duca
Robert Bertie, I duca di Ancaster e Kesteven
Dukeancaster.jpg
Duca di Ancaster e Kesteven
Stemma
In carica 1715 –
1723
Predecessore Titolo inesistente
Successore Peregrine Bertie, II duca di Ancaster e Kesteven
Trattamento His Grace
Nascita Inghilterra, 20 ottobre 1660
Morte Inghilterra, 26 luglio 1723
Padre Robert Bertie, III conte di Lindsey
Madre Elizabeth Wharton
Consorte Mary Wynn
Religione anglicanesimo

Robert Bertie, I duca di Ancaster e Kesteven (Inghilterra, 20 ottobre 1660Inghilterra, 26 luglio 1723), è stato un nobile e militare britannico.

BiografiaModifica

Indicato coi titoli di Lord Willoughby de Eresby dal 1666 al 1701, Conte di Lindsey dal 1701 al 1706 e Marchese di Lindsey dal 1706 al 1715, Robert era figlio secondogenito di Robert Bertie, III conte di Lindsey.

Lord Willoughby entrò nel parlamento inglese come deputato per la circoscrizione elettorale di Boston nel 1685, e sedette nel Loyal Parliament (1685–1687) e nel Convention Parliament (1689–1690). Ottenuto il rango militare di capitano di un proprio reggimento di cavalleggeri, venne incaricato insieme ad altri di sopprimere la Ribellione di Monmouth il 20 giugno 1685.[1] Nel 1690, tornò alla vita politica ordinaria venendo eletto questa volta per la costituente di Preston, ma venne costretto ben presto a lasciare i Comuni per trasferirsi dai lord sulla base di un writ of acceleration sul titolo di Barone Willoughby de Eresby. Prestò servizio come Cancelliere del Ducato di Lancaster dal 1689 al 1697.

Lord Willougby ereditò la contea di Lindsey nel 1701, e venne investito del titolo di Privy Counsellor un mese dopo; assieme alla contea di Lindsey, egli ereditò da suo padre anche gli incarichi di Lord Gran Ciambellano e Lord Luogotenente del Lincolnshire, che mantenne poi sino alla sua morte e che passeranno a suo figlio. Nel 1706 ricevette il titolo di marchese di Lindsey e nel 1715 quello di duca di Ancaster e Kesteven.

Il duca di Ancaster e Kesteven morì nel luglio del 1723, all'età di 62 anni. Sua moglie, rimasta vedova, si risposò con James Douglas per poi morire nel 1745.

Matrimonio e figliModifica

Il 30 luglio 1678, lord Willoughby sposò Mary Wynn (m. 20 September 1689), ricca ereditiera gallese, figlia di Sir Richard Wynn, IV baronetto e diretta discendente della casa principesca degli Aberffraw. La coppia ebbe insieme cinque figli:

Dopo la morte della prima moglie nel 1689, si risposò con Albinia Farington, figlia del maggiore generale William Farington, dalla quale ebbe:

NoteModifica

  1. ^ Charles Dalton (a cura di), English Army lists and commission registers, II 1685–1689, London, Eyre & Spottiswoode, 1894, p. 15.

BibliografiaModifica