Apri il menu principale

Rock in a Hard Place

album degli Aerosmith del 1982
Rock in a Hard Place
ArtistaAerosmith
Tipo albumStudio
Pubblicazione1º agosto 1982
pubblicato negli Stati Uniti
Durata40:17
Dischi1
Tracce10
GenereHeavy metal
EtichettaColumbia Records (FC 38061)
ProduttoreJack Douglas, Steven Tyler, Tony Bongiovi
ArrangiamentiAerosmith
RegistrazioneNew York al Power Station
Miami al Criteria Studios
FormatiLP
Certificazioni
Dischi d'oroStati Uniti Stati Uniti (1)[1]
(vendite: 500 000+)
Aerosmith - cronologia
Album precedente
(1979)
Album successivo
(1985)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 1.5/5 stelle[2]
The New Rolling Stone Album Guide 1/5 stelle[3]
Sputnikmusic 1.0 (Awful)[4]
Piero Scaruffi 4/10 stelle[5]
Ondarock 5.5/10 stelle[6]
Dizionario del Pop-Rock 2/5 stelle[7]
24.000 dischi 2/5 stelle[8]

Rock in a Hard Place è il settimo album degli Aerosmith, uscito nell'agosto[9] 1982 per l'Etichetta Columbia Records. È l'unico album degli Aerosmith senza i due chitarristi storici Joe Perry e Brad Whitford, anche se Whitford suona in Lightning Strikes.

Indice

TracceModifica

LPModifica

Lato A
  1. Jailbait – 4:39 (Steven Tyler, Jimmy Crespo)
  2. Lightning Strikes – 4:26 (Richard Supa)
  3. Bitch's Brew – 4:13 (Steven Tyler, Jimmy Crespo)
  4. Bolivian Ragamuffin – 3:33 (Steven Tyler, Jimmy Crespo)
  5. Cry Me a River – 4:06 (Arthur Hamilton)
Lato B
  1. Prelude to Joanie – 1:30 (Steven Tyler)
  2. Joanie's Butterfly – 5:32 (Steven Tyler, Jimmy Crespo, Jack Douglas)
  3. Rock in a Hard Place (Cheshire Cat) – 4:41 (Jimmy Crespo, Jack Douglas, Steven Tyler)
  4. Jig Is Up – 3:10 (Steven Tyler, Jimmy Crespo)
  5. Push Comes to Shove – 4:27 (Steven Tyler)

FormazioneModifica

GruppoModifica

Altri musicistiModifica

  • Brad Whitford - chitarra ritmica (brano: Lightning Strikes)
  • Paul Harris - piano (brano: Push Comes to Shove)
  • John Turi - sassofono (brano: Rock in a Hard Place (Cheshire Cat))
  • Reinhard Straub - violini (brano: Joanie's Butterfly)
  • John Lievano - chitarra (brano: Joanie's Butterfly)
  • Jack Douglas - percussioni

Note aggiuntiveModifica

  • Jack Douglas, Steven Tyler e Tony Bongiovi - produttori (per la Bongiovi-Walters Productions, Inc.)
  • Registrazioni effettuate al Power Station di New York City, New York ed al Criteria Studios di Miami, Florida
  • Mixaggio effettuato al Record Plant di New York
  • Godfrey Diamond - ingegnere delle registrazioni
  • Tony Bongiovi e Jack Douglas - ingegneri delle registrazioni aggiunti
  • John Agnello, Bruce Hensal, Jim Sessody, Gary Rindfuss, Josh Abbey, Malcolm Pollack e Zoe Yanakis - assistenti ingegneri delle registrazioni
  • Mastering effettuato al Sterling Sound da George Marino
  • Gerard Rozhek - fotografie e visual direction
  • Quest'album è dedicato agli spiriti di John O'Toole e Frank Connelly[10]

ClassificaModifica

Album

Anno Classifica Posizione
raggiunta
1982 Billboard 200   32[11]

Singoli

Anno Titolo del brano Classifica Posizione
raggiunta
1982 Lightning Strikes Mainstream Rock Songs   21[12]

NoteModifica

  1. ^ https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&se=Aerosmith#search_section
  2. ^ (EN) Rock in a Hard Place, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 16 luglio 2018.  
  3. ^ Nathan Brackett e David Hoard, The New Rolling Stone Album Guide, Fireside, 2004, p. 8.
  4. ^ (EN) Aerosmith - Rock in a Hard Place, su sputnikmusic.com.
  5. ^ (IT) The History of Rock Music. Aerosmith, su scaruffi.com.
  6. ^ Aerosmith, su ondarock.it.
  7. ^ Enzo Gentile e Alberto Tonti, Dizionario del Pop-Rock, Baldini & Castoldi, 1999, p. 5.
  8. ^ Riccardo Bertoncelli e Chris Thellung, 24.000 dischi, Zelig, 2005, p. 17.
  9. ^ Rock in a Hard Place by Aerosmith, su rateyourmusic.com. URL consultato il 16 luglio 2018.
  10. ^ Note di copertina di Rock in a Hard Place, Aerosmith, Columbia Records, FC 38061, 1982.
  11. ^ Aerosmith Rock in a Hard Place Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 16 luglio 2018.
  12. ^ Aerosmith Lightning Strikes Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 16 luglio 2018.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock