Roemer Visscher

mercante olandese

Roemer Pieterszoon Visscher (154719 febbraio 1620) è stato un mercante di granaglie e scrittore olandese nel periodo definito il Secolo d'oro olandese.

Roemer Visscher

VitaModifica

Visscher nacque e visse ad Amsterdam e fu una figura importante e centrale nel panorama culturale della città. Fu membro della redeijkerskamer "In liefde bloeiende" ("Sbocciando nell'amore"). Altri membri di questa scena erano gli scrittori olandesi Pieter Corneliszoon Hooft, Bredero e Vondel. Vondel chiamava la casa di Visscher "het saligh Roemers huys" ("la deliziosa casa di Roemer"), perché artisti di ogni genere la visitavano nel Gelderse Kade di Amsterdam, dai pittori ai poeti. Roemer ebbe due figlie, Maria Tesselschade Visscher e Anna Visscher, anche loro artiste e letterate, unici membri femminili del Muiderkring.

OpereModifica

Il contenuto umanistico e moralistico delle sue opere appartiene al periodo del Rinascimento, anche se la forma era quella più conservatrice e caratteristica dei redeijkers. Visscher era specializzato nell'epigramma, ma scriveva anche emblemi. I libri di emblemi erano un genere molto in voga nel XVI e XVII secolo: ogni pagina di tali libri presentava un'illustrazione accompagnata da un aforisma e una spiegazione, di solito in rima. Un esempio di libri di emblemi è il Sinepoppen di Visscher. Uno degli emblemi di Sinepoppen è "Elck wat wils"[1], un'espressione tipica olandese che significa "Qualcosa per tutti i gusti".

 
Disegno dello stemma di Roemer Visscher

Tra le opere di Visscher troviamo:

  • T'loff vande mutse, ende van een blaewe scheen (1612)
  • Brabbeling (1614)
  • Sinnepoppen (1614)

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN29882304 · ISNI (EN0000 0000 8214 2360 · LCCN (ENnr91018862 · GND (DE139081925 · BNF (FRcb10422336k (data) · BNE (ESXX980436 (data) · CERL cnp00147651 · WorldCat Identities (ENlccn-nr91018862
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie