Apri il menu principale

Ruy López Dávalos (Úbeda, 1357Valencia, 6 gennaio 1428) è stato un politico spagnolo.

BiografiaModifica

Prima di cadere in disgrazia nel 1422 come sostenitore della parte perdente nelle contese dinastiche durante il regno di Giovanni II di Castiglia (1406-1454), capeggiata dall'Infante Enrico di Trastámara (1400-1445) della famiglia reale del Regno di Aragona, fu Connestabile di Castiglia. Fu mandato in esilio e morì a Valencia, sotto la protezione del re Alfonso V d'Aragona.

Famiglia e titoliModifica

Fu Conte di Ribadeo, Connestabile di Castiglia, e Adelantado mayor di Murcia.

Contrasse tre matrimoni, con numerosa discendenza sparsa tra vari luoghi della Spagna, in particolare, Úbeda, in Andalusia, e Toledo, in Castiglia. Dal terzo e ultimo matrimonio con Constanza de Tovar nacquero tre figli Alfonso, Iñigo e Rodrigo, che giunsero nella penisola italiana al seguito del re Alfonso V d'Aragona, detto "il Magnanimo", asceso al trono di Napoli nel 1442, come Alfonso I di Napoli.[1].

NoteModifica

  1. ^ Flavia Luise, I D'Avalos: una grande famiglia aristocratica napoletana nel Settecento, Napoli, 2006, p. 29 - ISBN 88-207-3978-X

BibliografiaModifica

  • Autori vari: Ruy López Dávalos, adelantado de Murcia y condestable de Castilla, Úbeda Información, nº 468, 28 marzo 2009, pp. 2-3.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN290843362 · WorldCat Identities (EN290843362