Sérgio Reis

attore, cantante e politico brasiliano

Sérgio Reis, all'anagrafe Sérgio Bavini (San Paolo, 23 giugno 1940), è un cantante, attore e politico brasiliano.

Sérgio Reis
Sergioreis.jpg
NazionalitàBrasile Brasile
GenereMúsica sertaneja
Periodo di attività musicale1967 – in attività
Album pubblicati58
Sito ufficiale

Appartiene a una famiglia di origini italiane.

BiografiaModifica

Carriera artisticaModifica

Ha scoperto l'amore per la musica intorno al 1960. Inizialmente aderente al movimento Jovem Guarda, si è poi orientato soprattutto verso il sertanejo. In attività dal 1967, si è anche affermato a livello internazionale; artista musicale fecondissimo, in certi periodi è arrivato anche a pubblicare più di un album in uno stesso anno. Nel terzo millennio ha vinto due Latin Grammy: il primo per l'album Questão de Tempo (2014), l'altro per il CD/DVD Amizade Sincera II (2015), registrato insieme a Renato Teixeira.

Come attore ha sostenuto piccoli ruoli in alcune telenovelas, tra cui Pantanal, ed è stato interprete protagonista di tre film.

PoliticaModifica

Nel 2010 si è candidato come membro del Partito della Repubblica (PR) per un posto da deputato federale per il Minas Gerais, salvo poi ritirarsi durante la campagna elettorale.

Nel 2014 si è ripresentato per la stessa carica, questa volta correndo nelle file del Partito Repubblicano Brasiliano (PRB), ed è risultato eletto con 45.330 voti. Il suo mandato quadriennale è iniziato il 1 ° febbraio 2015. Alla Camera dei Deputati si è occupato soprattutto di sanità e di sicurezza sociale, con un occhio particolare per anziani e pensionati.

Il 17 aprile 2016 Sérgio Reis ha appoggiato la richiesta d'impeachment contro Dilma Rousseff. Nell'agosto 2017 ha votato a favore dell'autorizzazione a procedere nei confronti di Michel Temer.

Per tutto il mandato ha proseguito la carriera artistica. Nel 2018, a causa di problemi di salute, ha preferito non ricandidarsi. Nel 2022, sempre più proteso verso l'anticomunismo, ha sostenuto Jair Bolsonaro alle elezioni presidenziali.

DiscografiaModifica

  • 1967 – Coração de Papel
  • 1969 – Anjo Triste
  • 1973 – Sérgio Reis
  • 1974 – João de Barro
  • 1975 – Saudade de Minha Terra
  • 1976 – Retrato do Meu Sertão
  • 1977 – Sérgio Reis – Disco de ouro
  • 1977 – O Menino da Porteira
  • 1977 – Relaciones Internacionales
  • 1978 – Mágoa de Boiadeiro
  • 1978 – Natureza
  • 1979 – Sérgio Reis
  • 1980 – Sérgio Reis
  • 1980 – Sérgio Reis – Disco de ouro
  • 1981 – Boiadeiro Errante
  • 1982 – O Melhor de Sérgio Reis
  • 1982 – Os Grandes Sucessos de Sérgio Reis
  • 1982 – A Sanfona do Menino
  • 1983 – Sérgio Reis – Disco de ouro
  • 1983 – Sérgio Reis
  • 1984 – Sérgio Reis
  • 1985 – Sérgio Reis
  • 1985 – O Melhor de Sérgio Reis – Vol. 2
  • 1987 – Sérgio Reis
  • 1988 – Sérgio Reis
  • 1989 – Sérgio Reis
  • 1990 – Pantaneiro
  • 1991 – Sérgio Reis
  • 1993 – Sérgio Reis
  • 1993 – Sérgio Reis – Acervo Especial
  • 1994 – Ventos Uivantes
  • 1995 – Grandes Sucessos de Sérgio Reis
  • 1995 – Os Originais – Sérgio Reis
  • 1996 – Marcando Estrada
  • 1996 – O Rei do Gado
  • 1997 – Vida Violeira
  • 1997 – Boiadeiro
  • 1998 – Sérgio Reis – Coleção JT
  • 1998 – Sérgio Reis – Do Tamanho do Brasil
  • 1998 – Essencial
  • 1999 – Sérgio Reis – Popularidade
  • 1999 – Essencial de Sérgio Reis
  • 1999 – Melhor de Sérgio Reis
  • 2000 – Série Bis – Jovem Guarda
  • 2000 – Sérgio Reis – Dose Dupla
  • 2000 – 40 anos de Estrada
  • 2000 – Sérgio Reis & Convidados
  • 2000 – Sérgio Reis
  • 2001 – Sérgio Reis – 100 anos de Música
  • 2002 – Sérgio Reis – Nossas Canções
  • 2003 – O Divino Espírito do Sertão
  • 2003 – Sérgio Reis e Filhos – Violas e Violeiros
  • 2007 – Tributo a Goiás
  • 2008 – Coração Estradeiro
  • 2009 – 50 Anos Cantando o Brasil
  • 2010 – Amizade Sincera (con Renato Teixeira)
  • 2013 – Questão de Tempo
  • 2015 - Amizade Sincera II (con Renato Teixeira)

FilmografiaModifica

CinemaModifica

  • O Menino da Porteira (1976)
  • Mágoas de Boiadeiro (1977)
  • Filho Adotivo (1984)

TelevisioneModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN78795155 · ISNI (EN0000 0000 5492 9705 · Europeana agent/base/50626 · LCCN (ENno00056177 · BNF (FRcb159340798 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no00056177