SRT (azienda)

SRT
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Fondazione2012
Fondata daFCA US
Chiusura2014 (riaccorpamento in Dodge)
2021 (scioglimento definitivo)
Sede principaleDetroit
GruppoStellantis
SettoreAutomobilistico

La SRT (sigla di Street and Racing Technology) è stata per pochi anni una casa automobilistica autonoma[1] statunitense, parte di Fiat Chrysler Automobiles tramite FCA US. È stata la divisione sportiva del gruppo statunitense dopo la reincorporazione in Dodge.

StoriaModifica

 
SRT Viper del 2012

L'azienda nasce come divisione per la realizzazione di versioni più prestazionali delle vetture del gruppo, concentrandosi sulla preparazione di vari kit sportivi. Nel 2012 la divisione diventa un vero e proprio marchio a sé stante,[1] in coincidenza col debutto della quinta generazione della Viper.[2][3]

Il 13 febbraio 2021, Mopar Insiders ha dato notizia d'aver contattato i responsabili della comunicazione di Stellantis, il cui portavoce avrebbe confermato che tutti gli elementi chiave del gruppo di ingegneri SRT sono stati integrati nell'organizzazione ingegneristica globale di Stellantis; in tal modo viene sancita la chiusura della divisione SRT.[4][5]

NoteModifica

  1. ^ a b Dodge Viper - SRT diventa un brand, su quattroruote.it, 14 dicembre 2011. URL consultato il 16 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2014).
  2. ^ Viper - Nuovo modello, nuovo logo, su quattroruote.it, 15 febbraio 2012. URL consultato il 15 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2014).
  3. ^ SRT: questo il logo della nuova Viper. Si chiamerà Stryker, su autoblog.it, 15 febbraio 2012. URL consultato il 15 febbraio 2012.
  4. ^ (EN) Robert S. Miller, Stellantis has "disbanded" the street & racing technology (SRT) division, su moparinsiders.com, 13 febbraio 2021. URL consultato il 16 febbraio 2021.
  5. ^ Rosario Murgida, Stellantis. La Dodge dice addio alle versioni SRT, in Quattroruote, 16 febbraio 2021. URL consultato il 16 febbraio 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Sito ufficiale, su drivesrt.com. URL consultato il 15 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 15 febbraio 2012).
  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti