Apri il menu principale
Salvador Sánchez Cerén
Cadena 12 (34186610605) cropped.jpg
Salvador Sánchez Cerén nel 2017

Presidente di El Salvador
Durata mandato 1º giugno 2014 –
1º giugno 2019
Predecessore Mauricio Funes
Successore Nayib Bukele

Dati generali
Partito politico Fronte Farabundo Martí per la Liberazione Nazionale
Firma Firma di Salvador Sánchez Cerén

Salvador Sánchez Cerén (Quezaltepeque, 18 giugno 1944) è un politico salvadoregno, Presidente di El Salvador dal giugno 2014 al giugno 2019.

Indice

BiografiaModifica

Esponente del Fronte Farabundo Martí per la Liberazione Nazionale, è stato eletto Presidente alle elezioni presidenziali del 2014.

Dall'ottobre 2016, il suo governo e la FMLN difendono un progetto di legalizzazione parziale dell'aborto (in caso di stupro o di pericolo per la vita della madre ) ma si trovano ad affrontare l'opposizione dei partiti di destra che bloccano le riforme in Parlamento.[1] Nel 2017, il suo governo ha modificato il Codice della famiglia per vietare i matrimoni tra figli.[2]

Nell'aprile 2017, El Salvador è stato il primo paese al mondo a vietare le miniere di metalli sul proprio territorio, per motivi ambientali e di salute pubblica.

Ha stabilito relazioni diplomatiche con la Cina nell'agosto 2018. Gli Stati Uniti denunciano una "ingerenza negli affari interni del continente americano" e annunciano una prossima revisione dei suoi rapporti con El Salvador.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN309564006 · ISNI (EN0000 0004 3482 178X · LCCN (ENno2014069555 · GND (DE1089783418 · WorldCat Identities (ENno2014-069555