Sandefjord

comune e città norvegese
Sandefjord
comune
Sandefjord – Stemma
Sandefjord – Veduta
Sandefjord city
Localizzazione
StatoNorvegia Norvegia
RegioneØstlandet
ConteaVestfold og Telemark våpen.svg Vestfold og Telemark
Amministrazione
CapoluogoSandefjord
SindacoBjørn Ole Gleditsch (H)
Lingue ufficialiNorvegese neutrale
Territorio
Coordinate
del capoluogo
59°07′43.72″N 10°13′10.96″E / 59.12881°N 10.21971°E59.12881; 10.21971 (Sandefjord)
Superficie422,26 km²
Abitanti64 345[1] (1 gennaio 2021)
Densità152,38 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Codice SSB3804
Nome abitantiSandefjording
Cartografia
Mappa di localizzazione: Norvegia
Sandefjord
Sandefjord
Sandefjord – Mappa
Sito istituzionale

Sandefjord è un comune norvegese e una città della contea di Vestfold og Telemark in Norvegia circa 120 km a sud di Oslo.[2] Ha ricevuto lo status di città nel 1845.

Il comune si affaccia sulla parte occidentale del fiordo di Oslo per uno sviluppo costiero complessivo di circa 160 km, nel territorio comunale sono incluse 124 isole. Confina ad ovest con il comune di Larvik, a nord con quello di Tønsberg e a est con il comune di Færder. Gli attuali confini del comune risalgono al 2017 quando sono stati incorporati i comuni di Andebu e Stokke.[3]

Il centro abitato di Sandefjord si estende sui due lati del fiordo di Sandefjord. Nel 2019 la cittadina aveva 44 368 abitanti. Altri centri abitati del comune sono Stokke, Andebu, Melsomvik, Kodal, Fossnes e Høyjord, una ridotta percentuale della popolazione vive in aree rurali.[3]

Geografia fisicaModifica

La parte settentrionale del comune è collinare, il punto più elevato è il monte Brånafjell (399 m s.l.m.) situato nel villaggio di Høyjord.

Nel territorio del comune vi sono 16 aree protette che tutelano foreste costiere, torbiere o aree umide.[3]

Curiosamente il comune ha una piccola exclave, la località di Himberg è infatti circondata interamente dal territorio del comune di Larvik

StoriaModifica

I più antichi reperti rinvenuti nel comune risalgono al neolitico, principalmente manufatti in selce o pietra locale. Numerose sono le testimonianze della presenza vichinga, tra le tracce più importanti è il sito di tombe reali Gokstadhaugen nei pressi della città. Nel 1880 venne ritrovata la nave vichinga Gokstad, attualmente conservata al Museo delle navi vichinghe di Oslo.

Dell'epoca medievale rimangono quattro chiese, una Stavkirke a Høyjord e tre in muratura: quelle di Skjee e Andebu, entrambe risalenti al XII secolo e la più recente chiesa di Kodal.[3]

Dalla metà del XIX secolo nei cantieri navali di Sandefjord vennero costruite numerose navi per la caccia alla balena e nel 1905 da qui partì una spedizione baleniera verso l'Antartide. Dal 1950 in poi l'industria baleniera venne gradualmente ridotta. La storia della caccia alle balene viene ripercorsa all'interno di un museo,[3] l'unico del genere in Europa.[2] Sandefjord è stata nel passato anche un'importante meta turistica per via dei suoi bagni termali.

Oggi l'industria cittadina si basa ancora sui cantieri navali ma anche sull'industria chimica legata al petrolio e industrie alimentari.

NoteModifica

  1. ^ Statistics Norway – Population and quarterly changes
  2. ^ a b (EN) In the footsteps of the Vikings, su visitnorway.com. URL consultato il 27 dicembre 2020.
  3. ^ a b c d e (NO) Sandefjord, su snl.no. URL consultato il 27 dicembre 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN148934877 · ISNI (EN0000 0004 0460 5998 · GND (DE4282825-9 · WorldCat Identities (ENlccn-n81095148
  Portale Norvegia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Norvegia