Sarnen

comune svizzero nel Canton Obvaldo
Sarnen
città
Sarnen – Stemma
Sarnen – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Obwalden matt.svg Obvaldo
DistrettoNon presente
Amministrazione
Lingue ufficialitedesco
Territorio
Coordinate46°53′49″N 8°14′49″E / 46.896944°N 8.246944°E46.896944; 8.246944 (Sarnen)Coordinate: 46°53′49″N 8°14′49″E / 46.896944°N 8.246944°E46.896944; 8.246944 (Sarnen)
Altitudine471 e 1 309 m s.l.m.
Superficie70,01 km²
Abitanti10 165 (2015)
Densità145,19 ab./km²
FrazioniFreiteil, Kägiswil, Ramersberg, Schwendi
Comuni confinantiAlpnach, Entlebuch (LU), Flühli (LU), Giswil, Hasle (LU), Kerns, Sachseln
Altre informazioni
Cod. postale6056, 6060, 6062, 6063
Prefisso041
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS1407
TargaOW
Nome abitantiSarner
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Sarnen
Sarnen
Sarnen – Mappa
Sito istituzionale

Sarnen (toponimo tedesco) è un comune svizzero di 10 165 abitanti nel Canton Obvaldo, sul lago di Sarnen. Ha lo status di città ed è la capitale del cantone.

Geografia fisicaModifica

StoriaModifica

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

 
Dorfplatz, la piazza principale della città

Architetture religioseModifica

  • Chiesa di Maria Lauretana, sulla Dorfplatz, barocca, costruita nel 1658-1662[1] con facciata ottocentesca[senza fonte]
  • Convento femminile di Sant'Andrea (Frauenkloster St. Andreas)[1], lungo la Brunigstrasse, monastero fondato nel XII secolo e ricostruito nel 1618[senza fonte]

Architetture civiliModifica

  • Municipio (Rathaus), sulla Dorfplatz, cinquecentesco ma ricostruito nel 1729-1731[1]
  • Haus am Grund[1], alle spalle della chiesa, edificio ligneo del 1589, che incorpora una casatorre medievale[senza fonte]

CulturaModifica

A questa località è legato un manoscritto fondamentale per la storia della nascita della Confederazione elvetica, il Libro bianco di Sarnen; in esso si trova anche la saga di Guglielmo Tell[1].

EconomiaModifica

Nella frazione Kägiswil ha sede il Gruppo Leister, azienda metalmeccanica attiva a livello internazionale.

Infrastrutture e trasportiModifica

La città è servita dall'omonima stazione sulla linea Lucerna-Interlaken.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Niklaus von Flüe, Sarnen, in Dizionario storico della Svizzera, 13 agosto 2013. URL consultato il 2 luglio 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN238102887 · GND (DE4379842-1 · WorldCat Identities (ENviaf-238102887
  Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Svizzera