Apri il menu principale

Scientific American

rivista di divulgazione scientifica
Scientific American
Logo
AbbreviazioneSciAm
StatoStati Uniti Stati Uniti
Linguainglese
Periodicitàmensile
Generestampa scientifica
Formatocartaceo ed e-book
FondatoreRufus Porter
Fondazione28 agosto 1845
SedeNew York
EditoreSpringer Nature
Diffusione cartacea462.875 (2013)
ISSN0036-8733 (WC · ACNP)
Sito web
 
La copertina di Scientific American del settembre 1848.
La copertina di Scientific American del 25 novembre 1905.

Scientific American è una delle più antiche e prestigiose riviste di divulgazione scientifica, pubblicata dal Nature Publishing Group.

Fu fondata da Rufus Porter il 28 agosto 1845 durante la presidenza di James Knox Polk ed è pubblicata con cadenza mensile. Il nome è colloquialmente abbreviato in SciAm.

La rivista, di ampia diffusione, propone articoli autorevoli su discipline scientifiche attuali ed innovative. Non è soggetta a revisione paritaria come le riviste di comunicazione scientifica quali Nature, ma è comunque rispettata per l'esposizione chiara degli articoli indirizzata ad un pubblico di appassionati o di scienziati operanti in campi diversi da quelli trattati.

In Italia la rivista Le Scienze, sebbene abbia una gestione indipendente, rappresenta l'edizione italiana di Scientific American, e in essa si possono trovare numerose traduzioni degli articoli originali della rivista statunitense.

Scientific American è la più antica rivista scientifica degli Stati Uniti ad essere stata pubblicata senza interruzioni nella sua storia editoriale[1]. Più di 50 differenti Premi Nobel sono stati collaboratori della rivista[2], e circa 140 hanno pubblicato un loro articolo in questa sede, spesso anticipando le intuizioni e le scoperte che li avrebbero poi resi famosi in tutto il mondo[1].

Indice

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Selva Sugunendran, Creation Vs Evolution: - a Scientific View, su Google Books, Xlibris Corporation, 2015, p. 278, ISBN 978-1514463413.
    «More than 140 Nobel laureates have written for Scientific American, most of whom wrote about their prizewinning works.».
  2. ^ Scientific American (edizione italiana), su archive.org, nº 239, Luglio 1988, p. 83. URL consultato il 29 ottobre 2018 (archiviato il 29 ottobre 2018).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN181916344 · LCCN (ENn89630981