Secondo (vescovo)

vescovo italiano
Secondo
vescovo della Chiesa cattolica
Secondo vescovo.jpg
Template-Bishop.svg
 
Consacrato vescovoVI secolo
DecedutoVI secolo
 

Secondo (... – ...) è stato un vescovo italiano, vescovo di Asti nel VI secolo.

BiografiaModifica

Don Pietro D'Acquino, alla luce di studi, pubblicati sulla rivista di cultura astigiana Il Platano nel 1976 e negli anni seguenti, formulò l'ipotesi che il vescovo Secondo, vissuto nel periodo longobardo, si guadagnò fama e riconoscenza battendosi per la pacifica convivenza tra il nucleo originario di abitanti della città gallo-romana di Hasta e gli occupanti longobardi.

 Lo stesso argomento in dettaglio: Ducato di Asti.

In tal caso Secondo d'Asti non fu un martire in senso stretto, ma un testimone della fede, facilmente individuato come vero protettore (patrono) della città.

In seguito la figura del vescovo venne trasformata dalla tradizione popolare nel soldato romano che si convertì alla fede cattolica e per tale motivo venne martirizzato sul luogo di edificazione della Collegiata astigiana.

 Lo stesso argomento in dettaglio: San Secondo d'Asti.

Le possibili ambiguità nella conoscenza della sua figura storica sono da individuarsi nella presenza di altri santi omonimi come ad esempio San Secondo, martire venerato a Ventimiglia.

BibliografiaModifica

  • G. Assandria, Il libro verde della Chiesa di Asti.
  • Pietro Giovanni Boatteri,Serie cronologica-storica de' Vescovi della Chiesa d'Asti, Asti 1807.
  • Gaspare Bosio, Storia della Chiesa di Asti, Asti 1894.
  • Gabotto F., Le più antiche carte dell'archivio capitolare di Asti (Corpus Chart. Italiae XIX). Pinerolo Chiantore-Mascarelli 1904.
  • Lorenzo Gentile Storia della Chiesa di Asti, Asti 1934.
  • Ughelli, Astenses Episcopi, in Italia Sacra, Venezia 1719.
  • Carlo Vassallo, Gli Astigiani sotto la denominazione straniera, Firenze 1879.
  • Guglielmo Visconti, Diocesi di Asti e Istituti di vita religiosi, Asti 2006.

Voci correlateModifica