Sergio Loro Piana

Sergio Loro Piana (Milano, 24 maggio 1944Milano, 21 dicembre 2013) è stato un imprenditore italiano, vicepresidente e amministratore delegato dell'omonima azienda tessile, leader mondiale del cashmere.

BiografiaModifica

La sua attività imprenditoriale continua nel solco tracciato dalla storica famiglia Loro Piana, originaria di Trivero e specializzata nel commercio dei panni di lana sin dall’inizio dell’Ottocento.

Negli anni Settanta Sergio subentra al padre Franco nella gestione aziendale, alternandosi ogni tre anni con il fratello Pier Luigi alla presidenza. Sergio e il fratello sono quindi i continuatori di una storia produttiva in cui tre generazioni sono accomunate dalla passione della qualità e della perfezione: i loro cavalli di battaglia sono i tessuti in lane extra fini, cashmere, vicuña e Tasmanian, lane della Tasmania e marchio esclusivo dell'azienda[1].

Dagli anni Novanta ha inizio lo sviluppo retail: Loro Piana apre negozi in tutto il mondo sviluppando nel tempo una rete di 130 boutique.[2]

L'8 luglio 2013 Loro Piana entra a far parte del Gruppo LVMH con l'acquisto (per 2 miliardi di euro, debiti compresi)[3] da parte del colosso francese dell'80% dell'azienda italiana dichiarando che «con spirito di continuità e nel rispetto assoluto dei valori fondamentali della maison italiana e in previsione dello sviluppo dell'attività, Loro Piana inizia la sua integrazione nel gruppo Lvmh». Antoine Arnault viene così nominato presidente del consiglio di amministrazione mentre Sergio e Pier Luigi Loro Piana assumono l'incarico di vicepresidenti[1]. Pochi mesi più tardi, in dicembre, a 69 anni Sergio Loro Piana, malato, muore.[3]

Vita privataModifica

Sposato con Luisa, tre figli, passione per i cavalli e la barca a vela.[2]

ArchivioModifica

L'archivio Loro Piana è stato depositato presso l'Archivio di Stato di Vercelli intorno agli anni Ottanta. Le informazioni provengono dal "Censimento degli archivi d'impresa in Piemonte" realizzato nel 2010 dalla Fondazione Istituto piemontese Antonio Gramsci, nell'ambito dell'Accordo di valorizzazione del patrimonio archivistico piemontese tra il Ministero per i Beni e Attività culturali e la Regione Piemonte.

L'archivio comprende per lo più documentazione amministrativa e finanziaria legata alla produzione dell'azienda[4].

NoteModifica

  1. ^ a b Sergio Loro Piana, su SAN - Portale degli archivi del Novecento. URL consultato l'11 luglio 2019.
  2. ^ a b Maria Latella, Addio al re del cachemire Sergio Loro Piana: amava i cavalli e le barche a vela, su ilmessaggero.it, 21 dicembre 2013. URL consultato il 12 luglio 2019.
  3. ^ a b Lutto nell'alta moda: è morto Sergio Loro Piana, su repubblica.it, 20 dicembre 2013. URL consultato il 12 luglio 2019.
  4. ^ Loro Piana, su SIUSA Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche. URL consultato l'11 luglio 2019.