Apri il menu principale
Beato Severijan Baranyk O.S.B.M.

Presbitero e martire

 
Nascita18 luglio 1889
Morte26 giugno 1941
Venerato daChiesa cattolica
Beatificazione27 giugno 2001

Severijan Baranyk al secolo Stepan (in ucraino: ‘‘‘Северія́н Степан Бара́ник‘’’?) (Oblast' di Leopoli, 18 luglio 1889Drohobyč, 26 giugno 1941) è stato un religioso ucraino, appartenente all'Ordine basiliano di San Giosafat Chiesa greco-cattolica ucraina, vittima della persecuzione dei cristiani in URSS. Papa Giovanni Paolo II lo dichiarò martire e lo proclamò beato nel 2001.

BiografiaModifica

Nel 1910 emette i voti e prende il nome di Severijan, Il 14 febbraio 1915 viene ordinato sacerdote e assegnato al monastero di Žovkva, noto per la sua attività missionaria ed editoriale. Nel 1932 è nominato superiore del monastero e parroco della chiesa della santissima Trinità a Drohobyč. Il 26 giugno 1941 viene arrestato e rinchiuso nel carcere della stessa città. Da allora più nessuno lo rivede vivo. Dopo il ritiro dell'Armata rossa alcune persone vedono il suo corpo, straziato dalle torture, nel territorio del carcere.

FontiModifica

Collegamenti esterniModifica