Sexy shop (film)

Film italiano del 2014

Sexy shop è un film del 2014 diretto da Maria Erica Pacileo e Fernando Maraghini, e tratto dall'omonimo romanzo di Vincenzo Marega[1].

Sexy shop
Sexy shop - Andrea Chimenti.png
Andrea Chimenti in una scena del film
Paese di produzioneItalia
Anno2014
Durata94 min
Generecommedia
RegiaMaria Erica Pacileo, Fernando Maraghini
SoggettoMaria Erica Pacileo
SceneggiaturaGiulia Accardi, Maria Erica Pacileo
ProduttoreVincenzo Marega
Produttore esecutivoMattia Vecchi
FotografiaGiovanni Ziberna
MontaggioFernando Maraghini, Maria Erica Pacileo
Effetti specialiGuido Pappadà
MusicheClaudio Collino
ScenografiaAndrea Arman
CostumiAntonella Mauro
TruccoAntonella Mauro
Interpreti e personaggi

TramaModifica

Luca, cinquantenne commesso in un sexy shop, è alle prese con le proprie insoddisfazioni come musicista; descrivendo le sue avventure e quelle dei suoi due ex compagni di scuola, nell'arco di una giornata. Il sexy shop è l'emblema delle molte personalità dei protagonisti, dei loro desideri nascosti e inconfessabili, non solo necessariamente a carattere sessuale.

ProduzioneModifica

Nel film appaiono come attori e clienti parecchi protagonisti della scena musicale Italiana degli anni ottanta tra i quali Ivan Cattaneo, Christina Moser e Maurizio Arcieri (Krisma), Johnson Righeira, Garbo, Gazebo, Mo-Do, Nevruz, Alberto Styloo, Oliver Skardy, oltre all'attrice e soubrette Elisabetta Viviani e allo scrittore Veit Heinichen.

L'autore del romanzo, Vincenzo Marega, oltre a partecipare come attore ha anche prodotto il film vincendo il premio Enzo Biagi per la “Categoria esordienti alla qualità di produzione cinema fiction” al sedicesimo Festival della televisione italiana.[2]

DistribuzioneModifica

Il film è uscito nelle sale italiane l'8 maggio 2014.

NoteModifica

  1. ^ Anna Fratarcangelo, Sexy Shop, tra assurdità e verità: l’intervista a Maria Erica Pacileo, Fernando Maraghini e Andrea Chimenti, su Indie Eye, 6 maggio 2015. URL consultato il 25 maggio 2015.
  2. ^ A Vincenzo Marega produttore e regista il premio Enzo Biagi, in Il Piccolo di Trieste, 2 febbraio 2015. URL consultato il 23 maggio 2015.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema