Sharpshooter (wrestling)

mossa di sottomissione nel wrestling
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.

La Sharpshooter, originariamente chiamata Sasori gatame o Scorpion Hold, è una presa di sottomissione del wrestling. È conosciuta anche con diversi altri nomi: Cloverleaf leg lace Boston crab, Standing reverse figure-four leglock e Scorpion Deathlock. Questa presa è stata inventata dal wrestler giapponese Riki Chōshū ed è stata resa popolare da Sting ma è generalmente associata a Bret Hart, che ha usato la mossa come finisher e le ha dato il nome di Sharpshooter. La Sharpshooter inizia con l'avversario in posizione supina inserendo tra le gambe dell'avversario la sua gamba sinistra che avvolge le gambe dell'avversario sul livello dello stinco. Tenendo le gambe dell'avversario in posizione, il lottatore poi afferra la gamba dell'avversario che ha attraversato la posizione sopra in posizione prona e va a comprimere la parte bassa della schiena.

Edge, applica la mossa su CM Punk

Storia e variantiModifica

Nonostante sia Bret Hart il nome a cui la presa è associata, i primi americani ad usarla furono Sting e Ron Garvin, che la battezzarono Scorpion Deathlock.

Hart ha rivelato nella sua autobiografia che l'unico nella Locker Room a conoscerla era Konnan e che gliela insegnò rinominandola Sharpshooter ed è al padre di Bret, (Stu Hart) al quale si deve l'invenzione del movimento per applicarla. Owen Hart il fratello di Bret, la usava come finisher avvalendosi però della destra al posto della sinistra.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling