Sidi Bennour

Città in Marocco
Sidi Bennour
città
(AR) سيدي بنور
(BER) ⵙⵉⴷⵉ ⴱⵏⵏⵓⵕ
Sidi Bennour – Bandiera
Localizzazione
StatoMarocco Marocco
RegioneCasablanca-Settat
ProvinciaSidi Bennour
Territorio
Coordinate32°22′48″N 8°15′00″W / 32.38°N 8.25°W32.38; -8.25 (Sidi Bennour)
Altitudine185 m s.l.m.
Abitanti39 593 (2004)
Altre informazioni
Cod. postale24350
Fuso orarioUTC+0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Marocco
Sidi Bennour
Sidi Bennour
Sito istituzionale

Sidi Bennour (in arabo: سيدي بنور) è una città del Marocco. Si trova nella regione di Casablanca-Settat, a 70 km da El Jadida e a 120 km da Marrakech.

Origine del nomeModifica

Il nome della provincia deriva da Abu Yannour Abdallah ben Wakris Doukkali, un santo del XII secolo sepolto all'ingresso della città.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

La popolazione è di 39593 (2004).

EconomiaModifica

L'economia è basata essenzialmente sull'agricoltura: l'allevamento bovino e la produzione agricola sono fra i primi fornitori di El Jadida, Marrakech, Casablanca e Agadir per quanto concerne ortaggi e carne. La città dispone del più grande mercato del Marocco « souk Tlat Sidi Bennour» che si tiene tutti i martedì, dove si trovano ogni genere di carni, frutta e ortaggi.

Nella città è presente il più grande zuccherificio del Marocco, Cosumar.

Rete stradaleModifica

L'autostrada A5, che porta alla capitale economica El Jadida e prolungata fino a Safi nel 2016, serve la provincia di Sidi Bennour[1].

EducazioneModifica

Scuole MedieModifica

  • Fatima Ezzahraa
  • Homan Fetouaki
  • Mokhtar Soussi

LiceiModifica

  • Lycée Sidi Bennour
  • Imam El Ghazaly

NoteModifica

  1. ^ Tribuna economica, Marocco, completata l’autostrada El Jadida-Safi, su etribuna.com. URL consultato il 19 agosto 2016.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Sidi Bennour, su fallingrain.com. URL consultato il 23 aprile 2012.
Controllo di autoritàVIAF (EN313473063 · WorldCat Identities (ENlccn-n79051878
  Portale Marocco: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Marocco