Apri il menu principale
Simone Uggetti

Sindaco di Lodi
Durata mandato 11 giugno 2013 –
1º agosto 2016[A 1]
Predecessore Lorenzo Guerini
Successore Sara Casanova

Dati generali
Partito politico Partito Democratico
Precedenti:
Partito Democratico della Sinistra, Democratici di Sinistra

Simone Uggetti (Sant'Angelo Lodigiano, 24 luglio 1973) è un politico italiano, esponente del Partito Democratico. È stato sindaco di Lodi dall'11 giugno 2013 al 1º agosto 2016[1].

Indice

BiografiaModifica

Cresciuto a Graffignana (in provincia di Lodi), ha conseguito la maturità scientifica presso il liceo Giovanni Gandini di Lodi[2]. Il 28 giugno 2014 si è sposato con Chiara Mariani ad Arena Po, in provincia di Pavia, secondo il rito civile[3].

Attività politicaModifica

Dopo essere stato eletto consigliere comunale a Lodi per due mandati consecutivi (1996-2005), fu prescelto quale assessore all'ambiente, alla mobilità, all'urbanistica e alle attività produttive nelle due giunte guidate da Lorenzo Guerini (2005-2013)[4].

Il 10 giugno 2013 fu eletto sindaco di Lodi al ballottaggio con il 53,62% dei voti, entrando formalmente in carica il giorno successivo[1][5]. Come primo cittadino promosse il potenziamento delle politiche sociali, la realizzazione di alcuni progetti di riqualificazione urbana, l'estensione del teleriscaldamento e un piano di contenimento dei costi, riducendo il numero dei dirigenti comunali e delle automobili di servizio[4][6]; durante il suo mandato si registrò inoltre un deciso incremento nella frazione di rifiuti differenziati, cresciuta dal 50,7% del 2013 al 69,1% del 2016[7][8][9].

Uggetti fu aspramente criticato per aver avallato l'ingresso in maggioranza di alcuni ex esponenti dell'opposizione di centro-destra e per aver inoltre affidato a uno di loro l'incarico di assessore[4], perdendo in questo modo il sostegno di Sinistra Ecologia Libertà[10] e del Partito dei Comunisti Italiani[11].

Secondo un sondaggio d'opinione commissionato da Il Sole 24 ORE nel gennaio del 2016, il suo consenso fra i cittadini lodigiani si attestava al 54,5%, risultando quindi sostanzialmente invariato rispetto all'esito elettorale ma in calo nei confronti di un'analoga rilevazione del 2015[12].

L'inchiesta sulla gestione delle piscineModifica

Il 3 maggio 2016, nell'ambito di un'inchiesta giudiziaria per l'ipotesi di reato di turbata libertà degli incanti, fu sospeso dalle funzioni di sindaco a seguito di un'ordinanza di custodia cautelare motivata dal presunto pericolo di inquinamento delle prove[13][14][15][16]: secondo la testimonianza di una dipendente comunale, Uggetti avrebbe favorito la società Sporting Lodi, partecipata al 45% dal Comune tramite un'azienda municipalizzata, nell'assegnazione del bando di gara relativo alla gestione di due piscine scoperte[17][18]. Dalle indagini emerse che il sindaco, nel tentativo di eliminare alcune tracce della sua condotta, sarebbe stato intenzionato a formattare computer e altri dispositivi in suo possesso[19]. In occasione di un interrogatorio, Uggetti avrebbe dichiarato di aver privilegiato la società partecipata operando «per il bene della città, non per interesse», nell'ottica di preservare gli equilibri di bilancio del Comune[20][21].

Il 13 maggio 2016 il Giudice per le indagini preliminari (GIP) revocò la misura di custodia in carcere, disponendo gli arresti domiciliari[22]; Uggetti fu rimesso in libertà il successivo 8 giugno, riacquistando contestualmente le prerogative di primo cittadino[23]. In una lettera aperta indirizzata alla cittadinanza, egli ribadì di essere stato animato «dalla volontà di agire per l'interesse generale e di contribuire alla solidità della gestione cittadina», preannunciando che sarebbe rimasto in carica sino al 31 luglio 2016[24]. Il successivo 1º agosto formalizzò le proprie dimissioni[1].

Il processo di primo grado, celebrato con la procedura del giudizio immediato fra il luglio del 2016 e il novembre del 2018[25], si concluse con la condanna di Uggetti a dieci mesi di reclusione e 300 euro di multa con sospensione condizionale della pena[26]; nella motivazione della sentenza, il giudice scrisse che «l'istruttoria processuale molto articolata ha considerevolmente ridimensionato l'impianto accusatorio»[27].

NoteModifica

AnnotazioniModifica

  1. ^ Sospeso dalle funzioni dal 3 maggio 2016 all'8 giugno 2016.

FontiModifica

  1. ^ a b c I sindaci di Lodi dal 1946 ad oggi, Comune di Lodi. URL consultato il 29 novembre 2016 (archiviato il 18 aprile 2015).
  2. ^ Francesco Gastaldi, Uggetti, dalla Fgci al Pd, in Corriere della Sera, 3 maggio 2016. URL consultato il 3 maggio 2016.
  3. ^ Cristina Vercellone, Fiori d’arancio per Uggetti, in Il Cittadino, 27 giugno 2014. URL consultato il 4 maggio 2016.
  4. ^ a b c Greta Boni, Dai Ds ai "renziani", l'erede designato di Guerini al Broletto, in Il Cittadino, 4 maggio 2016, p. 4.
  5. ^ Greta Boni, Uggetti: «Ha vinto la buona politica», in Il Cittadino, 11 giugno 2016. URL consultato il 12 maggio 2016.
  6. ^ Matteo Brunello e Greta Boni, Uggetti, i primi cento giorni, in Il Cittadino, 26 settembre 2013. URL consultato il 4 maggio 2016.
  7. ^ Ecosistema urbano XXI (PDF), Legambiente, 27 ottobre 2014, p. 36. URL consultato il 24 gennaio 2015.
  8. ^ La differenziata galoppa: grazie al "porta a porta" ora sfiora il 69%, in Il Cittadino, 1º febbraio 2017, p. 11.
  9. ^ Ecosistema urbano XXIV (PDF), Legambiente, 30 ottobre 2017, p. 86. URL consultato il 31 ottobre 2017.
  10. ^ Luca Sappino, Lodi, le larghe intese si fanno in provincia. L'ex consigliere berlusconiano nella giunta Pd, in L'Espresso, 25 luglio 2014. URL consultato il 5 giugno 2016.
  11. ^ Nessuna complicità con la giunta Uggetti (comunicato stampa di Marco Marconi, esponente della direzione provinciale PdCI), in Il Cittadino, 29 agosto 2014.
  12. ^ Lodi, scende il consenso del sindaco Uggetti, in Il Cittadino, 11 gennaio 2016. URL consultato il 4 maggio 2016.
  13. ^ Arrestato sindaco di Lodi. "Turbativa d'asta" in appalti delle piscine, in ANSA, 3 maggio 2016. URL consultato il 3 maggio 2016.
  14. ^ Sospensione dalla carica per il Sindaco di Lodi, Comune di Lodi. URL consultato il 3 maggio 2016.
  15. ^ Il prefetto firma la sospensione, incarico a tempo al vicesindaco per un massimo di 18 mesi, in Il Cittadino, 4 maggio 2016, p. 9.
  16. ^ Ordinanza 816/2016 (PDF), Tribunale ordinario di Lodi – Ufficio del Giudice per le indagini preliminari. URL consultato il 5 maggio 2016 (archiviato il 5 maggio 2016).
  17. ^ Carlo Catena, «Appalto truccato per le piscine estive»: arresto "shock" per il sindaco Uggetti, in Il Cittadino, 4 maggio 2016, p. 2.
  18. ^ Arrestato il sindaco Pd di Lodi per irregolarità negli appalti per due piscine comunali, in La Stampa, 3 maggio 2016. URL consultato il 3 maggio 2016.
  19. ^ «Formattiamo?». Le frasi che incriminano il sindaco di Lodi Uggetti, in Il Cittadino, 4 maggio 2016. URL consultato l'11 maggio 2016.
  20. ^ Cesare Giuzzi, Inchiesta di Lodi, Uggetti confessa, ma dice: ho agito per la città, in Corriere della Sera, 5 maggio 2016. URL consultato il 12 maggio 2016.
  21. ^ Uggetti dalla Gip. Sostituiti alcuni pc del Comune, in Il manifesto, 4 maggio 2016.
  22. ^ Carlo Catena, Scarcerato Uggetti: adesso è a casa, in Il Cittadino, 14 maggio 2016, p. 17.
  23. ^ Il sindaco è rientrato nelle stanze comunali, in Il Cittadino, 9 giugno 2016, p. 9.
  24. ^ Uggetti scrive: «Il nome di Lodi legato per errore a vicende negative», in Il Cittadino, 10 giugno 2016, p. 9.
  25. ^ Caso piscine, riprende oggi il processo all'ex sindaco, in Il Cittadino, 12 settembre 2016. URL consultato il 27 novembre 2016.
  26. ^ Carlo Catena, Uggetti condannato a dieci mesi: per l'ex sindaco una pena ridotta, in Il Cittadino, 30 novembre 2018, p. 3.
  27. ^ Carlo Catena, Ecco perché Uggetti è condannato: «Ma le accuse sono ridimensionate», in Il Cittadino, 1º marzo 2019, p. 3.