Sinagoga di Châlons-en-Champagne

La sinagoga di Châlons-en-Champagne fu eretta negli anni 1874 e 1875 su progetto dell'architetto di Châlons Alexis Vagny[1] (1821-1888), e inaugurata nel settembre 1875. Essa assomiglia a una piccola chiesa in stile ispano-moresco. Si trova al n. 21 di rue Lochet a Châlons-en-Champagne nel dipartimento della Marna (51).

Sinagoga di Châlons-en-Champagne
Chalons Marne Synagogue.jpg
StatoFrancia Francia
RegioneGrand Est
LocalitàChâlons-en-Champagne
Coordinate48°57′17.2″N 4°21′43″E / 48.954778°N 4.361944°E48.954778; 4.361944
Religioneebraica
ArchitettoAlexis Vagny
Stile architettonicostile moresco
Inizio costruzione1874
Completamento1875
«Che le Tue dimore siano piacevoli o Eterno Tsévaot!»
Il rosone della sinagoga.

Sulla facciata compare un versetto biblico in lingua ebraica tratto dal salmo 84:

«Che le Tue dimore siano piacevoli o Eterno Tsévaot!»

La sinagoga è tuttora in attività. Nella stessa via, proprio di fronte, si trova un tempio protestante datato 1880, di stile neogotico.

Storia della presenza ebraica a Châlons-en-ChampagneModifica

La presenza degli ebrei a Chalons risale al III secolo[2]. In ogni caso essa è attestata da documenti dell'XI secolo. Vi era a Châlons una scuola di discepoli di Rashi, i Tosafisti.

Gli ebrei furono espulsi durante la guerra dei cento anni, per una durata di parecchi secoli. Poi ritornarono grazie alla rivoluzione francese, all'inizio del XIX secolo. Dopo la guerra franco-prussiana del 1870/71, gli ebrei dell'Alsazia-Lorena che non volevano diventare tedeschi, s'installarono in massa nella regione.

Il seguito arrivarono ebrei dell'Europa Centrale e, infine, negli anni 1960, gli ebrei Pieds-noirs del Nordafrica.

Gli arresti del 20 luglio 1942 sono l'equivalente nel dipartimento della Marna del rastrellamento del Velodromo d'Inverno del 16 e 17 luglio nella zona di Parigi. Un lapide commemorativa è stata apposta sulla facciata della sinagoga e scoperta il 18 luglio 1993. Ogni anno, a luglio, si celebra una cerimonia in memoria degli ebrei allora deportati.

NoteModifica

  1. ^ (FR) Base Mérimée IA51000407
  2. ^ (FR) Edouard de Barthélemy, Diocèse ancien de Châlons-sur-Marne, histoire et monuments, 1861, p. 15

BibliografiaModifica

  • Dominique Jarrassé, L'âge d'or des synagogues, Paris, Éditions Herscher, 1991, ISBN 2-7335-0149-6.
  • Henry Schumann, Mémoire des communautés juives de Champagne-Ardenne, Bar-le-Duc, Impr. Lorraine Champagne publicité, 2005, ISBN 2-9524750-0-8.

Altri progettiModifica