Apri il menu principale

BiografiaModifica

Nonostante una lunga carriera composta da EP e singoli, Sirah non ha mai pubblicato un vero e proprio album, se non il suo primo EP risalente al 2007, "Clean Windows Dirty Floors", in collaborazione con Dj Hoppa.[1] Nel 2010 avviene la prima collaborazione col dj Skrillex, "Weekends!!!", uscito per il primo ep dell'artista, "My Name Is Skrillex": non mancheranno le collaborazioni col dj, che la richiamerà per l'album Bangarang nei singoli Kyoto e Bangarang: quest'ultimo ha valso ad entrambi, nel 2012, un Grammy Award per la migliore canzone dance/elettronica[2].

Gli anni più attivi dell'artista, per quanto riguarda gli EP saranno l'andata 2012-2013, che vede la pubblicazione di C.U.L.T. Too Young To Die e Inhale, probabilmente i più conosciuti ma anche i più nostalgici dell'artista, quale si immerge in un pop rap mischiato con basi synth pop e talvolta dubstep. Dal 2015, Sirah è attiva nell'attività solista per quanto riguarda la pubblicazione di singoli, in particolare Shots che vede la partecipazione di Demi Lovato nel video ufficiale.[3]

Con quest'ultima ha collaborato nel singolo Waitin For You.

ControversieModifica

Poco prima della fama, Sirah è stata arrestata all'età di 15 anni, per dei graffiti, presso Los Angeles.[4]

DiscografiaModifica

EP/MixtapeModifica

SingoliModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Sirah, su Discogs. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  2. ^ (EN) Skrillex Wins Best Dance Electronic Album, in GRAMMY.com, 12 febbraio 2012. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  3. ^ SIRAH, Sirah- Shots (Official video), 2 marzo 2018. URL consultato il 2 dicembre 2018.
  4. ^ (EN) Sirah - Bio, Facts, Family | Famous Birthdays, su Famous Birthdays. URL consultato il 2 dicembre 2018.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN266381554 · ISNI (EN0000 0003 8286 5210 · LCCN (ENno2012109504 · BNF (FRcb16607815z (data) · WorldCat Identities (ENno2012-109504