Siringa (mitologia)

ninfa della mitologia greca trasformata in canne del canneto

Nella religione greca antica Siringa (in greco antico: Σύριγξ, Sýrinx) è una ninfa naiade[1], figlia di Ladone[2].

Siringa
Godecharle Pan poursuivant Syrinx.jpg
Siringa inseguita da Pan
Nome orig.Σύριγξ
Caratteristiche immaginarie
SpecieNinfa naiade
SessoFemmina
Luogo di nascitaArcadia
Pan insegue Siringa di Anne-Louis Girodet de Roussy-Trioson, 1826

MitologiaModifica

Seguace di Artemide, fu inseguita dal dio Pan desideroso di possederla e sfuggendogli giunse fino alle rive del fiume Ladone dove invocò l'aiuto delle Naiadi e da loro fu trasformata in canne palustri che al soffio del vento emettevano un suono delicato.
Udendo quel suono Pan decise di costruire un nuovo strumento musicale (il Flauto di Pan) a cui diede il nome della ninfa[2].

NoteModifica

  1. ^ (EN) Ladone, su theoi.com. URL consultato il 1º luglio 2019.
  2. ^ a b (EN) Ovidio, Metamorfosi, I, 689, su theoi.com. URL consultato il 1º luglio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN10657561 · CERL cnp00557847 · LCCN (ENsh2002011035 · GND (DE119510448 · BNF (FRcb131848775 (data) · J9U (ENHE987007566329905171 · WorldCat Identities (ENviaf-10657561
  Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca