Snakefinger

musicista e compositore inglese
Snakefinger
NazionalitàRegno Unito Regno Unito
GenereBlues rock
Rock
Rock sperimentale
New wave
Periodo di attività musicale1971 – 1987
Strumentochitarra, basso, voce, violino
EtichettaRalph Records
Revelation
Mooncrest
Rough Trade
Gruppo attualeSnakefinger & The Vestal Virgins
Gruppi precedentiThe Residents, Chilli Willi and the Red Hot Peppers

Philip Charles Lithman, noto con il nome d'arte Snakefinger (Londra, 17 giugno 1949Linz, 1º luglio 1987), è stato un musicista e compositore inglese.

BiografiaModifica

Lithman nacque a Tooting, nella zona sud di Londra, e mosse i primi passi come musicista nella scena British blues degli anni sessanta. Nel 1971 si trasferì negli Stati Uniti a San Francisco e il suo nome iniziò ad essere associato con il gruppo di rock sperimentale The Residents. È stato spesso detto che il soprannome di "Snakefinger" gli fosse stato dato dagli stessi Residents basandosi su una fotografia di Lithman ritratto mentre suonava, nella quale una delle sue dita sembrava proprio essere un serpente pronto ad attaccare il suo violino.

Nel 1972 Lithman ritornò in Inghilterra e formò la pub rock band Chilli Willi and the Red Hot Peppers insieme a Martin Stone, ex-membro dei Mighty Baby e futuro ex-membro della Junior's Blues Band. Come duo, il gruppo pubblicò l'album Kings of Robot Rhythm. Nel 1974, arrivò il secondo album intitolato Bongos Over Balham.

I Chilli Willi durarono fino al 1975, nel 1976 Lithman tornò in America, questa volta stabilendosi a Los Angeles, in California, e il sodalizio con Stone si sciolse.

Dopo qualche anno, Lithman si spostò nuovamente a San Francisco, riprendendo i contatti con i Residents, e suonando e registrando con loro, anche se non fu mai ben chiarito se divenne un membro del gruppo a tutti gli effetti oppure un semplice collaboratore. I dischi solisti di Lithman, incisi sotto lo pseudonimo di "Snakefinger", furono pubblicati dall'etichetta dei Residents, la Ralph Records.

Il primo album su Ralph fu Chewing Hides the Sound del 1979, contenente materiale originale scritto insieme ai Residents e cover strampalate come la The Model dei Kraftwerk. I brani mettevano in mostra il suo caratteristico modo di suonare la slide guitar ed il gusto per i testi surreali[1]. A quest'album seguì Greener Postures nel 1980, che include le sue prime composizioni da solista a nome Snakefinger.

Mentre era in tour in Australia nel 1980, Lithman ebbe un infarto che lo costrinse in ospedale per un periodo di sei mesi.

Nel 1982 Lithman formò il suo gruppo-spalla chiamato The Vestal Virgins con l'ex collaboratore di Captain Beefheart Eric Drew Feldman. Snakefinger & The Vestal Virgins pubblicarono Manual of Errors per la Ralph nel 1982. L'album di cover di brani blues Snakefinger's History of the Blues: Live in Europe nel 1984, e Night of Desirable Objects nel 1986.

Lithman suonò insieme ai Residents durante il loro 13th Anniversary Tour del 1986. Il 1º luglio 1987, Snakefinger e la sua band, The Vestal Virgins, arrivarono a Linz, in Austria, per il tour European Night. La mattina successiva, prima della programmata esibizione al "Posthof Club", egli venne rinvenuto cadavere nella sua stanza mortalmente colpito da un forte attacco di cuore. Proprio il giorno della sua morte, il 1º luglio 1987, venne pubblicato il suo singolo ironicamente intitolato There's No Justice in Life ("Non c'è giustizia nella vita").

DiscografiaModifica

Chilli Willi and the Red Hot PeppersModifica

  • Kings of the Robot Rhythm (Revelation LP, 1972)
  • Bongos over Balham (Mooncrest LP, 1974)
  • I'll Be Home (compilation di rarità) (Proper Records CD, 1996)

SnakefingerModifica

Apparizioni su album dei ResidentsModifica

Apparizioni con la The Club Foot OrchestraModifica

  • Wild Beasts (Ralph LP, 1986)

CompilationModifica

  • Savoy Sound — Wave Goodbye (CD Presents, 1981)
  • Potatoes: A Collection Of Folk Songs by Ralph Records (Ralph Records, 1987)
    • canzone: The Ballad Of Sawney Beane/Sawney's Death Dance a nome Snakefinger & His Midi-Evil Vestal Virgins

Collaboratori variModifica

NoteModifica

  1. ^ Eddy Cilia e Federico Guglielmi, New wave: 100 album fondamentali, in Mucchio Extra, Stemax Coop, #30 autunno 2008.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN38134830 · ISNI (EN0000 0000 5958 6297 · Europeana agent/base/63036 · LCCN (ENn95031018 · GND (DE13524238X · BNF (FRcb160368128 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n95031018