La socată[1] o suc de soc è una bibita analcolica tradizionale della Romania

Socată
Socată sticlă.jpg
Una bottiglia di socată
Origini
Luogo d'origineRomania Romania
Diffusioneinternazionale
Dettagli
Categoriabevanda
Ingredienti principaliacqua, fiori di sambuco, zucchero, limone

La ricetta è preparata con i fiori di sambuco (Sambucus nigra, chiamato soc in lingua romena).

In Romania, Svezia, Svizzera, Albania, Serbia, Bosnia ed Erzegovina, Montenegro, Macedonia del Nord, Croazia, Ucraina, Polonia, Cipro, India, Islanda, Lituania, Lettonia, Estonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Russia viene commercializzata una "Fanta Shokata" basata sulla socată, mentre in Italia viene venduta la "Fanta al limone e fiori di sambuco" con un gusto molto simile.

PreparazioneModifica

 
Bottiglie di socată al sole

I fiori di sambuco vengono messi in un contenitore grande e sono aggiunti acqua, 250 g di zucchero e un limone a fette circolari. Il contenitore è sistemato in un luogo soleggiato per una settimana circa, mescolando il liquido quotidianamente con un cucchiaio di legno per favorire la fermentazione. Dopo una settimana al sole, il liquido viene filtrato attraverso un setaccio, imbottigliato e conservato in un luogo fresco e buio. Dopo un'altra settimana, la socată è pronta per la degustazione.

ProprietàModifica

La socată ha proprietà medicinali: agisce contro la stitichezza, aiuta ad eliminare le tossine e viene utilizzata per combattere le infezioni urinarie e renali.

NoteModifica

  1. ^ dexonline.news20.ro, http://www.dexonline.news20.ro/cuvant/socata.html.

Altri progettiModifica