Apri il menu principale

Social justice warrior

individuo che promuove punti di vista socialmente progressivisti ed estremisti

Social justice warrior (comunemente abbreviato come SJW, letteralmente: "combattente per la giustizia sociale") è un termine peggiorativo per un individuo che promuove punti di vista socialmente progressivi, come il femminismo, i diritti civili, il multiculturalismo,[1][2] così come sulle politiche di identità.[3] L'accusa che qualcuno sia un SJW implica spesso che questi stia perseguendo un conveniente vantaggio personale piuttosto che l'adesione ad una convinzione reale,[4] e di impegnarsi in dispute non rilevanti.[5]

L'espressione ha avuto origine nel tardo XX secolo come termine neutro o positivo per le persone impegnate nell'attivismo su temi di giustizia sociale.[1] Nel 2011, quando il termine apparve per la prima volta su Twitter, il suo significato è cambiato da termine prevalentemente positivo ad estremamente negativo.[1] Durante la controversia Gamergate, la connotazione negativa ha ottenuto un maggiore uso, ed è stata rivolta in particolare a coloro che aderivano acriticamente al liberalismo sociale, all'inclusività culturale o al femminismo, nonché ad altre opinioni ritenute politicamente corrette (come l'appropriazione culturale o l'intersezionalità).[1][2][6][7]

Il termine è entrato nella cultura popolare, inclusa una parodia dei videogiochi di ruolo, chiamata Social Justice Warriors, e distribuita nel 2014.[8][9][10]

NoteModifica

  1. ^ a b c d Ohlheiser, Abby (October 7, 2015). "Why 'social justice warrior,' a Gamergate insult, is now a dictionary entry". The Washington Post. Archived from the original on January 26, 2017.
  2. ^ a b Johnson, Eric (October 10, 2014). "Understanding the Jargon of Gamergate". Re/code. Archived from the original on January 2, 2016. A Social Justice Warrior, or SJW, is any person, female or male, who argues online for political correctness or feminism. 'Social justice' may sound like a good thing to many of our readers, but the people who use this term only use it pejoratively.
  3. ^ Blistein, Jon, Billy Corgan Compares 'Social Justice Warriors' to Cults, Maoists, KKK, in Rolling Stone, 19 aprile 2016 (archiviato il 26 gennaio 2017).
  4. ^ Heron, Michael James; Belford, Pauline; Goker, Ayse (2014). "Sexism in the circuitry: female participation in male-dominated popular computer culture". ACM SIGCAS Computers and Society. 44 (4): 18–29. doi:10.1145/2695577.2695582.
  5. ^ Ringo, Allegra (August 28, 2014). "Meet the Female Gamer Mascot Born of Anti-Feminist Internet Drama". Vice. Archived from the original on January 14, 2016.
  6. ^ Graham J Noble, THE HYPOCRISY OF SJW’S AND CULTURAL APPROPRIATION; Liberty Nation
  7. ^ Cathy Young, The Totalitarian Doctrine of ‘Social Justice Warriors’; Observer.com
  8. ^ Parreno, Ryan (September 9, 2014). "Social Justice Warriors Now Have Their Own RPG". Gameranx. Archived from the original on January 3, 2015.
  9. ^ "Social Justice Warrior Review". Technology Tell. March 30, 2015. Archived from the original on January 3, 2016.
  10. ^ Andrew Breiner, Don't Feed The Trolls, Fight Them, in ThinkProgress, 13 marzo 2015 (archiviato il 1º marzo 2016).

Voci correlateModifica

  Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica