Twitter

servizio gratuito di social network e microblogging
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Tweet" rimanda qui. Se stai cercando altri significati, vedi Tweet (disambigua).
Twitter
sito web
Logo
URLtwitter.com
Tipo di sitoServizio di rete sociale (social network)
LinguaMultilingue
Registrazionegratuita
Scopo di lucro
ProprietarioJack Dorsey, Chairman
Evan Williams, CEO
Biz Stone, Creative Director
Creato daJack Dorsey
Noah Glass
Biz Stone
Evan Williams
Lancio15 luglio 2006
FatturatoAumento 3,04 miliardi di $ (2018)[1]

Aumento 1,20 miliardi di $ (2018)[1] (utile netto)

Stato attualeattivo
SloganWhat's happening?

Twitter (pronuncia AFI [ˈtwɪtər]) (TWTR)[2] è un servizio di notizie e microblogging fornito dalla società Twitter, Inc. con sede a San Francisco (Stati Uniti), con filiali a San Antonio e Boston. Twitter, Inc. è stato originariamente creato in California ma nel 2007 è passato sotto la giurisdizione dello stato del Delaware.[3] Da quando Jack Dorsey lo creò nel marzo 2006 e lanciò nel luglio dello stesso anno, la rete ha guadagnato popolarità in tutto il mondo; si stima abbia più di 300 milioni di utenti che generano 65 milioni di tweet al giorno e gestisca più di 800.000 richieste di ricerca giornaliere. È stato anche soprannominato "l'SMS di Internet".[4]

La rete consente di postare[5] brevi messaggi di testo di breve lunghezza, con un massimo di 280 caratteri[6] (originariamente 140)[7], chiamati tweet, che vengono visualizzati nella pagina principale dell'utente. Gli utenti possono iscriversi ai tweet di altri utenti, questo si chiama "seguire" e gli abbonati si chiamano "seguaci",[8] follower e talvolta tweep[9] (Twitter + peeps, seguaci alle prime armi che non hanno ancora fatto molti tweet). Per impostazione predefinita i messaggi sono pubblici e possono essere trasmessi privatamente, mostrandosi solo a determinati seguaci. Gli utenti possono twittare dal sito web del servizio con applicazioni esterne ufficiali (come per gli smartphone) o tramite il servizio SMS (Short Message Service) disponibile in alcuni paesi.[10] Sebbene il servizio sia gratuito, accedervi tramite SMS comporta tariffe di supporto stabilite dal gestore di telefonia mobile. Twitter utilizza e contribuisce a numerosi progetti open source.[11][12]

Nel 2012 ha raggiunto i 500 milioni di iscritti e 200 milioni di utenti attivi che accedono almeno una volta al mese.[13] Nel 2013 era uno dei dieci siti più visitati; al 2018 Twitter contava oltre 321 milioni di utenti attivi mensilmente e fatturava oltre 2,5 miliardi di dollari all'anno, con un valore di mercato superiore a 10 miliardi di dollari.

Nel 2015 è divenuto noto che il dominio è stato registrato il 5 marzo 2005[14] ma tre aspetti non sono ancora chiari: la data esatta della presentazione pubblica del progetto, se i tweet possano essere o no reindirizzati e se Twitter condivide i messaggi interni tra utenti con la NSA.

StoriaModifica

CreazioneModifica

 
Uno schizzo del progetto di Twitter.

La nascita di Twitter risale al 2006, dopo un lungo brainstorming fra i membri di Odeo, una società californiana che stava per lanciare una particolare piattaforma di creazione e gestione dei podcast dal funzionamento molto simile a quello di una casella vocale.[15] L'idea della piattaforma per i podcast non venne mai alla luce perché di lì a poco, col lancio del primo iPhone, Apple avrebbe lanciato una nuova versione totalmente rivoluzionata di iTunes, che avrebbe capillarmente diffuso in tutti i telefoni e gli iPod di nuova generazione una piattaforma integrata per la sottoscrizione e la gestione dei podcast. Trovatisi a un binario morto, i membri di Odeo iniziarono a cercare un'altra idea originale che li salvasse da un fallimento sicuro. Un giorno, seduto su un'altalena al parco mentre mangiava cibo messicano, Jack Dorsey ebbe l'idea di un servizio che permettesse a un individuo di comunicare con un ristretto numero di persone attraverso degli SMS.[16]

Il primo nome del progetto fu twttr, nome ispirato all'allora già fortunato Flickr ed ai 5 caratteri di lunghezza dei numeri brevi per l'invio degli SMS negli USA. Gli sviluppatori scelsero inizialmente il numero "10958" come codice breve per l'invio dei messaggi, numero che fu presto rimpiazzato dal più semplice "40404".[17] Lo sviluppo del progetto iniziò ufficialmente il 21 marzo 2006 quando Dorsey alle 9.50 PM (PST) pubblicò il primo Tweet: «just setting up my twttr»[1].

Dorsey in seguito ha spiegato l'origine del nome Twitter[18][19], avvenuta durante la ricerca in un dizionario di una parola che si potesse adattare:[20]

(EN)

«...we came across the word "twitter," and it was just perfect. The definition was "a short burst of inconsequential information," and "chirps from birds." And that's exactly what the product was.»

(IT)

«...ci siamo imbattuti nella parola "twitter", era semplicemente perfetta. La definizione era: "una breve raffica di informazioni irrilevanti" e "un cinguettio di uccelli", e questo è esattamente ciò che era il prodotto.»

(Jack Dorsey)

Il primo prototipo della piattaforma è stato testato internamente fra gli impiegati di Odeo, mentre la versione finale è stata lanciata e aperta al pubblico il 15 luglio 2006. A ottobre del 2006 Biz Stone, Evan Williams, Noah Glass, Jack Dorsey e alcuni altri membri di Odeo hanno creato la Obvious Corporation, hanno assorbito Odeo e riscattato tutti i suoi progetti, inclusi Odeo.com e Twitter.com, dagli investitori e dagli azionisti della precedente società. Nell'aprile del 2007 Twitter si è costituita come società indipendente.

Fortuna e popolaritàModifica

La popolarità di Twitter ha visto una svolta con l'edizione del 2007 del South by Southwest festival: nei giorni dell'evento l'uso di Twitter è triplicato passando da 20 000 ad oltre 60 000 Tweet al giorno.[21] All'evento erano presenti due grandi schermi 60 pollici utilizzati esclusivamente per far scorrere lo stream dei Tweet pubblici. Il festival fu un grande evento pubblicitario per il servizio e lo staff ricevette il Web Award Prize.

La società che gestisce il servizio è quotata al NYSE dal 2013. In precedenza, investitori esterni, avevano valutato la società circa un miliardo di dollari.[22] Nel giugno 2009 a Twitter è stata dedicata la copertina di Time e un articolo di Steven Berlin Johnson sull'innovazione portata da questo servizio.[23]

Dall'11 dicembre 2009 le lingue attive in Twitter sono il francese, l'italiano, il tedesco e lo spagnolo insieme all'inglese ed al giapponese che erano presenti fin dall'inizio.

Il 22 gennaio 2010 è stato il giorno del primo Tweet inviato dallo spazio: l'autore è stato l'astronauta della NASA Timothy Creamer dalla Stazione Spaziale Internazionale. A partire dalla fine di novembre dello stesso anno diversi altri astronauti della NASA hanno iniziato ad inviare aggiornamenti tramite un account comune: @NASA_Astronauts. Nello stesso periodo l'astronauta italiano Paolo Nespoli, tornato nella Stazione Spaziale Internazionale per una missione dell'ESA, ha iniziato ad inviare tramite il suo account personale aggiornamenti costanti e foto della Terra vista dallo spazio.[24] L'astronauta è inoltre uno dei celebri protagonisti del video con cui Twitter a marzo del 2011 ha celebrato i 5 anni dal lancio del servizio.

Da aprile 2010, Twitter ha introdotto la possibilità di creare Tweet sponsorizzati, chiamati "Promoted Tweet". Per il momento sono disponibili solo ad un numero ristretto di account.[25]

In Italia, il 29 gennaio 2012 Twitter ha per la prima volta battuto una notizia di rilevanza istituzionale con largo anticipo rispetto ai media tradizionali: la morte del presidente emerito Oscar Luigi Scalfaro è stata infatti twittata da un professore universitario, Alberto Gambino, suo amico e collaboratore, con un messaggio su Twitter ben 45 minuti prima delle agenzie di stampa,[26][27] dando vita ad un vivace dibattito in rete.[28]

Il 28 febbraio del 2012 è stata twittata una foto del pilota NASCAR Brad Keselowski scattata da lui stesso in pista, durante un'interruzione della corsa a causa di un incidente, per testimoniare e inviare al mondo quei minuti in cui tutti i piloti in gara si trovavano fermi in attesa della ripartenza al Daytona international Speedway.

Alla fine di settembre 2013 Twitter ha superato 230 milioni di utenti attivi mensili.

CollaborazioniModifica

Dorsey è stato il primo amministratore delegato dell'azienda. Il 16 ottobre 2008 Dorsey è diventato presidente e Williams ha preso il suo posto come CEO. Il 4 ottobre 2010 ha preso il suo posto Dick Costolo, ex direttore operativo. Dorsey è tornato a lavorare per Twitter nel marzo del 2010 dividendosi fra l'azienda della ormai consolidata piattaforma sociale di microblogging e Square, azienda nella quale ricopre il ruolo di amministratore delegato i cui uffici sono a pochi passi di distanza da quelli di Twitter a San Francisco. Nel 2015 Costolo si è dimesso, Jack Dorsay ha ripreso l'incarico di Ceo.[29]

CaratteristicheModifica

Il servizio è diventato estremamente popolare, anche come avversario di Facebook, grazie alla semplicità ed immediatezza di utilizzo. Esistono diversi esempi in cui Twitter è stato usato dagli utenti per diffondere notizie, come strumento di giornalismo partecipativo. Ad esempio, nel caso del terremoto in Abruzzo del 6 aprile 2009, gli utenti Twitter hanno segnalato la notizia prima dei media tradizionali.[30] Twitter deve la sua semplicità anche alla mancanza di alcune funzioni tipicamente riscontrabili in reti sociali come Facebook. Tuttavia esistono molti servizi esterni che possono aiutare a potenziare Twitter e ad arricchirlo con funzionalità tipiche di Facebook.

L'insieme dei Tweet pubblicati su Twitter dagli utenti costituisce un'enorme quantità di materiale, che può essere utilizzata anche dalle aziende: ad esempio Dell ha aperto un canale di comunicazione con i propri clienti su Twitter e molti servizi offrono il monitoraggio della reputazione dei marchi su Twitter. Anche in Italia alcune aziende, università, scuole e pubbliche amministrazioni utilizzano Twitter a scopi didattici.[31]

Da quanto riferito nel luglio 2009 da James Halton, capo-marketing della società Microsoft, Twitter e Facebook avrebbero fatto parte di un servizio online della Xbox 360 prima del Natale dello stesso anno.[32]

TecnologiaModifica

L'interfaccia web di Twitter è scritta in Ruby on Rails e i messaggi sono conservati su un server che funziona con software programmato in Scala e ha anche un'API aperta per tutti i tipi di sviluppatori, il che è un grande vantaggio per tutti coloro che desiderano integrare Twitter come servizio sia in altre applicazioni web sia in applicazioni desktop o mobili. Secondo Biz Stone, oltre il 50 percento del nostro traffico arriva attraverso la nostra API. Tuttavia, a causa dei suoi problemi tecnici e di scalabilità, Twitter avrebbe potuto abbandonare Ruby on Rails come framework di sviluppo per avviarne uno nuovo basato su PHP. Tuttavia, Evan Williams ha presto negato queste informazioni in un tweet del 1º maggio 2008.

Twitter è stato confrontato con i client Web basati su Internet Relay Chat (IRC).[33]

TweetModifica

I tweet sono visibili pubblicamente per impostazione predefinita, ma i mittenti possono limitare la consegna dei messaggi ai propri seguaci. Gli utenti possono twittare tramite il sito Web di Twitter, applicazioni esterne compatibili (come per gli smartphone) o tramite Short Message Service (SMS) disponibile in alcuni paesi.[34] Gli utenti possono iscriversi agli account di altri utenti, e gli abbonati sono noti come "seguaci"[8] o "tweep", un portmanteau di Twitter e peeps (sbirciare).[35] I singoli tweet possono essere inoltrati da altri utenti al proprio feed, un processo noto come "retweet". Gli utenti possono anche mettere "mi piace" (precedentemente li si aggiungeva ai "preferiti") i singoli tweet.[36] Twitter consente agli utenti di aggiornare il proprio profilo tramite il proprio telefono cellulare tramite messaggi di testo o app commercializzate per determinati smartphone e tablet.[37] Twitter è stato paragonato ai client IRC (Internet Relay Chat) basato su web.[38] In un saggio della rivista Time del 2009, l'autore Steven Berlin Johnson descrive la meccanica di base di Twitter come "molto semplice":

«Come un social network, Twitter ruota intorno al principio dei seguaci. Quando si sceglie di seguire un altro utente di Twitter, i Tweet di tale utente vengono visualizzati in ordine cronologico inverso, sulla homepage di Twitter. Se seguite 20 persone, si vedrà una miscela di Tweet lungo la pagina: Aggiornamento sui cereali per la colazione, nuovi link, consigli musicali, tra cui riflessioni sul futuro dell'istruzione.»

I messaggi sono impostati su un massimo di 140 caratteri per la compatibilità con i messaggi SMS, introducendo la notazione abbreviata e il gergo di Internet comunemente utilizzati negli SMS. Il limite di 140 caratteri ha anche portato alla proliferazione di servizi di riduzione degli URL, come bit.ly, goo.gl e tr.im, e di siti Web di hosting di materiali come Twitpic, memozu.com e NotePub per il caricamento di materialemultimediale e testi di oltre 140 caratteri. L'11 giugno 2015, Twitter ha annunciato che questa limitazione di carattere sarebbe stata rimossa nei messaggi privati a partire da luglio dello stesso anno, lasciando il limite fissato a 10.000 caratteri[39] Il limito è stato esteso a 280 caratteri nel 2017.[40]

Nel maggio 2016, la società ha rivoluzionato il funzionamento della piattaforma, facendo sì che nomi degli utenti, link delle immagini non vengano conteggiati nei 140 caratteri canonici. Inoltre, i tweet che iniziano con una menzione sono visibili a tutti e non solamente all'utente menzionato.[41] Nel settembre 2017 Twitter ha raddoppiato la lunghezza dei messaggi, portandola a 280 caratteri.[42]

Twitter utilizza un proprio accorciatore di collegamenti, t.co, che è anche una misura di sicurezza per prevenire lo spam.

Secondo una ricerca pubblicata ad aprile 2014, circa il 44% degli account presenti su Twitter non ha mai twittato.[43]

Il primo tweet è stato pubblicato da Jack Dorsey (il creatore) alle 12:50 UTC-8 del 21 marzo 2006, che recita "just setting up my twttr" ovvero: "sto semplicemente impostando il mio twitter".[44]

HashtagModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Hashtag.

I messaggi brevi di Twitter possono essere etichettati con l'uso di uno o più hashtag: parole o combinazioni di parole concatenate precedute dal simbolo cancelletto ("#")[45]. Etichettando un messaggio con un hashtag si crea un collegamento ipertestuale a tutti i messaggi recenti che citano lo stesso hashtag.

Allo stesso modo, "@" (chiocciola) seguito da un nome utente viene utilizzato per menzionare o rispondere ad altri utenti.[46] Per ripubblicare un messaggio da un altro utente e condividerlo con i seguaci stessi, la funzione di retweet è contrassegnata da un "RT" nel messaggio.[47]

Alla fine del 2009 è stata aggiunta l'opzione elenco, che consente di seguire (nonché menzionare e rispondere a) elenchi di utenti anziché singoli utenti.[48][8]

Nel 2010 Twitter ha introdotto nella prima pagina le tendenze, ossia l'elenco degli hashtag estremamente utilizzati. Nel 2012 sono state introdotte le tendenze in base alla posizione, che permettono la visualizzazione degli hashtag più popolari per ogni paese o città.

In occasione del mondiale di calcio di Sudafrica 2010, Twitter ha introdotto gli hashflag: quando si scrive come hashtag la sigla di una nazione, compare la relativa bandiera. Essi sono poi stati riproposti a Brasile 2014 e, con forme diverse, in occasione dell'Eurovision Song Contest 2015 (la forma di cuore), del mondiale di calcio femminile in Canada (foglia d'acero), della Copa América 2015 (la stella logo dell'evento), di Euro 2016 (palloni) e prima delle elezioni parlamentari del Regno Unito.

Implementazione di ideogrammi nel testoModifica

A metà 2014, da quando Twitter ha implementato la dipendenza open source di ideogrammi,[49] è stata aggiunta la possibilità di inserire messaggi (a parte il semplice testo) per aggiungere nuovi strumenti per il testo come: "emoji", con ciò che hanno rivoluzionato in questo social network.

Da giugno 2016, la società ha implementato un altro modo per incoraggiare il pubblico a continuare a utilizzare gli emoji per i contenuti Web di Twitter con la funzione di aggiungere "adesivi" alle immagini caricate su questa piattaforma di social web dagli utenti.[50]

Utilizzo via SMSModifica

Tramite SMS, gli utenti possono comunicare tramite cinque numeri di gateway brevi, per Stati Uniti, Canada, India, Nuova Zelanda e un codice per l'Isola di Man per uso internazionale. Esiste anche un codice funzione per il Regno Unito accessibile solo se si utilizza Vodafone, O2[51] e Orange.[52] In India, poiché Twitter supporta solo tweet scritti dall'operatore Bharti Airtel,[53][54] è stata creata una piattaforma alternativa chiamata smsTweet[54] per essere utilizzata su tutte le piattaforme.[55] Esiste una piattaforma simile chiamata GladlyCast[56] per l'uso a Singapore, in Malesia e nelle Filippine.

AutenticazioneModifica

Dal 31 agosto 2010, le applicazioni Twitter di terze parti devono utilizzare OAuth, un metodo di identificazione che non richiede all'utente di fornire la propria password all'applicazione. In precedenza, l'identificazione OAuth era facoltativa, ora è obbligatoria e il metodo di autenticazione nome utente/password è stato deprecato e non è più funzionale. Twitter ha dichiarato che il passaggio a OAuth significherebbe "maggiore sicurezza e un'esperienza migliore".[57]

Twitter AdsModifica

È il servizio pubblicitario a pagamento di Twitter che consente alle aziende di pubblicare tweet specifici per clienti definiti all'interno di un determinato target o pubblico, pagando in base all'obiettivo perseguito dall'inserzionista.

MomentiModifica

È una funzionalità di Twitter lanciata nel 2015 ma disponibile a tutti gli utenti da ottobre 2016. Consiste in una scheda all'interno dell'applicazione, identificata da un fulmine, che consente all'utente di vedere da solo i tweet degli account che seguono in base alla "pertinenza personalizzata".[58] Questa scheda richiede la configurazione manuale da parte dell'utente, in base ai suoi gusti e interessi, ed espone le storie più rilevanti per ogni particolare account. Viene aggiornato in tempo reale proprio come il feed di notizie dell'applicazione.

Strumenti per aggiungere e seguire il contenutoModifica

Esistono molti strumenti per aggiungere contenuti, monitorare messaggi e conversazioni, tra cui Tweetdeck, Salesforce.com, Hootsuite, Metricool, Postcron o Twitterfeed.[59] Meno della metà dei tweet viene inviata utilizzando il sito Web del servizio con la maggior parte degli utenti che twittano da applicazioni di terze parti (sulla base di un'analisi di 500 milioni di tweet di Sysomos).[60]

Servizi e applicazioni correlatiModifica

Esistono molti servizi e applicazioni che funzionano con Twitter. Molti sono progettati per consentire un facile accesso a Twitter da dispositivi specifici, come iPhone o Android, mentre altri sono progettati per consentire agli utenti di accedere e aggiornare facilmente il proprio account Twitter.

Dal fenomeno Twitter, sono state create molte applicazioni come Tweepi, Tweetfeed, Postcron e ha dato origine a molte teorie sull'evoluzione e sul trattamento di follow-up da parte degli influencer su Twitter.

Utenti di TwitterModifica

Molti utenti di Twitter hanno creato piccole comunità attorno a questo sistema di nanoblogging, che si sono materializzate nel mondo reale. Gli utenti di una località o di una regione tengono di tanto in tanto riunioni in cui, oltre a conoscersi, si scambiano opinioni, hobby e molte altre cose. Attualmente, ci sono anche altri eventi che coinvolgono non solo la socializzazione, ma anche il fatto di promuovere, comunicare e diffondere il loro uso.

Un esempio sono stati i commenti relativi a un possibile default del debito degli Stati Uniti alla fine di luglio 2011, tutti i tipi di speculazioni sono stati intrecciati attorno all'evento.[61]

L'impatto di Twitter come mezzo di segnalazione ha portato ad account che trasformano i messaggi in post anonimi (Informer), creati principalmente per le università e, a causa dell'impatto sociale che hanno avuto, c'è stato un ampliamento del loro utilizzo in altre comunità.[62]

Contenuto dei tweetModifica

 
Tabella che mostra il contenuto dei tweet di Pear Analytics, in ordine decrescente e rispettivo:[63]

     1. Notizie

     2. Messaggi indesiderati (spam)

     3. Autopromozione

     4. Conversazioni senza senso

     5. Conversazioni

     6. Messaggi ripetuti

La società di investigazione di mercato Pear Analytics, con sede a San Antonio, in Texas, analizzò 2000 tweet (dagli Stati Uniti e in inglese) in un periodo di due settimane dalle 11:00 alle 17:00 (CST) ad agosto 2009 e li suddivise in sei categorie:

  • Conversazioni senza senso - 40%
  • Conversazioni - 38%
  • Retweet (RT) o messaggi ripetuti - 9%
  • Autopromozione - 5%
  • Messaggi indesiderati (spam) - 4%
  • Notizie - 4%[63]

L'investigatrice di reti sociali Danah Boyd rispose allo studio, argomentando che un nome migliore per quello che gli investigatori di Pear chiamavano "conversazioni insignificanti" potrebbe essere "tolettatura sociale" o "sensibilizzazione periferica" (che spiega come le persone "vogliono sapere cosa pensano, fanno e sentono le persone intorno ad esse, anche quando la presenza non è praticabile").[64]

VisiteModifica

Twitter è tra i dieci siti Web più visitati al mondo secondo il sito web Alexa.[65] Le stime giornaliere per un utente possono variare in quanto la società non pubblica statistiche su account attivi. Al febbraio 2009, il blog Compete.com classificò Twitter come la terza rete sociale più visitata basandosi sul contenuto di 6 milioni di visitatori unici e 55   milioni di visite mensili.[66] A marzo 2009, Nielsen.com classificò Twitter come uno dei siti web con la maggior crescita stimata per febbraio 2009. Twitter è cresciuto del 1382% all'anno, passando da 475.000 visitatori unici a febbraio 2008 a 7 milioni a febbraio 2009.Fu seguito da Zimbio con un aumento del 240% e Facebook con il 228%.[67] Tuttavia, Twitter ha un tasso di ritenzione degli utenti del 40%.

DemografiaModifica

 
Paesi e città con temi del momento (TT) indipendenti nella rete sociale

Durante i primi due anni della sua esistenza, la piattaforma attirò utenti di età pari o superiore a 35 anni, da ambienti professionali, commerciali e di notizie, solo fino a quando Twitter iniziò a guadagnare popolarità e il pubblico aumentò (esattamente a maggio 2009), il numero dei giovani adulti aumentò e con questo la fascia d'età tra gli utenti è cambiata a 35 anni e più giovani.[68]

La maggior parte degli utenti che usano Twitter sono adulti più anziani che non hanno mai usato un altro sito social prima, ha affermato Jeremiah Owyang, un analista industriale incaricato di studiare i media di comunicazione sociale . "Gli adulti stanno recuperando il passo su ciò che i giovani hanno fatto per anni", ha detto.

Solo l'11% degli utenti di Twitter ha dai 12 ai 17 anni, secondo comScore .

Il sito web comScore attribuisce questo ai "primi passi" di Twitter quando il microblogging guadagnò popolarità nei contesti di business e media, inizialmente adottando un profilo molto maturo. Tuttavia, comScore ha recentemente notato che Twitter ha iniziato a "diventare più pubblicizzato, insieme ad esso è arrivata una cultura di celebrità come Ashton Kutcher, Paris Hilton e Shaquille O'Neal, che hanno aderito i ranghi del Twitterati.

Secondo uno studio condotto da Semiocast nel 2012, analizzando 383 milioni di account creati prima di quell'anno, i paesi con il maggior numero di utenti Twitter erano gli Stati Uniti (107,7 milioni), il Brasile (33,3 milioni), il Giappone (29,9 milioni), Regno Unito (23 milioni), Indonesia (19 milioni), India (12 milioni), Messico (10,5 milioni), Filippine (8 milioni), Spagna (7,9 milioni) e Canada (7,5 milioni).[69][70]

D'altra parte, i paesi con la più alta penetrazione della rete sociale sono Arabia Saudita, Indonesia, Spagna, Venezuela e Argentina.[71][72]

I TwitstarsModifica

Da quando Twitter è diventato più popolare, molte celebrità da personaggi di spicco ad alcuni attori di Hollywood si sono uniti al microblogging. Da lì, i tweeter più noti (un termine popolare usato per indicare un utente di Twitter) sono chiamati Twitstar e, di conseguenza, sono utenti altamente letti e influenti.

Tale popolarità tra gli utenti consente loro di capitalizzare i propri tweet attraverso siti come Klout, che calcola automaticamente l'impatto delle persone sul web attraverso algoritmi basati sul numero di seguaci su Twitter e sulle connessioni che vengono effettuate. con Facebook, e quindi essere in grado di vendere le informazioni a potenziali inserzionisti o aziende che cercano persone che influenzano online. Allo stesso modo, gli inserzionisti e le aziende pagano i tweeter famosi per promuovere i loro marchi.[68]

Alcuni giornalisti e scrittori si sono uniti alla tendenza di Twitter, orientando gli strumenti del microblogging a favore di notizie, poesie o narrativa stessa. È il caso di JK Rowling, Mateo Cuenca, Roderick Gordon, Nach Reinaldo, Anne Rice, Paulo Coelho, Luca Chiaramello, Arturo Pérez-Reverte, Laura Gallego, Federico Moccia ed Ernesto Fucile, scelti come miglior scrittore nei "Twitter Awards 2011" insieme alla casa editrice "Libros del Zorro Rojo" e al sito letterario "Qué Leer".

La stragrande maggioranza dei Twitstars cattura l'attenzione degli utenti di Twitter e si distingue nella barra laterale dei Temi del momento, a differenza dei tweeter che scrivono la loro vita quotidiana ogni minuto e sono generalmente persone che non hanno troppi seguaci.

Uso e impatto socialeModifica

 
Dorsey (a sinistra) dichiarò dopo una conferenza al Twitter Town Hall del luglio 2011, che Twitter aveva ricevuto più di 110.000 tweet con l'hashtag #AskObama.[73]

Twitter è stato utilizzato per vari scopi in diversi settori e situazioni. Ad esempio, è stato utilizzato per organizzare proteste, a volte denominate "Rivoluzioni di Twitter", tra cui la rivoluzione egiziana del 2011, la rivoluzione tunisina, le proteste elettorali in Iran del 2009 e le proteste antigovernative in Moldavia del 2009.[74] I governi di Iran ed Egitto bloccarono il servizio per rappresaglia.[75][76] Il servizio è stato utilizzato anche come forma di disobbedienza civile: nel 2010, gli utenti si indignarono per il Twitter Joke Trial, dove Paul Chambers scherzò sul lancio di una bomba all'aeroporto Robin Hood Doncaster Sheffield e nel dibattito privato britannico nello stesso paese l'anno successivo, dove diverse celebrità che avevano preso ordini anonimi, in particolare il giocatore Ryan Giggs del Manchester United, dove furono identificati da migliaia di utenti per protestare contro il giornalismo tradizionale censurato.[77][78]

Sebbene il suo scopo e la sua utilità siano messi in dubbio, il suo numero crescente di seguaci ha dimostrato che Twitter è uno dei leader nel settore del microblogging, tra gli altri servizi come Jaiku, che ha il supporto di Google. Nel 2009, Google decise di pubblicare il codice di Jaiku e lasciare lo sviluppo al mondo open source. Gli usi più noti sono: seguire eventi dal vivo, la trasmissione di discorsi e presentazioni a cui poche persone hanno accesso, lo scambio di opinioni durante un evento in cui la gente partecipa come pubblico o anche commenti su film o dibattiti trasmessi in televisione. Ad esempio, in Spagna il dibattito tra Rodríguez Zapatero e Rajoy durante le elezioni generali in Spagna (2008) fu seguito da vicino con uno scambio di opinioni tramite Twitter.[79] In Messico, nel 2010 si tennero veri e propri dibattiti via Twitter, ad esempio tra il segretario del lavoro, Javier Lozano Alarcón e il deputato Luis Videgaray. Una volta gli abitanti di Edmon, Oklahoma, Stati Uniti si riunirono e in questa rete pubblicarono le coordinate di un tornado che passava attraverso questa città il 31 marzo 2008.

La rete può anche essere utilizzata per condurre interviste, come quella condotta con John McCain, ex candidato presidenziale degli Stati Uniti. In spagnolo, Diariomedico.com realizza "twitterviews" in inglese e spagnolo dal dicembre 2008,[80] di cui pubblica successivamente un riepilogo (sempre in spagnolo).

 
Manifestante durante il Giorno dell'ira della rivoluzione egiziana del 2011. La crisi divenne molto controversa e fu molto commentata su Twitter.

L'uso di Twitter è aumentato nel mondo della televisione, rendendolo più interattivo e sociale.[81] A volte questo effetto viene definito "congelatore virtuale" o una televisione sociale. Twitter è stato usato con successo per incoraggiare le persone a guardare la televisione per eventi dal vivo, come gli Oscar e gli MTV Video Music Awards.[82] Tuttavia, questa strategia è stata testata in modo meno efficace con i normali programmi televisivi.[83] Le promozioni incrociate dirette sono state bandite dalla televisione francese a causa delle norme contro la pubblicità sotto copertura.[84]

A maggio 2008, il The Wall Street Journal scrisse che le reti sociali come Twitter “scatenano sentimenti contrastanti nelle persone esperte di tecnologia che sono state presenti fin dai primi tempi. I fan affermano di essere riusciti a rimanere in contatto con amici impegnati. Tuttavia, alcuni utenti stanno iniziando a sentirsi "troppo" connessi, come gestire i messaggi di check-in in qualsiasi momento, aumenti della fatturazione mobile e la necessità di contare i conoscenti per smettere di annunciare quello che stanno mangiando a cena»[85]

Lo scrittore di tecnologia Bruce Sterling nel 2007 affermò che l'uso di Twitter per "comunicazione di culto" è "probabile come accendere una radio di Banda cittadina o ascoltare un ragazzo recitare l'Iliade".[86] A settembre 2008, la giornalista Clive Thompson riportò sul New York Times Magazine che il servizio aveva ampliato il narcisismo in "un'espressione nuova e super metabolica di una generazione di giovani celebrità che credono che le loro diverse dichiarazioni siano affascinanti e che dovrebbero essere condivise con il mondo".[87] Al contrario, l'editorialista di Vancouver Sun, Steve Dotto, opinò che questa parte interessante di Twitter è una sfida nel tentativo di pubblicare messaggi fortemente limitati, e Jonathan Zittrain, professore di diritto su Internet presso la Harvard Law School, affermò che "le qualità che fanno sembrare Twitter insensato sono quelle che lo rendono più potente.[88][89]

Nel 2009, Nielsen Online riferì che Twitter avesse una velocità per mantenere l'utente fino al 40%. Molte persone smettono di utilizzare il servizio dopo un mese, quindi il sito poteva potenzialmente raggiungere circa il 10% di tutti gli utenti di Internet.[90] Nel 2009 Twitter vinse il Webby Award come "Breakout of the Year".[91][92] Durante una discussione a febbraio 2009 nell'edizione settimanale della National Public Radio, il giornalista Daniel Schorr dichiarò che gli account Twitter non avessero affidabilità sui fatti e altri miglioramenti. In risposta, Andy Carvin diede a Schorr due esempi di storie nuove che furono recitate su Twitter e affermò che gli utenti preferiscono account di prima mano e storie a volte screditate.[93] La rivista Time riconobbe il crescente livello di influenza sulla sua lista 2010 Time 100 per determinare l'influenza delle persone, utilizzando statistiche basate su famose reti sociali come Twitter e Facebook. L'elenco va da Barack Obama e Oprah Winfrey a Lady Gaga e Ashton Kutcher.[94]

Dopo che i media affermarono che gli hashtag #wikileaks e #occupywallstreet fossero stati censurati perché all'epoca non erano presenti nell'elenco degli argomenti del sito, Twitter rispose affermando che non censurasse gli hashtag a meno che non contengano oscenità.[95][96][97]

Nel campo scientifico, è stato segnalato l'uso di Twitter per diffondere articoli scientifici e promuovere la connessione tra professionisti, nonché un uso crescente nelle conferenze mediche.[98][99][100]

Il presidente degli Stati Uniti d'America, Donald Trump, ha annunciato un decreto per limitare la protezione delle reti sociali e il lassismo di cui godono per la pubblicazione dei contenuti. Il decreto mira a consentire alle autorità di regolamentazione di decidere in merito alle politiche di moderazione dei contenuti, dopo che Twitter ha collegato un messaggio di Trump con informazioni verificate che contraddicevano ciò che il presidente aveva pubblicato.[101]

Problemi di TwitterModifica

SovraccaricoModifica

In precedenza, quando la rete era sovraccarica, veniva visualizzato l'avviso Fail Whale (letteralmente Fallimento della Balena), un messaggio di errore di immagine creato da Yiying Lu, che mostrava alcuni uccelli rossi che cercavano di raccogliere una balena con le corde l'oceano, con il testo "Troppi tweet! Attendi un momento e riprova." Questo messaggio è stato scartato ed è stato sospeso nel 2013.

Uno dei problemi si è presentato durante la Macworld Conference & Expo 2008, dove migliaia di media hanno approfittato di questo sistema di microblogging per far conoscere a tutti ciò che stava accadendo lì, lasciandolo offline.

Il 12 giugno 2009, l'identificatore univoco associato a ciascun tweet superò il limite di 32 bit. Mentre Twitter stesso non fu interessato, alcuni client di terze parti non erano più in grado di accedere agli ultimi tweet. Le patch furono rilasciate rapidamente, anche se alcune app per iPhone dovettero attendere l'approvazione dall'App Store. Il 22 settembre l'identificatore superò i 32 bit e interessò nuovamente i client di terze parti.

Twitter ha subito il suo maggior sovraccarico il 26 giugno 2009 a causa della morte di Michael Jackson, che causò la cifra di circa 456 tweet al secondo (più di 27.000 tweet al minuto), stabilendo un nuovo record al momento e rendendo impossibile la connessione permanente a Twitter.[102]

Il 6 agosto 2009, Twitter e Facebook riscontrarono errori nei loro servizi e il sito Web di Twitter rimase inattivo per diverse ore. Fu successivamente confermato che gli attacchi erano diretti contro i pro-Georgia, durante l'anniversario della guerra dell'Ossezia del Sud del 2008, e non nei siti summenzionati.

Infezione da virus di massaModifica

Il 21 settembre 2010 si è verificato un massiccio attacco su Twitter da parte di un worm chiamato Rainbow[103] (il nome è dovuto all'attacco derivante da un account creato con questo nome), che colpiva gli utenti che operavano attraverso il sito web twitter.com utilizzando una vulnerabilità XSS (Cross-Site Scripting) per rubare i cookie. La procedura era la seguente: veniva ricevuto un messaggio con una strana stringa e, quando si passava sopra il puntatore, si verificavano varie possibilità, come l'invio della stessa stringa a tutti i seguaci, presenza di caselle nere anziché la finestra di dialogo o veniva reindirizzato chiunque visitava il proprio profilo ad un'altra pagina web. Quest'ultimo punto era il più pericoloso, dal momento che, dopo il reindirizzamento a un altro sito Web, il computer dell'utente poteva essere infettato (poteva essere eseguito un RT del codice e quindi l'URL in questione utilizzava le tecniche del Drive-by-Download).

Logo e carattereModifica

Twitter è diventato identificabile a livello internazionale con il suo logo dell'uccello, detto Twitter Bird. Il logo originale, che era semplicemente la parola "Twitter", era in uso dal suo lancio nel marzo 2006. Era accompagnato da un'immagine di un uccello che in seguito fu scoperto essere un pezzo di clip art creato dal graphic designer britannico Simon Oxley.[104] Si è dovuto ridisegnare il logo, azione compiuta dal fondatore Biz Stone con l'aiuto del designer Philip Pascuzzo, che ha portato a un uccello più simile a un cartone animato nel 2009. Questa versione era stata soprannominata "Larry the Bird", in particolare intitolata a Larry Bird dei Boston Celtics della NBA.[105][106] Nel giro di un anno, il logo Larry the Bird è stato ridisegnato da Stone e Pascuzzo per eliminare le caratteristiche dei cartoni animati, lasciando una solida silhouette di Larry the Bird che è stata utilizzata dal 2010 al 2012. Il 14 settembre 2010, a quasi 5 anni dal lancio, Twitter ha lanciato una nuova interfaccia completamente rivisitata con una migliore integrazione delle funzionalità via via introdotte durante gli anni e ha cambiato il suo logo.[105] Nel 2012, Douglas Bowman ha creato un'ulteriore versione semplificata di Larry the Bird, mantenendo la silhouette solida ma rendendola più simile a un uccello azzurro di montagna.[107] Questo nuovo logo è stato chiamato semplicemente "Twitter Bird" e da allora è stato utilizzato come marchio dell'azienda.[105][108]

Il 30 aprile 2009, Twitter ha cambiato la sua interfaccia web con l'aggiunta di una barra di ricerca e un riassunto di temi di attualità ("Temi di Tendenza" o Trending Topics), cioè le frasi più comuni che compaiono nel messaggio. «Ogni aggiornamento pubblico inviato a Twitter da qualsiasi parte del mondo può essere immediatamente indicizzato e utilizzato per la ricerca in tempo reale», dice Biz Stone. «Con questa funzione che Twitter ha recentemente lanciato, è diventato, a sorpresa, un motore di ricerca per trovare ciò che sta accadendo ora».

Diversamente da Facebook o altri social network, non esiste una chat o l'invio di file allegati, e non è consentito inviare messaggi a persone che non sono follower. I messaggi possono essere ricevuti solo se il destinatario è un following del mittente; invece, per inviare un messaggio diretto è sufficiente avere il destinatario come follower.

Il 30 maggio 2014, Twitter ha annunciato "A partire da oggi, stiamo implementando un nuovo font su twitter.com, passando da Helvetica Neue a Gotham".[109]

Profilo aziendaleModifica

La società, fondata nel luglio 2006 da Jack Dorsey, Biz Stone ed Evan Williams, ha guadagnato $35 milioni da vari investitori, principalmente da capitali di rischio. Il nuovo conferimento di capitale si aggiunge ai 5 milioni di dollari raccolti nel 2006 o ai 15 milioni di dollari nel luglio 2007, che porta i fondi ricevuti dalla sua fondazione a $55 milioni. Per quanto riguarda alcune delle entità fondatrici dell'azienda, questa è stata guidata da Benchmark Capital e Institutional Venture Partners, anche se ha riunito Spark Capital Union, Square Ventures, Charles River Ventures e Digital Garage che hanno ripetuto in questo nuovo round di finanziamenti che consentiranno di affrontare la fase di crescita esplosiva dell'azienda.

Le sue azioni persero il 62% del loro valore originale da quando è stato reso pubblico alla fine del 2013, fino a marzo 2017. La crescita degli utenti è stagnante e con gravi problemi per aumentare le entrate e raggiungere la redditività.[110]

Twitter in altre lingueModifica

La lingua di base di Twitter era originariamente l'inglese americano e il francese canadese sviluppato dal team di Twitter. Le altre lingue sono state oggetto di traduzione da parte degli utenti[111] in modo disinteressato e senza fini di lucro attraverso il progetto di traduzione fino a quando Twitter non ha assunto lo sviluppo nel 2017.

Cambio di messa a fuocoModifica

Twitter intensificò la sua enfasi sulla strategia di informazione a novembre 2009 modificando la frase presentata agli utenti cambiando il "Cosa stai facendo?" a "Che c'è di nuovo?"[112][113] Entertainment Weekl inserì Twitter alla fine del 2009 tra i migliori del decennio, affermando che "limitarsi a 140 caratteri - il massimo per i post su questo social network diabolicamente avvincente - è facile".[114]

ControversieModifica

Terrorismo e social mediaModifica

Secondo diversi studi, Twitter è stato utilizzato come strumento di propaganda da parte di organizzazioni terroristiche come lo Stato Islamico.[115]

Bot e celebrità artificialeModifica

Secondo una ricerca pubblicata sul The New York Times condotta dall'informatico Andrea Stroppa e Carlo de Micheli, il mercato della vendita di falsi seguaci, 'follower' di celebrità, brand e politici è un mercato multi-milionario.[116]

CensuraModifica

La censura di Twitter è avvenuta in Iran, Turchia, Cina, Egitto,[117] e Corea del Sud.

Ad ottobre 2017, Twitter proibisce tutta la pubblicità dagli account appartenenti alla televisione RT e all'agenzia di stampa russa Sputnik. I servizi segreti statunitensi avevano accusato i media russi di aver tentato di influenzare le elezioni presidenziali statunitensi.[118]

IranModifica

Nel paese le reti sociali sono bloccate dal 2009.[119] Pertanto, mentre il Presidente dell'Iran ha un account Twitter ufficiale in cui commenta tutte le attività del suo governo, i cittadini del suo stesso paese non possono leggere ciò che scrive.[120]

CinaModifica

Twitter è bloccato in Cina; tuttavia, il popolo cinese lo usa comunque. Nel 2010, una donna cinese, Cheng Jianping, è stata condannata a 1 anno di lavoro in campagna per aver pubblicato un commento ironico sul web.[121]

TurchiaModifica

Twitter è stato bloccato in Turchia la seconda settimana di aprile 2015 quando sono state rivelate le foto del procuratore distrettuale di Istanbul Mehmet Selim Kiraz minacciato da sostenitori estremisti. Alla fine Twitter ha accettato di rimuovere le immagini e cancellare gli account che hanno diffuso la presa di ostaggi dove il difensore è stato ucciso.[122] In questo contesto, il governo turco ha adottato misure controverse per censurare messaggi, foto e video su Twitter, inclusa la disposizione votata dal parlamento turco che autorizza il governo a bloccare account o siti web senza il permesso della giustizia.

EgittoModifica

Twitter era inaccessibile in Egitto il 25 gennaio 2011 durante la Rivoluzione egiziana del 2011. Alcuni media accusarono il governo egiziano di averlo bloccato;[123] e Vodafone Egitto, il più grande operatore di telefonia mobile egiziano, affermarono che non era loro intenzione.[124] Tuttavia, i comunicati stampa di Twitter non hanno affermato che la compagnia credesse di aver formato il blocco.[125] Il 26 gennaio, Twitter confermò che il servizio era ancora bloccato in Egitto.[126]

Corea del SudModifica

Ad agosto 2010, il governo sudcoreano tentò di bloccare alcuni contenuti su Twitter a causa dell'apertura di un account nel servizio governativo nordcoreano.[127] L'account nordcoreano creato il 12 agosto, @uriminzok, tradotto liberamente per indicare "il nostro popolo" in coreano, raccolse 4.500 follower su Twitter in meno di una settimana. Il 19 agosto 2010, la Commissione per le comunicazioni dello stato sudcoreano bloccò l'account per l'emissione di "informazioni illegali".[128] Secondo la BBC, gli esperti affermarono che la Corea del Nord avesse investito in "informazioni tecnologiche per più di 20 anni" con la conoscenza di come utilizzare i social network al suo potere.[129] Questo non sembra essere "nulla di nuovo" per la Corea del Nord, poiché il paese ha sempre pubblicato propaganda nella sua stampa, di solito contro i suoi vicini del sud, chiamandoli "guerrieri caldi".[129] Con solo 36 messaggi, l'account accumulò 9000 follower. Ad oggi, la Commissione sudcoreana ha vietato 65 siti, incluso questo account Twitter.[128]

Presunta censura di Twitter su WikileaksModifica

A dicembre 2010, diversi media affermarono che Twitter stava cercando di impedire che i tweet relativi a WikiLeaks rendessero il web un argomento del momento, nonostante il fatto che un gran numero di tweet fosse inviato parlando di WikiLeaks a causa della perdita di documenti diplomatici degli Stati Uniti.[130][131] Tuttavia, Twitter respinse qualsiasi accusa affermando che "Wikileaks e la fuga sono state questioni globali o regionali del momento".[132]

NoteModifica

  1. ^ a b Twitter Inc. Conto Economico, su it.finance.yahoo.com. URL consultato il 2 ottobre 2019.
  2. ^ (EN) TWITTER INC TWTR, su www.nyse.com. URL consultato il 15 maggio 2020.
  3. ^ California Secretary of State, California Secretary of State, Business Entities - Business Entity Detail, su kepler.sos.ca.gov, 18 febbraio 2011. URL consultato il 23 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2010).
  4. ^ Leslie D'Monte, Swine Flu's Tweet Tweet Causes Online Flutter, su Business Standard, 29 aprile 2009. URL consultato il 4 febbraio 2011.
    «Also known as the 'SMS of the internet', Twitter is a free social networking and micro-blogging service».
  5. ^ postare, in Lessico del XXI secolo, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2012-2013. URL consultato il 28 febbraio 2019.
  6. ^ Ora su Twitter tutti hanno 280 caratteri - Il Post, in Il Post, 8 novembre 2017. URL consultato il 18 novembre 2017.
  7. ^ Fino a settembre 2017 i caratteri disponibili erano 140. Tra settembre e novembre dello stesso anno viene data ad alcuni utenti la possibilità di usarne 280, per poi estendere a tutti l'aumento di caratteri; fanno eccezione gli utenti asiatici che utilizzano un sistema di scrittura che richiede meno caratteri.
  8. ^ a b c There's a List for That, blog.twitter.com, 30 ottobre 2009. URL consultato il 1º febbraio 2010.
  9. ^ The tricky business of business tweeting, in The Irish Times, 2 marzo 2011. URL consultato il 2 aprile 2011.
  10. ^ Using Twitter with Your Phone, Twitter Support. URL consultato il 1º giugno 2010 (archiviato dall'url originale il 15 marzo 2010).
    «We currently support 2-way (sending and receiving) Twitter SMS via short codes and 1-way (sending only) via long codes.».
  11. ^ (EN) Open Source is Happening, su twitter.github.io. URL consultato il 28 febbraio 2019.
  12. ^ open source a Twitter, su about.twitter.com (archiviato dall'url originale il 25 dicembre 2014).
  13. ^ Twitter Now Has More Than 200 Million Monthly Active Users, su mashable.com. URL consultato il 9 febbraio 2013.
  14. ^ Twitter.com - Web Analysis
  15. ^ (EN) Startup 2011 Tickets The Real History Of Twitter
  16. ^ (EN) Why Twitter's C.E.O. Demoted Himself
  17. ^ (EN) How Twitter was born
  18. ^ Il nome "Twitter" deriva dal verbo in lingua inglese to tweet, che significa "cinguettare", Tweet è anche il termine tecnico degli aggiornamenti del servizio.
  19. ^ Alessandra Retico, Twitter, l'anti-Facebook che piace tanto a Google, su repubblica.it, 3 marzo 2009. URL consultato il 28 febbraio 2019.
  20. ^ (EN) David Sano, Twitter Creator Jack Dorsey Illuminates the Site's Founding Document, Los Angeles Times, 18 febbraio 2009. URL consultato il 28 febbraio 2019.
  21. ^ (EN) Twitter blows up at SXSW Conference
  22. ^ Twitter vale un miliardo e i fringuelli chiacchierano, Punto Informatico, 17 settembre 2009. URL consultato il 17 settembre 2009.
  23. ^ (EN) How Twitter Will Change The Way We Live
  24. ^ Twitter chiama Terra. Così Nespoli cinguetta dallo Spazio...
  25. ^ Annunci pubblicitari su Twitter: nascono i Promoted Tweets
  26. ^ Corriere della Sera, 29 gennaio 2012
  27. ^ Osservatorio Online. I fenomeni della rete
  28. ^ Twitter e la morte di Scalfaro: cosa è successo e perché il giornalismo non è morto | Nessuna promessa
  29. ^ Dick Costolo cede alle pressioni di Wall Street e lascia Twitter, su rainews.it, 11 giugno 2015. URL consultato il 13 maggio 2020.
  30. ^ Articolo di corriere.it che tratta delle segnalazioni in rete relative al terremoto in Abruzzo
  31. ^ Imparare con Twitter, SegnalazionIT, 4 settembre 2011. URL consultato il 4 settembre 2011.
  32. ^ (EN) Articolo di Eurogamer.net che tratta delle novità della Xbox 360
  33. ^ Fred Stutzman, The 12-Minute Definitive Guide to Twitter, AOL Developer Network, 11 aprile 2007. URL consultato il 12 novembre 2008 (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2008).
  34. ^ Twitter Support, https://web.archive.org/web/20100315200218/http://help.twitter.com/entries/14226-how-to-find-your-twitter-short-long-code. URL consultato il 1º giugno 2010 (archiviato dall'url originale il 15 marzo 2010).
    «We currently support 2-way (sending and receiving) Twitter SMS via short codes and one-way (sending only) via long codes.».
  35. ^ Brown, Amanda, The tricky business of business tweeting, in The Irish Times, 2 marzo 2011. URL consultato il 28 aprile 2011.
  36. ^ Twitter officially kills off favorites and replaces them with likes, in The Verge, Vox Media. URL consultato il 4 novembre 2015.
  37. ^ twitter.com, https://twitter.com/download. URL consultato il 30 luglio 2019.
  38. ^ Fred Stutzman, AOL Developer Network, 11 aprile 2007, https://web.archive.org/web/20080704074026/http://dev.aol.com/article/2007/04/definitive-guide-to-twitter. URL consultato il 12 novembre 2008 (archiviato dall'url originale il 4 luglio 2008).
  39. ^ Removing the 140 character limit from Direct Messages
  40. ^ «Twitter just doubled the character limit for tweets to 280». The Verge. 26 settembre 2017. Consultato el 20 ottobre 2017.
  41. ^ Biagio Simonetta, Twitter diventa più morbido sui 140 caratteri: cosa cambia in 4 punti, su ilsole24ore.com, 25 maggio 2016. URL consultato il 25 giugno 2020.
  42. ^ (EN) Aliza Rosen, Giving you more characters to express yourself, su blog.twitter.com, 26 settembre 2017.
  43. ^ Murphy, David, 44 Percent of Twitter Accounts Have Never Tweeted, in PC Magazine, 13 aprile 2014.
  44. ^ jack, just setting up my twttr (Tweet), su Twitter.
  45. ^ ¿Qué son las etiquetas? (el símbolo de gato #), Twitter. URL consultato il 10 aprile 2011.
  46. ^ Twitter: How To Set Up Your Account, 19 febbraio 2009. URL consultato il 13 febbraio 2011.
  47. ^ ¿Qué es un Retweet (Retwittear)?, Twitter. URL consultato il 10 aprile 2011.
  48. ^ Staff writer, Twitter Lists!, Support forum at help.twitter.com, undated. URL consultato il 13 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2009).
  49. ^ Twitter permite utilizar los emoticonos emoji en la web - 20minutos.es, 4 aprile 2014.
  50. ^ Lanzamos #Stickers en Twitter | Twitter Blogs, su blog.twitter.com, 27 giugno 2016.
  51. ^ Twitter Brings Back UK SMS; Vodafone First, Others To Follow, 27 marzo 2009. URL consultato il 7 giugno 2009.
  52. ^ Blog.Twitter.com, Blog.Twitter.com, 16 novembre 2009. URL consultato il 28 marzo 2010.
  53. ^ Kutty, Darpana, Twitter, Bharti Airtel Tie-Up To Activate Twitter SMS Service in India, 15 ottobre 2009. URL consultato il 23 febbraio 2011.
  54. ^ a b [collegamento interrotto] SMStweet:: Send Twitter Message sing SMS in India, su smstweet.in. URL consultato il 3 aprile 2010 (archiviato dall'url originale il 21 settembre 2018).
  55. ^ Balanarayan, N.T., Tweeting Via SMS Is In, the Way It Should Be, 17 dicembre 2009. URL consultato il 23 febbraio 2011.
  56. ^ gladlyCast >> Update Twitter or Plurk by sending an SMS to a Singapore or Malaysia local number, su gladlycast.com. URL consultato il 3 aprile 2010 (archiviato dall'url originale il 29 maggio 2010).
  57. ^ Twitter Applications and OAuth, Twitter, 30 agosto 2010. URL consultato il 13 settembre 2010.
  58. ^ (EN) ¡Aprende a utilizar la función Momentos de Twitter, paso a paso!, 15 ottobre 2015. URL consultato il 21 marzo 2017.
  59. ^ Publishing web content to Twitter, Goss Interactive, 16 febbraio 2010. URL consultato il 16 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 3 maggio 2010).
  60. ^ Inside Twitter Clients – An Analysis of 500 Million Tweets, Sysomos, noviembre de 2009. URL consultato il 23 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 1º settembre 2010).
  61. ^ Una etiqueta de almohadilla sobre el default que fue furor
  62. ^ San Valentín: Declárate de forma anónima desde el 'Informer' de tu universidad, 11 febbraio 2016. URL consultato il 21 ottobre 2016.
  63. ^ a b (EN) Twitter Study Reveals Interesting Results About Usage - 40% is Pointless Babble, su pearanalytics.com. URL consultato il 26 luglio 2019.
  64. ^ Danah Boyd, Twitter: "pointless babble" or peripheral awareness + social grooming?, su zephoria.org, 16 agosto 2009. URL consultato il 19 settembre 2009.
  65. ^ Twitter.com – Traffic Details from Alexa, Alexa Internet, 26 agosto 2010. URL consultato il 26 agosto 2010.
  66. ^ Kazeniac, Andy, Social Networks: Facebook Takes Over Top Spot, Twitter Climbs, Compete.com, 9 febbraio 2009. URL consultato il 17 febbraio 2009 (archiviato dall'url originale il 21 luglio 2011).
  67. ^ McGiboney, Michelle, Twitter's Tweet Smell of Success, Nielsen, 18 marzo 2009. URL consultato il 5 aprile 2009 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2011).
  68. ^ a b José Van Dijck, 4. Twitter, la paradoja entre "seguir" y "marcar tendencia", in La cultura de la conectividad: una historia crítica de las redes sociales, Buenos Aires, Siglo Veintiuno, 2016, p. 80.
  69. ^ CNN, Brasil y México forman parte de los 10 países con más usuarios en Twitter, su mexico.cnn.com. URL consultato il 12 febbraio 2012.
  70. ^ Semiocast, Brazil becomes 2nd country on Twitter, Japan 3rd Netherlands most active country, su semiocast.com, 31 gennaio 2012. URL consultato il 12 febbraio 2012.
  71. ^ lapatilla.com, Venezuela es el 4to país con mayor penetracion de twitter, su lapatilla.com. URL consultato il 12 febbraio 2015.
  72. ^ http://computerhoy.com/, España el tercer país con mayor penetración de twitter, su computerhoy.com. URL consultato il 12 febbraio 2015.
  73. ^   http://www.whitehouse.gov/photos-and-video/video/2011/07/08/impressions-white-house-twitter-townhall.
  74. ^ Could Tunisia Be the Next Twitter Revolution?, su The Atlantic, 13 gennaio 2011. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  75. ^ Rebecca Santana, Iran Election, Uprising Tracked On Twitter As Government Censors Media, 15 giugno 2009. URL consultato il 29 giugno 2011.
  76. ^ Protesters in Egypt Defy Ban as Government Cracks Down, 26 gennaio 2011. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  77. ^ #IAmSpartacus campaign explodes on Twitter in support of airport joker, London, 12 novembre 2010. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  78. ^ Scottish newspaper identifies injunction footballer, UK, 22 maggio 2011. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  79. ^ El fenómeno Twitter en la web 2.0
  80. ^ Berci Mesko Twitterview - #DM1, su scienceroll.com, 10 dicembre 2008. URL consultato il 18 maggio 2012 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2012).
  81. ^ What Shows Are Viewers Tweeting About and What Does this Mean for Operators?, Tvgenius.net, 31 marzo 2011. URL consultato il 9 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 30 novembre 2011).
  82. ^ Twitter Blog: Super Data, Blog.twitter.com, 10 febbraio 2010. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  83. ^ Does Twitter Drive TV Ratings?, Tvgenius.net. URL consultato il 9 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 31 dicembre 2011).
  84. ^ France bans Facebook and Twitter promotion on TV, Framce 24, 6 giugno 2011. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  85. ^ Friends Swap Twitters, and Frustration – New Real-Time Messaging Services Overwhelm Some Users with Mundane Updates from Friends, 16 marzo 2007. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  86. ^ Pontin, Jason, From Many Tweets, One Loud Voice on the Internet, 22 aprile 2007. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  87. ^ I'm So Totally, Digitally Close to You, 5 settembre 2009. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  88. ^ [collegamento interrotto] Nick Lewis, Tweet This: It's the Year of the Twitter, in The Vancouver Sun, 16 aprile 2009. URL consultato il 13 aprile 2009 (archiviato dall'url originale il 15 aprile 2009).
  89. ^ Twitter on the Barricades: Six Lessons Learned, 20 giugno 2009. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  90. ^ Many Twitters Are Quick Quitters: Study, 29 aprile 2009. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  91. ^ Staff writer, 13th Annual Webby Special Achievement Award Winners, The Webby Awards, undated. URL consultato il 9 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 13 dicembre 2011).
  92. ^ Ian Paul, Jimmy Fallon Wins Top Webby: And the Winners Are..., in PC World, 5 maggio 2009. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  93. ^ Carvin, Andy, Welcome to the Twitterverse, National Public Radio, 28 febbraio 2009. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  94. ^ Vidyarthi, Neil, Time Magazine's Social Influence Index Led by Obama, Gaga, Kutcher, socialtimes.com, 30 aprile 2010. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  95. ^ Arthur, Charles, Wikileaks: Twitter explains why it's not trending, as hackers play cat and mouse, The Guardian, 9 dicembre 2010. URL consultato il 9 dicembre 2011.
  96. ^ Reply to question from journalist about alleged censorship of #occupywallstreet Twitter, September 26, 2011. Consultado el 9 dicembre 2011.
  97. ^ Larson, Dave, Twitter admits editing offensive Trending Topics, plans more, su blog.tweetsmarter.com, 1º agosto 2011. URL consultato il 9 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2011).
  98. ^ HJ Stamp, LV Selby e MA Boeck, The academic tweet: Twitter as a tool to advance academic surgery., in The Journal of surgical research, vol. 226, de junio de 2018, pp. viii-xii, PMID 29622401.
  99. ^ JJ González-Argenté, R Morales Soriano e JL Ramos Rodríguez, Twitter® use and its implications in Spanish Association of Surgeons meetings and congresses., in Cirugia espanola, 2 aprile 2018, PMID 29622342.
  100. ^ FC Cologne, P Devine e JJ McDonald, Social Media Engagement Amongst 2017 Colorectal Surgery Tripartite Meeting Attendees: Updates on Contemporary social media use., in Colorectal disease : the official journal of the Association of Coloproctology of Great Britain and Ireland, 6 marzo 2018, PMID 29509990.
  101. ^ (ES) Casa Editorial El Tiempo, Trump firma orden ejecutiva sobre redes tras pelea con Twitter, su El Tiempo, 28 maggio 2020. URL consultato il 29 maggio 2020.
  102. ^ 5 años de la red social Twitter, 29 aprile 2009. URL consultato il 30 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 7 febbraio 2016).
  103. ^ Un nuevo gusano, Rainbow, toma el control de Twitter e infecta a millones de usuarios Consultado el 21-09-2010.
  104. ^ Melanie Rehak, Who Made That Twitter Bird?, in The New York Times, 8 agosto 2014. URL consultato il 2 aprile 2018.
  105. ^ a b c Melanie Rehak, The New York Times, 8 agosto 2014, https://www.nytimes.com/2014/08/10/magazine/who-made-that-twitter-bird.html. URL consultato il 31 luglio 2019.
  106. ^ Eric Freeman, Twitter's Logo Is Named After Larry Bird, Yahoo! Sports, August 2011. URL consultato il 1º marzo 2012.
  107. ^ Josh Halliday, No flipping the bird! Twitter unveils strict usage guidelines for new logo, in The Guardian, 7 giugno 2012. URL consultato l'11 ottobre 2014.
  108. ^ Brandon Griggs, Twitter's bird logo gets a makeover, CNN, 7 giugno 2012. URL consultato il 7 giugno 2012.
  109. ^ Twitter, 30 maggio 2014, https://twitter.com/TwitterSupport/status/472493972032466944. URL consultato il 12 luglio 2018.
  110. ^ Pablo Mancini, Infobae Tecno: El predecible derrumbe de Twitter, su infobae.com, 5 marzo 2017.
  111. ^ El País - Facebook ya habla español
  112. ^ Nuttall, Chris, What's Happening? A Lot, Says Twitter, FT Tech Hub (blog of Financial Times), 20 novembre 2009. URL consultato il 23 febbraio 2011.
  113. ^ Twitter Blog: What's Happening?, Blog.twitter.com, 19 novembre 2009. URL consultato il 28 marzo 2010.
  114. ^ Geier, Thom; Jensen, Jeff; Jordan, Tina; Lyons, Margaret; Markovitz, Adam; Nashawaty, Chris; Pastorek, Whitney; Rice, Lynette; Rottenberg, Josh; Schwartz, Missy; Slezak, Michael; Snierson, Dan; Stack, Tim; Stroup, Kate; Tucker, Ken; Vary, Adam B.; Vozick-Levinson, Simon; Ward, Kate (December 11, 2009), "The 100 Greatest Movies, TV Shows, Albums, Books, Character, Scenes, Episodes, Songs, Dresses, Music Videos, and Trends That Entertained Us over the Past 10 Years". Entertainment Weekly. Issue 1079/1080; pp. 74–84.
  115. ^ (EN) Emerging Technology from the arXiv, Data mining reveals the rise of ISIS propaganda on Twitter, in MIT Technology Review. URL consultato il 12 marzo 2018.
  116. ^ (EN) Nicole Perlroth, Fake Twitter Followers Become Multimillion-Dollar Business, in Bits Blog. URL consultato il 12 marzo 2018.
  117. ^ Protesters in Egypt Defy Ban as Government Cracks Down, 26 gennaio 2011.
  118. ^ Twitter bloquea todas las cuentas publicitarias de Sputnik y RT, su mundo.sputniknews.com. URL consultato il 26 ottobre 2017.
  119. ^ Infobae, Estos son los países que bloquean Facebook, Twitter y YouTube, su infobae.com, 9 marzo 2017.
  120. ^ Genbeta, Elena Santos, Esto es lo que cuesta saltarse la "censura" en Internet, su genbeta.com, 10 novembre 2016.
  121. ^ Chinese woman, Cheng Jianping, sentenced to a year in labor camp over Twitter post Aliyah Shahid, 2010 11 18, NY Daily News, 2010-11-18
  122. ^ Infobae América, Turquía bloqueó Facebook, YouTube y Twitter para censurar fotos de un fiscal asesinado, su infobae.com, 6 aprile 2015.
  123. ^ Inspired by Tunisia, Egypt's protests appear unprecedented, The Christian Science Monitor, 25 gennaio 2011.
  124. ^ Twitter / Vodafone Egypt: We didn't block twitter - ..., Vodafone Egypt on Twitter, 25 gennaio 2011. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  125. ^ Twitter Says Access to Service in Egypt Is Blocked, Business Week, 26 gennaio 2011. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  126. ^ Twitter / Twitter Comms: Egypt continues to block T ..., Twitter, 26 gennaio 2011. URL consultato il 26 gennaio 2011.
  127. ^ Post Store, South Korea tries to block Twitter messages from North, Washingtonpost.com, 21 agosto 2010. URL consultato il 18 settembre 2010.
  128. ^ a b August 19, 2010 Zachary Sniderman View Comments, North Korea's Newly Launched Twitter Account Banned by South Korea, Mashable.com, 19 agosto 2010. URL consultato il 18 settembre 2010.
  129. ^ a b BBC News – North Korea creates Twitter and YouTube presence, Bbc.co.uk, 18 agosto 2010. URL consultato il 18 settembre 2010.
  130. ^ Bell, Melissa (December 6, 2010). "WikiLeaks Left Off Twitter Trends?". BlogPost (blog of The Washington Post). Recuperada el 22 febbraio 2011.
  131. ^ Loli-Queru, Eugenia (6 dicembre 2010). "Twitter Appears to Censor WikiLeaks-Related Trends". OSNews. Recuperada el 22 febbraio 2011.
  132. ^ To Trend or Not to Trend..., blog.twitter.com, 8 dicembre 2010. URL consultato il 17 gennaio 2011.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN176777970 · LCCN (ENn2009031956 · GND (DE7660487-1