Apri il menu principale
Sofia di Schönburg-Waldenburg
Sophie of Schönburg-Waldenburg.jpg
Principessa consorte d'Albania
In carica 7 marzo 1914
31 gennaio 1925
Predecessore Titolo creato
Successore Géraldine Apponyi de Nagyappony
come Regina degli Albanesi
Nome completo Sophie Helene Cecilie
Nascita Potsdam, Impero tedesco, 21 maggio 1885
Morte Fântânele, Romania, 3 febbraio 1936
Casa reale Wied-Neuwied
Dinastia Schönburg-Waldenburg
Padre Vittorio, Principe Ereditario di Schönburg-Waldenburg
Madre Principessa Lucia di Sayn-Wittgenstein-Berleburg
Consorte Guglielmo, Principe d'Albania
Figli Principessa Maria Eleonora
Carlo Vittorio, Principe Ereditario d'Albania

Sofia di Schönburg-Waldenburg (Sophie Helene Cecilie; Potsdam, 21 maggio 1885Fântânele, 3 febbraio 1936) è stata la consorte del principe Guglielmo di Wied. Con l'ascensione del marito al trono albanese divenne Principessa di Albania (Albanian: Princeshë e Shqipërisë). Al di fuori del paese e nella corrispondenza diplomatica, era designata "principessa consorte", ma in Albania ci si riferiva come Mbretëreshë, o regina..

BiografiaModifica

La Principessa Sofia nacque a Potsdam, nella provincia del Brandeburgo figlia del Principe Ereditario Vittorio di Schönburg-Waldenburg (1856–1888) e di sua moglie la Principessa Lucia di Sayn-Wittgenstein-Berleburg (1859–1903), entrambi membri di dinastie tedesche mediatizzate. Aveva una remota ascendenza albanese, essendo un discendente di Ruxandra Ghica, figlia di Grigore I Ghica.[1]

I suoi nonni materni erano il Principe Emil di Sayn-Wittgenstein-Berleburg (1824–1878) e la sua prima moglie Pulcheria Cantacuzene (1820–1865), una principessa rumena. Emil era figlio del Principe August Ludwig di Sayn-Wittgenstein-Berleburg (1788–1874) e Franziska Allesina gennant von Schweitzer (1802–1878).

Entrambi i genitori morirono quando lei era molto giovane, così trascorse gran parte della sua giovinezza presso la tenuta di Fantanele in Moldavia, che era di proprietà di suoi parenti materni.[2]

Il 30 novembre 1906 a Waldenburg, in Sassonia, la Principessa Sofia sposò il principe Guglielmo di Wied, ed ebbero due figli.[3]

Principessa di AlbaniaModifica

 
L'arrivo di Guglielmo di Albania e di sua moglie la Principessa Sofia a Durazzo, la capitale del Principato di Albania, il 7 marzo 1914.

La principessa Sofia era vicina alla zia del marito, la regina Elisabetta di Romania, che aveva conosciuto dopo l'arrivo in Romania dopo la morte dei suoi genitori.

Fu lei che riuscì ad ottenere, per il marito di Sofia, il Principato di Albania.

Il 21 febbraio 1914, il principe Guglielmo e la principessa Sofia ospitarono una delegazione di notabili albanesi al loro castello di Neuwied, dove a Guglielmo venne formalmente offerto il trono albanese.

Sofia e suo marito arrivarono in Albania il 7 marzo 1914, a Durazzo, la capitale provvisoria. Tuttavia, la sua avventura albanese si è dimostrata di breve durata. Il 3 settembre 1914, con il paese in fermento, la principessa Sofia e suo marito lasciarono l'Albania, per non tornarci mai più. Tuttavia, ufficialmente è rimasta la principessa dell'Albania fino al 31 gennaio 1925, quando il paese è stato dichiarato una repubblica.

MorteModifica

La Principessa Sofia morì a Fântânele, in Romania.

AscendenzaModifica

NoteModifica

  1. ^ http://www.ghika.net/Histoire/Question_Orient.pdf The Ghica family was a Greek Orthodox Phanariote dynasty of Albanian origin
  2. ^ Duncan Heaton-Armstrong, The Six Month Kingdom: Albania 1914, I.B.Tauris, 2005, pp. xii, 14, ISBN 1-85043-761-0.
  3. ^ Albania

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN8163238 · GND (DE117347582 · WorldCat Identities (EN8163238
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie