Differenze tra le versioni di "Sampierdarena"

m
nessun oggetto della modifica
(Ho corretto i simboli IPA, ma ho sempre dubbi su due accenti tonici primari consecutivi)
m
Dopo la soppressione, il complesso fu utilizzato come [[caserma]], poi riaperto al culto dal 1829, ma per mancanza di mezzi versò in stato di degrado fino al 1872, quando venne acquistato da [[Giovanni Bosco]] che vi aprì il secondo istituto [[Società Salesiana di San Giovanni Bosco|salesiano]] in Italia, dopo quello nel quartiere [[Torino|torinese]] di [[Valdocco]]. Ingrandito negli anni, l'istituto, con le sue attività sociali, ricreative, scolastiche e sportive è divenuto un importante riferimento per il quartiere.<ref name="stedo"/><ref name="san_gaetano"/><ref name=donbosco>[http://donboscogenova.org/site/chi-siamo/storia/ Sito dell'istituto Don Bosco] {{webarchive|url=https://web.archive.org/web/20150222210349/http://donboscogenova.org/site/chi-siamo/storia/ |data=22 febbraio 2015 }}</ref>
 
La chiesa, eretta in parrocchia nel 1885 e restaurata a più riprese tra il 1895 e il 1929, venne completamente distrutta da un bombardamento il 30 ottobre1943ottobre 1943 e ricostruita tra il 1952 e il 1955, con la nuova intitolazione a "S. Giovanni Bosco e S. Gaetano". L'edificio, con la [[facciata]] ispirata allo stile [[architettura gotica|gotico]], ha un'unica navata, con nove cappelle. Affreschi e opere d'arte, dopo la distruzione di quelli conservati nella precedente chiesa, sono quasi tutti di artisti contemporanei, tra i quali Angelo Baghino, [[Enrico Manfrini]], [[Luigi Filocamo]] e [[Trento Longaretti]].<ref name="stedo"/><ref name="san_gaetano"/>
 
===== Chiesa di Santa Maria delle Grazie =====
13 422

contributi