Apri il menu principale

Modifiche

m
Nel [[288]] un nuovo successo sulle tribù germaniche è confermato dalla quarta acclamazione di Diocleziano quale "''Germanicus maximus''",<ref>Scarre, p.197</ref><ref>{{CIL|3|22}}; {{CIL|3|13578}}.</ref> per i successi ottenuti dai generali di Massimiano sui [[Franchi]]. Massimiano era riuscito a catturarne il re dei [[Franchi Sali]], [[Gennobaude]], ed a ottenere la restituzione di tutti i prigionieri romani. A completamento dell'opera di pacificazione, dislocò alcuni Franchi nei territori circostanti [[Treveri]] e [[Bavai]].<ref>[[Gregorio di Tours]], ''Storia dei Franchi'', libro II [http://remacle.org/bloodwolf/historiens/gregoire/francs2.htm Grégoire de Tour : Histoire des Francs : livre II)].</ref><ref>Southern, p.218</ref>
 
Nel [[293]] Diocleziano ottenne la ''V'' acclamazione ad ''imperator'' come "''[[Germanicus maximus]]''" in seguito ai successi riportati da [[Costanzo Cloro]], il quale dopo aver marciato su per la costa fino agli estuari di [[Reno (Germania)|Reno]] e [[SheldtSchelda]], riportò una vittoria sugli alleati [[franchi]] del ribelle [[Carausio]].<ref>Barnes, ''New Empire'', p. 255.</ref>
 
Nel [[294]] [[Costanzo Cloro]] ripopolò il territorio, un tempo abitato dai [[Batavi]], con i [[Franchi|Franchi Sali]] provenienti dalla [[Frisia]].<ref name="Grant284">Grant, ''Gli imperatori romani'', p. 284.</ref>