Magnus I di Norvegia: differenze tra le versioni

m
m (WPCleaner v2.01 - Fix)
m (nessuna indicazione della categoria/galleria Commons quando è presente la proprietà P373 e modifiche minori)
All'inizio del [[1030]], avendo appreso Olaf che lo [[Jarl]] di [[Jarl di Lade|Lade]] [[Håkon Eiriksson]], governatore di Norvegia sotto Canuto il Grande era scomparso, disperso in mare, radunò i suoi uomini per fare un rapido ritorno in Norvegia per riprendersi il trono ed il regno, ma venne sconfitto, rimanendo ucciso nella [[battaglia di Stiklestad]].
 
Magnus venne lasciato ospite di Jaroslav il saggio e di sua moglie [[Ingegerd Olofsdotter|Ingegerd]], <ref>{{Cita|Morten Øystein|pp. 21-23|Morten Øystein|titolo=Morten Øystein}}</ref> dove si dedicò allo studio del [[Antica lingua slava orientale|russo antico]] e del [[Lingua greca|greco]] e addestrato all'[[Strategia militare|arte della guerra]] <ref>{{Cita|Morten Øystein|pp. 25-27|Morten Øystein|titolo=Morten Øystein}}</ref>.
 
Dopo la morte di [[Canuto il Grande]], venne richiamato dai nobili norvegesi che erano stanchi di stare sotto il dominio danese. Dopo la morte di [[Canuto II d'Inghilterra|Canuto II]], divenne anche re di Danimarca, nonostante le pretese rivali di [[Sweyn II di Danimarca|Sweyn Estridsen]], che era il figlio di Estrid, sorella di Canuto il Grande. Il quel periodo c'era una grande agitazione attorno al confine meridionale danese, e nel [[1043]] Magnus ottenne un'importante vittoria a [[Lürschau|Lyrskov Hede]] e probabilmente è stata questa vittoria a fargli guadagnare il suo soprannome.
Magnus si trovò presto ad affrontare due rivali, Svend Estridsen, che non aveva rinunciato alla corona danese, e [[Harald il Sanguinario]], zio di Magnus, che voleva usurpargli il titolo di re di Norvegia e nel [[1046]] costrinse il nipote a condividere con lui il trono.
 
Il suo rivale, Sweyn Estridsen, non si diede per vinto, e ci furono numerosi conflitti tra di loro. Alla fine fu raggiunto un accordo, e Sweyn divenne Conte di Danimarca, mentre in Norvegia zio [[Harald Hardråde]], cercò di guadagnare il potere e nel [[1046]], Magnus fu costretto a dividere il potere con con lui. Nel [[1047]] Sweyn Estridsen fu condotto fuori dalla Danimarca con l'assistenza del [[Re di Svezia|re svedese]] [[Anund Jacob di Svezia|Anund Jacob]]. Tuttavia Sweyn non riuscì ad avere molto sostegno, e fu costretto a fuggire in [[Scania (provincia)|Scania]].
 
Magnus morì nel 1047 dopo una caduta da cavallo. Sul suo letto di morte, si dice che avesse proclamato Sweyn come suo erede in Danimarca, e Harald suo erede in Norvegia. Il suo corpo fu portato in Norvegia, e fu sepolto nella cattedrale di [[Trondheim]], dove anche suo padre era stato seppellito. Con la sua morte, la linea diretta di Sant'Olaf cessò di regnare e sarebbe ritornata sul trono solamente nel [[1280]] quando [[Eirik II di Norvegia]], il quale attraverso sua madre discendeva dalla sorella legittima di Magnus, divenne re.
 
== Altri progetti ==
{{interprogetto|commons=Category:Magnus I of Norway}}
 
{{box successione|
3 411 603

contributi