Differenze tra le versioni di "Pella (città antica)"

Recupero di 2 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i.) #IABot (v2.0
(Elisione obbligatoria)
(Recupero di 2 fonte/i e segnalazione di 0 link interrotto/i.) #IABot (v2.0)
La città bassa era caratterizzata da un disegno regolare, di tipo "ippodameo" basato su un asse viario largo ben 15 m e strade perpendicolari larghe 9 m ed era dotata di un'ampia agorà, 200 x 181 m, vero cuore del centro<ref>{{Cita libro|titolo=P. Storchi, Ipotesi di riconoscimento dei teatri di Pella e della colonia pellensis mediante immagini telerilevate, p. 77; Annuario della Scuola Archeologica Italiana di Atene 2019.}}</ref>. Il palazzo reale è ancora oggi in fase di scavo, era ampio più di 7 ettari e fu decorato dai più grandi artisti greci del V/IV secolo, tra cui il celebre pittore Zeusi<ref>{{Cita libro|titolo=P. Storchi, Ipotesi di riconoscimento dei teatri di Pella e della colonia pellensis mediante immagini telerilevate, p. 77; Annuario della Scuola Archeologica Italiana di Atene 2019..}}</ref>.
 
La più recente scoperta archeologica relativa all'abitato è il riconoscimento del teatro antico della città da parte di Paolo Storchi della Scuola Archeologica Italiana di Atene<ref>{{Cita web|url=http://www.nationalgeographic.it/wallpaper/2019/06/06/foto/il_teatro_greco_di_pella_e_quello_romano_di_colonia_pellensis_ritrovati_grazie_a_google_earth_e_bing-4430548/1/|titolo=Gli antichi teatri di Pella individuati grazie a Google Earth e Bing|accesso=20 luglio 2019|urlarchivio=https://web.archive.org/web/20190705000102/http://www.nationalgeographic.it/wallpaper/2019/06/06/foto/il_teatro_greco_di_pella_e_quello_romano_di_colonia_pellensis_ritrovati_grazie_a_google_earth_e_bing-4430548/1/|dataarchivio=5 luglio 2019|urlmorto=sì}}</ref> e probabilmente anche di un Odeon a Nea Pella, la città che sorse quando la capitale di Alessandro fu distrutta da un rovinoso terremoto<ref>{{Cita web|url=https://www.archeologiaviva.it/11737/scoperto-a-pella-il-teatro-di-euripide/|titolo=Scoperto a Pella il teatro di Euripide {{!}}|sito=www.archeologiaviva.it|accesso=2019-07-20}}</ref>.
Fino al 2000, gli archeologi hanno scoperto in tutto 1000 tombe, ma si è stimato che queste rappresentino solo il 5% del sito complessivo. Nel 2009 sono state trovate 43 tombe contenenti diversi artefatti e nel 2010 se ne sono rinvenute altre 37, datate tra il 650 e il 280 a.C.
* {{Collegamenti esterni}}
* {{cita web|http://www.macedonian-heritage.gr/HellenicMacedonia/en/C1.2.html|Antica Pella|lingua=en}}
* https://web.archive.org/web/20190705000102/http://www.nationalgeographic.it/wallpaper/2019/06/06/foto/il_teatro_greco_di_pella_e_quello_romano_di_colonia_pellensis_ritrovati_grazie_a_google_earth_e_bing-4430548/1/
* https://www.archeologiaviva.it/11737/scoperto-a-pella-il-teatro-di-euripide/
 
1 094 474

contributi