Benvenuto in questa tua casa!
Benvenuto · Vitaj · Welcome · Bienvenido · Bem-vindo · Willkommen · Welkom · Ben rivà · Sveiki atvykę

















Incipit AD MMXX

"Scimmiottamenti"Modifica

Giusto a titolo informatico il sistema di traslitterazione dal giapponese comumente utilizzato è il Sistema Hepburn o la variante l'Hepburn Modificato (cambia la rappresentazione delle vocali lunghe), che sì è stato inventato da un americano, ma che semplicemente è quello comunemente accettato nel mondo accademico anche italiano. Nel caso avessi altre informazioni ti spiace indicarmi quale sarebbe, a tuo parere, il sistema autartico di traslitterazione autarchico da utilizzare ?--Moroboshi scrivimi 08:51, 3 gen 2020 (CET)

[@ Moroboshi] Traslitterare significa portare da un alfabeto a un altro. Né scintoismo, né shintoismo sono frutto di traslitterazione: sono due parole italiane, la prima scritta con l'usuale grafia per l'italiano, la seconda con una grafia esotica. Semmai frutto di traslitterazione potrebbe essere shinto.--AVEMVNDI 13:05, 3 gen 2020 (CET)
L'ha già scritto Pequod76 nella pagina su discussione, le parole una volte entrate in italiano possono anche essere modificate, non sono un macigno inamovibile. --Moroboshi scrivimi 14:22, 3 gen 2020 (CET)
[@ Moroboshi] Non capisco il senso di questa considerazione, anche alla luce del fatto che ho citato in discussione un articolo Treccani del 2015, quindi molto recente. --AVEMVNDI 16:06, 3 gen 2020 (CET)
Per la matematica sono stati spesi citazioni lungo tutto il secolo a fronte (se ricordo bene) degli appunti di lezione di una singola professoressa (fosse perlomeno un testo stampato). E per di più puoi si vuole chiamare il sistema di traslitterazione accettato e una parola largamente in uso (vedi citazione dell'OPAC) come "scimmiottamento dell'inglese"--Moroboshi scrivimi 17:09, 3 gen 2020 (CET)
[@ Moroboshi] Veramente è largamente in uso anche la forma scintoismo. Invece con lo scintoismo non c'entra molto rivangare questioni matematiche: l'unica relazione è che noi siamo gli stessi utenti che si reincontrano. --AVEMVNDI 17:13, 3 gen 2020 (CET)

Aeromobili sovietici - utilizzo dei lemmi.Modifica

Ciao Avemundi. Coinvolgo [@ Threecharlie] in questa mia segnalazione, in quanto memoria storica del Progetto Aviazione.

La linea guida circa la nomenclatura delle pagine relative agli aeromobili (Wikipedia:Convenzioni di nomenclatura/Velivoli), ha considerato "caso particolare" i velivoli di produzione aeronautica sovietico/russa.

In particolare ti segnalo il passaggio "Per uso consolidato, sia in ambito italiano che internazionale, si adotta la traslitterazione anglosassone."

Si tratta di una questione che ogni tanto si ripropone e così anche oggi. Suppongo che tu sia più ferrato di me sulla lingua russa (...ci vuole veramente pochissimo, in realtà...) però ti inviterei a riconsiderare quello che stai facendo circa lo spostamento Grigorovich --> Grigorovič.

Spero potremo valutare insieme la vicenda; grazie. --Leo P. - Playball!. 21:59, 3 gen 2020 (CET)

Oltre Švecov c'è anche Jakovlev... ti prego, fermati. --Leo P. - Playball!. 22:01, 3 gen 2020 (CET)
Ok, grazie. Aspetto di coinvolgere [@ Threecharlie]. Grazie mille. --Leo P. - Playball!. 22:04, 3 gen 2020 (CET)
Comunque se guardi le "annotazioni" inserite (ad esempio Yakovlev Yak-9) è evidente lo sforzo che facciamo per spiegare a chi legge una voce come sia difficile far combaciare la dicitura utilizzata comunemente da tutte le fonti con lo standard wikipediano che prevede un diverso "tipo" di approccio. Probabilmente non tutte le voci sono "evolute" come le ultime, ma (come dicevo sopra) non capisco un'acca di russo e sono anche rimasto l'unico che si cimenta in questo cluster... --Leo P. - Playball!. 22:11, 3 gen 2020 (CET)

────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────────In realtà sul Progetto Guerra le convenzioni sono in numero maggiore e non tutte "approvate" dalla comunità. Tra l'atro mi cimento veramente poco su voci che "non volano" e quindi provo a chiamare in causa [@ Franz van Lanzee] che è certamente più ferrato di me in materia. --Leo P. - Playball!. 22:20, 3 gen 2020 (CET)

Non posso che essere concorde con le linee guida qui sopra esposte; già le varie personalità nei testi di riferimento, anche in italiano, sono traslitterati "alla britannica" (ma se parliamo di musica mi risulta sia lo stesso, vedi un qualsiasi album di musica classica che riporta Tchaikovsky e non certo Čajkovskij), però se per le biografie si è "ceduto" per una più ampia visione del problema (e anche in base al sacrosanto consenso) per i nomi di mezzi e aziende no, anche perché le stesse aziende russe ex sovietiche, hanno (o hanno avuto) pagine web in inglese che riportavano la traslitterazione britannica (e vabbeh, l'avessero avuta in tedesco? Non lo sappiano). Concludo, più per i lettori poco pratici delle dinamiche wikipediane che passassero qui, ribadendo che si tratta di convezioni, ovvero come recita la Treccani on line, frutto da un accordo tra le parti (i wikipediani tramite consenso) e che può mutare tra diverse versioni linguistiche (se andiamo in de.wiki i sovietici/russi sono traslitterati alla tedesca) e che non necessariamente è "corretto" o "errato". :-) --Threecharlie (msg) 09:21, 4 gen 2020 (CET)
Non posso che ringraziarti, Avemundi, per la disponibilità ad ascoltare e la prontezza nell'agire. <Ironic>La cosa avrà comunque delle conseguenze: adesso quando avrò bisogno di una mano a litigare con i caratteri cirillici, saprò a chi rivolgermi. ;-P </ironic>. A presto! --Leo P. - Playball!. 11:59, 4 gen 2020 (CET)

Re: traslitterazione correttaModifica

Guarda, siamo entrambi da abbastanza tempo su it.wiki per ricordare le dispute tra la maggiormente corretta e la maggiormente diffusa, e per ricordare anche che siamo in un non troppo precario equilibrio tra riportare ciò che le fonti dicono e andare incontro a chi legge un argomento per la prima volta. Wiki non ha le presunzione, né è un suo compito, di educare e/o erudire nessuno, si fa quel che si può approcciandoci con onestà intellettuale per dare un'informazione corretta (il contrario di scorretto), cosa "tecnicamente" più semplice ora di quando i redirect erano una rarità (oppure i wikinazitecnicalgrammar digrignavano i denti nell'abusare di certi ausili), per cui non venirmi a dire che Tchaikovsky è un errore, segue una politica di mercato internazionale, con fini diversi (ma non troppo) da quello che potremmo avere in wiki (ovvero il miglior modo per riconoscere il compositore e vedere i prodotti a lui correlati) cosa che scrivendo Čajkovskij sarebbe (per ora) meno facile (pensiamo alla nonna che vuole fare il regalo al nipote, non al docente universitario di storia e cultura musicale russa...). Alla fine i redirect accontentano tutti, sia quelli che sono ligi a una convenzione di traslitterazione che scrivono Pëtr Il'ič Čajkovskij che quelli più "alla buona" che scrivono Pyotr Ilyich Tchaikovsky, non perché sia qui con la presunzione di volerti insegnare nulla ma perché, è fatto assodato, che anche il più "zuccone" ha il diritto di arrivare alla voce. Su, sono certo che ci capiamo, che quando la punta agli spilli la volevano fare su voci a te care di pagine di discussione ne hai scritte a iosa, anche solo per controbattere :-) --Threecharlie (msg) 13:37, 4 gen 2020 (CET)

Link a famiglia in cronotassiModifica

Buongiorno, vedo che è stata annullata una mia modifica con la motivazione "no link a famiglia in cronotassi". Volevo capire se c'è una regola generale di questo tipo o se si tratta di un tuo standard per la redazione delle voci sulle Diocesi. Nel caso in questione, associare il vescovo del quale parliamo alla sua famiglia ha un certo rilievo per la storia del territorio. Grazie -- Vbrm (msg) 14:24, 4 gen 2020 (CET)

  • Grazie dalla risposta Vbrm (msg) 19:55, 11 gen 2020 (CET)

PiccolominiModifica

Caro Avemundi ti ringrazio per le modifiche apportate e successive all'inserimento della tabella nella sezione "Prelati" e mi scuso per non averci pensato io, costringendoti a un non indifferente lavoro. Ti ringrazio e cercherò di apportare ulteriori modifiche nel senso che a suo tempo mi avevi indicato, sforzandomi di essere preciso. Un caro saluto.--Roberto.Amerighi(msg) 15:53, 9 gen 2020 (CET)

Purificazione del TempioModifica

Ciao Enrico, i tuoi interventi sulla voce sono un esempio di WP:DANNEGGIARE. Mi pare un tentativo di trasformare wikipedia in Ehrmanpedia. Cerca di recuperare un minimo di equilibrio con le citazioni di Ehrman, perché è palese che vi sia un ingiusto rilievo. Per "misurare" questo equilibrio puoi visitare e confrontare le voci analoghe in altre lingue. Non penso che dobbiamo eliminare del tutto Ehrman, ma non ha senso citare solo un autore (tra il resto abbastanza autoreferenziale) e dimenticarsi del resto del mondo: una voce scritta così manca del tutto delle caratteristiche di neutralità che sono alla base del progetto. --AVEMVNDI 11:19, 10 gen 2020 (CET)

Ciao Avemundi, se vuoi discutere, sono ben disponibile e possiamo lavorare volentieri sulle modifiche. Quello che mi pare tu non possa fare è invece togliere un avviso di tua iniziativa e lasciare quello che ti interessa. Come sempre, vedi solo quello che ti interessa: le fonti citate sono in prevalenza cristiane, anche generaliste, ed Ehrman è solo una (la citazione del campo era per rendere chiare le dimensioni, ma ovviamente si può variare). In ogni caso, provo a rendere l'esempio più "internazionale". Enricowk "" (msg) 11:32, 10 gen 2020 (CET)
Quello che secondo me non si può fare è apporre un avviso per fare un WP:COMIZIO, quando già la voce è pesantemente sbilanciata in senso scettico.--AVEMVNDI 11:35, 10 gen 2020 (CET)
Gli autori cristiani non credo siano scettici ma semplicemente storici (contro il loro "interesse"). Come tante altre voci (segui la genesi della voce attuale) lo sbilanciamento è invece spesso a favore confessionale. Se gli stessi cristiani reputano non storico un evento (o anche solo una parte) questo non inficia il messaggio teologico (a loro stesso dire). Nulla vieta di migliorare qualunque voce, magari in modo più costruttivo di quello che hai avuto. Enricowk "" (msg) 11:45, 10 gen 2020 (CET)
Tu citi solo alcuni autori cristiani, quelli scettici, quelli che scrivono libri con Augias, eccetera; gli altri invece non li citi mai. --AVEMVNDI 11:48, 10 gen 2020 (CET)
Non capisco se non leggi prima di parlare: guarda gli autori citati.Enricowk "" (msg) 11:50, 10 gen 2020 (CET)
Tra gli autori citati c'è qualche vescovo che esponga il magistero della Chiesa cattolica? C'è qualche vescovo acattolico? C'è un autore patristico? C'è almeno uno scrittore ecclesiastico? No. Ci sono sempre i soliti quattro, cinque autori, con Ehrman al centro a distribuire le carte. Ti sembra che questo sia conciliabile con una versione equilibrata? Se rispondi sì, forse non sei fatto per questo progetto. Quando è necessario allargare le citazioni, non si tratta di scegliere altri autori con lo stesso punto di vista in modo da rafforzarlo e "provare" così che abbiano ragione. Oppure giustificarli, dicendo: eh, ma quello è cristiano! eh, quell'altro era prete! No, si tratta di vedere chi sostiene le tesi contrarie, citarlo, capire se e più o meno autorevole. Questo se si vuole fare un lavoro equilibrato; se invece lo scopo della contribuzione è quello di contrastare l'ostruzionismo confessionale, allora è necessario almeno che ci siano altri utenti che riequilibrino. --AVEMVNDI 12:01, 10 gen 2020 (CET)
Mi pare evidente che la tua posizione sia di parte e tu non abbia alcuna intenzione di confrontarti. Primo: la tua lamentela è sempre che quello o quell'altro autore non siano abbastanza "cristiani" anche quando si citano le varie Bibbie o il Commentario Cattolico, e altri autori cristiani (anzi cattolici). Secondo: il "magistero della Chiesa" che mi citi in continuazione non solo è di una singola parte (non include neppure gli altri cristiani) ma parlando di storicità di un fatto c'entra come i cavoli a merenda: magistero Chiesa/catechismo etc sono spesso in opposizione al fatto storico (ma riguardano il discorso teologico). Terzo: anche volendo infilarci il "magistero" o il parere ufficiale della Chiesa, nelle discussioni di storicità, basta che verifichi gli studiosi cristiani (di Bibbie, Commentari o anche di testi propri approvati dalla Chiesa, ovviamente). Quarto: aggiungi tu fonti adeguate ed autorevoli storicamente invece di contestare quelle degli altri. Ma mi pare che il tuo compito sia più di distruggere che di creare... Enricowk "" (msg) 12:13, 10 gen 2020 (CET)
Io non ho distrutto proprio niente: la "tua" voce per ora sta lì come l'hai scritta tu. Mi sono limitato a evidenziarne i limiti. Di sicuro io non sono in grado di dare ragione a un autore piuttosto che a un altro; se anche lo fossi, non potrei farlo qui. Quindi come mi dovrei confrontare? Perché dici che il magistero della Chiesa con la storicità non c'entra nulla? Perché limitarsi a citare esegeti biblici? Su Purificazione del Tempio mi riservo di intervenire in futuro, ma non credere che tenga pronta una versione alternativa, credo che farò come suggerisci, cioè aggiungere fonti che siano complementari a quelle che aggiungi tu. Quello che per ora non va bene è l'avviso C, del tutto immeritevole e ampiamente soggettivo, che oltre tutto campeggia in una voce scritta quasi interamente da te. --AVEMVNDI 12:25, 10 gen 2020 (CET)


Come sempre, leggi solo quello che ti aggrada. Leggi la storia della voce. Mi pare che il tuo comportamento sia sempre lo stesso: contesti le fonti (anche cristiane, di credenti come te e forse anche più di te) e ti focalizzi solo su alcune altre, ovviamente come ti è comodo. Nelle tue aggiunte, ricordati di citare correttamente le fonti autorevoli ed in modo verificabile, non come è stato spesso fatto in modo confessionale in molte voci (vedi discussione in voce). Poi, se facessi come te, dovrei andare a contestare quello che scrivi senza nemmeno leggere. Per l'avviso, mi è stato precisato che non si può modificare quello altrui in questo modo (ma forse non vale per te...). Se vuoi collaborare, ben volentieri, ma non con questi atteggiamenti. (In Creazione (teologia), è proprio la Chiesa che segue la linea della storicità di certi fatti e personaggi. Nemmeno quello va bene? Capisco che sia imbarazzante nel XXI secolo ma non si può prendere solo quel che piace e negare il resto.).Enricowk "" (msg) 12:38, 10 gen 2020 (CET)
No, forse sei tu che non leggi le motivazioni e porti avanti edit war. Hai citato senza contraddittorio un autore che nega la storicità di Adamo ed Eva (imbarazzante? perché mai?) in una sezione che non tratta l'argomento, ma in generale tutto l'ampio problema evoluzionismo/creazionismo. La citazione pone così un problema di ingiusto rilievo (come se io mi mettessi a spiegare perché Gesù è il Nuovo Adamo, agganciandomi ad Adamo, sarebbe fuori luogo). Ci sono altre voci dove la stessa citazione avrebbe piena cittadinanza, è nella logica dell'ipertesto inserirla dove è più opportuno.
Non ho contestato le fonti: ho contestato il fatto che semmai le fonti siano troppo poche.
Riguardo agli avvisi, è una questione di buon senso: se un utente aggiunge un avviso in modo del tutto polemico e gratuito, mentre di fatto si oppone a qualsiasi minimo cambiamento alla voce facendone una cosa di sua proprietà, non è necessaria una discussione per levare l'avviso. Se invece l'avviso è motivato e si basa su fatti oggettivi, allora vale quello che ti è stato detto. --AVEMVNDI 12:51, 10 gen 2020 (CET)


[ Rientro] Gli avvisi non si tolgono in questa maniera, a tuo insindacabile giudizio e all'improvviso, così è stato sottolineato più volte. Ma se ti è comodo allora lo puoi fare? Tu hai contestato proprio le fonti (così anche in passato), anche quelle cristiane, adducendo il motivo che in qualche modo non fossero "abbastanza cristiani" (!!) o allineati (almeno con il tuo pensiero e di una parte dei credenti); queste sono fonti ufficiali della Chiesa, se ti sembrano contrarie ad altre visioni della stessa Chiesa è un problema interno alla stessa. La storicità (supposta dalla Chiesa) nella creazione è ovviamente indispensabile e legato al tutto il discorso della creazione stessa. Se hai altre idee, non potresti semplicemente discuterne invece che intervenire in questo modo? Enricowk "" (msg) 13:03, 10 gen 2020 (CET)

Francamente non capisco dove e quando avrei criticato le fonti. --AVEMVNDI 13:23, 10 gen 2020 (CET)
Fai la cortesia di guardare le nostre discussioni passate (se non trovi inserisco poi i link). Ho variato il discorso (più contenuto) "campi da gioco" in "Purificazione del tempio" e aggiunto ancora una fonte cristiana (anche per il testo che non avevo inserito io). (Le altre fonti cristiane sono comunque nientemeno che Bibbia Gerusalemme, Bibbia TOB, Grande Commentario Biblico, solo per restare a quelle generaliste). Noto che finalmente hai aggiunto una fonte in "1Tes", bene; è discutibile il concetto (alcuni studiosi cristiani reputano il brano come un'aggiunta successiva, proprio per evitare il contrasto) ma direi che sia un passo avanti. Enricowk "" (msg) 14:23, 10 gen 2020 (CET)
Se finora non avevo aggiunto fonti è perché nemmeno avevo aggiunto contenuto. --AVEMVNDI 14:29, 10 gen 2020 (CET)
Comunque aggiungere citazioni di Brown (sempre sbandierando il suo cattolicesimo e tacendo che non riconoscesse l'inerranza biblica), non migliora di certo i problemi POV della voce, semmai li aggrava ulteriormente. Questo lo dico nel caso tu volessi fare passi in avanti per la rimozione dell'avviso POV. --AVEMVNDI 14:36, 10 gen 2020 (CET)
La tua affermazione su Brown è talmente ingarbugliata che non si capisce se c'è la negazione di una negazione. Comunque, guardati la nostra discussione "Fuga in Egitto". Raymond Brown è un cattolicissimo esegeta, tra i più famosi. Mi pare che tu non abbia molti argomenti, ti ricordo ancora che in questa voce tra le fonti ci sono anche quelle generaliste (e cristianissime e/o cattoliche): Bibbia di Gerusalemme, Bibbia TOB, Grande Commentario Biblico, oltre ad altri studiosi cristiani del calibro di Rudolf Bultmann e John Dominic Crossan. Non male per una "paginetta" di voce. Enricowk "" (msg) 16:27, 10 gen 2020 (CET)
Cattolicissimo mi sembra veramente eccessivo come giudizio, si tratta di uno studioso che insegnava in una facoltà protestante. «Mi pare che tu non abbia molti argomenti» a che cosa è riferito? --AVEMVNDI 18:57, 10 gen 2020 (CET)

Ripeto: rileggi bene la nostra discussione "Fuga in Egitto"; era cristiano cattolico (sacerdote chiamato a opinioni e scritti dalla stessa Chiesa). Mi sembra assurdo dover io difendere (non che lui ne abbia alcuna necessità!!) un simile teologo cattolico: se la Chiesa non ha le idee chiare al suo interno (anche se mi pare i dubbi siano tuoi) deve risolvere il problema con i soliti sistemi: se non il rogo, togliere imprimatur e scomunicare. Per precisare altro che non sapevi (non discuto la buona fede) sugli Avvisi vedi la voce su "Ascensione di Gesù": qualcuno ne ha aggiunti anche due (tanto per distruggere di più) anche se il significato è sempre lo stesso (e si poteva sommare all'altro Avviso). Ovviamente nessuno li tocca. In questa voce si osserva anche bene l'uso confessionale delle fonti (inesistenti!!!): quando non si sa più cosa rispondere, si finge il nulla e si aggiungono Avvisi! (E nota, anche qui, la sfilza di fonti generaliste e non, cattoliche, autorevoli di parere opposto ai - si spera una minoranza - fondamentalisti confessionali.) Enricowk "" (msg) 09:39, 11 gen 2020 (CET)
PS: Ho messo alla voce "Adamo" il testo che discutevamo per "Creazione (teologia)"; volendo - anche se personalmente giudico più che corretto anche l'inserimento in questa seconda voce - si può spostare (per "Creazione") in nota.

re: WikistatsModifica

Ciao Avemundi, purtroppo non posso esseriti utile, non conosco come sia gestito il server tools. Forse qui potrai trovare qualcuno più competente (e vedo che la domanda è già stata fatta). --Pier «messaggi» 11:54, 13 gen 2020 (CET)

Estátua de rocaModifica

Congratulazioni per il tuo articolo Estátua de roca. Ho cambiato una delle immagini con una portoghese. Erano tutti brasiliani.--188.81.156.141 (msg) 22:16, 16 gen 2020 (CET)

---Ciao Avemundi. Non parlo italiano. Spero di non avere errori nelle mie modifiche. Grazie, saluti! (188.81.156.141)--2001:818:DCE0:CE00:6C35:550B:BE6D:E04B (msg) 13:36, 17 gen 2020 (CET)

ElisioniModifica

Ciao, prima di inserire l'elisione accertati di non modificare una citazione letterale. Buona giornata.--5.91.160.36 (msg) 09:23, 23 gen 2020 (CET)

Re: Buon compleannoModifica

Ciao! Ti ringrazio per gli auguri! ;) --Massimiliano Panu (msg) 20:14, 23 gen 2020 (CET)

Re: Romeo ManciniModifica

Grazie del tuo messaggio; si, adesso non è più nello stato nella quale l'avevo segnalata con l'avviso di servizio. Dato che le motivazioni non sussistono più, ho provveduto a rimuovere io stesso l'avviso dalla voce. Ciao.--Anima della notte (msg) 23:21, 24 gen 2020 (CET)

Sigla della Compagnia di GesùModifica

Secondo l'Annuario pontificio per l'anno 2017 (p. 1411) la sigla dell'ordine è "S.I" (o "d.C.d.G.", per l'Italia) e il suo titolo latino è "Societas Iesu"). La stessa sigla e lo stesso titolo vengono indicati dagli annuari per l'anno 1996, 2010 e 2013. Rivendico la correttezza e l'opportunità della mia modifica alla voce sull'arcidiocesi di Calcutta e auspico il ripristino della "mia" versione. --Mountbellew (msg) 17:26, 30 gen 2020 (CET)

Hai vinto: non interferirò più. --Mountbellew (msg) 18:52, 31 gen 2020 (CET)
Ho altro da fare e non credo nelle discussioni: la voce sui basiliani di Grottaferrata è ostaggio da mesi di utenze che spacciano per "fonti" le scartoffie burocratiche scritte da sciatti impiegati di cancelleria. --Mountbellew (msg) 11:20, 1 feb 2020 (CET)

Re:Modifica

Ciao, grazie dei complimenti! In effetti è stato un pò impegnativo per uno duro di comprendonio come il sottoscritto assimilare le linee guida (e infatti spesso mi capita di scoprirne di nuove, o scoprire di averle maleinterpretate), e condivido la speranza di riuscire (spero presto) a interiorizzarle tutte. Forse un pò meno realistico parlare di candidature, ma del domani non vi è certezza, e in ogni caso grazie di averci persino pensato! A presto, e buon lavoro anche a te. --Sayatek (msg) 14:09, 3 feb 2020 (CET)

Dujam de JudicibusModifica

Perché hai annullato la mia modifica su Doimo Giudici? --Dario de Judicibus (Scrivimi) 15:15, 4 feb 2020 (CET) PS Sono 10 anni che lavoro su Dujam, ho personalmente analizzato decine di manoscritti sia in Ungheria che in Croazia. Parte del materiale da me raccolto lo trovi qui.

Ho capito e in generale la cosa ha senso ma, se vai a vedere le ricerche da me fatte, in realtà il cognome in "latino" è quello effettivo dell'arcivescovo. L'italianizzazione a "Giudici" è di parecchio successiva alla sua morte. Infatti in molti altri testi, anche moderni, come Grga Novak,«Povijest Splita», vol. I, Split, 1957., pagg. 371-373, il cognome è SEMPRE riportato nella forma latina, forma che è arrivata fino ai giorni d'oggi in altri rami della famiglia. La versione italiana è rara e nel caso specifico, errata. Puoi verificare nella bibliografia che trovi sul mio sito, se vuoi avere controprove a riguardo. Grazie.--Dario de Judicibus (Scrivimi) 15:31, 4 feb 2020 (CET)
Infatti io NON ho sostituito Giudici con de Judicibus. Ho lasciato la grafia italianizzata ma ho aggiunto anche il cognome originale, usato anche nelle versioni croate e ungheresi. Purtroppo alcuni autori hanno la brutta abitudine di modificare i nomi, come nel caso di Francis Bacon, italianizzato in Francesco Bacone. Comunque la principale fonte su Domnius de Judicibus è l'opera «Illyrici Sacri» di Daniele Farlato, che ho letto nella biblioteca nazionale di Budapest. Troviamo de Judicibus (Lucari) anche nel Dizionario biografico degli uomini illustri della Dalmazia. Suggerisco di lasciare entrambe le forme, anche perché così chi cercasse quella originale latina la troverebbe con la funzione CERCA, cosa che non succederebbe se lasci solo Giudici. --Dario de Judicibus (Scrivimi) 16:55, 4 feb 2020 (CET)
PS Faccio ricerche storiche e genealogiche da decine di anni e ti assicuro che la questione "nomi" è sempre complessa, soprattutto prima del 1500. Ho letto centinaia di atti notarili in cui la stessa persona era chiamata in punti diversi dello stesso manoscritto con grafie differenti. Recentemente, su un manoscritto del XIII secolo ho trovato nello stesso atto notarile tre grafie diverse per la stessa persona: Gherardi, Gerardo e Ghirardo. La famiglia de Judicibus a Napoli viene spesso riportata come Del Giudice, sebbene abbia come capostipite un Marc'Antonio de Judicibus ligure. Lì l'italianizzazione a volte è de'Giudici (senza spazio) o solo Giudici. Spesso nell'italianizzare padre e figlio finiscono per avere cognomi diversi. Dato che uno degli scopi di un'enciclopedia è permettere di trovare facilmente le informazioni che interessano, credo sia importante riportare le varie grafie, cosa peraltro fatta in moltissimi articoli di Wikipedia. Pensaci, ok? --Dario de Judicibus (Scrivimi) 17:00, 4 feb 2020 (CET)

AvvisoModifica

Gentile utente, ho visto che hai contribuito ad alcune voci con un alto numero di singole modifiche di piccola portata.

Anziché cliccare su Modifica wikitesto, modificare la voce e premere poi Salva un gran numero di volte, è più indicato che tu prema il tasto Visualizza anteprima. Così facendo, vedrai un'anteprima di come apparirà la voce con il tuo contributo e potrai subito correggere le eventuali imperfezioni, il tutto con un'unica modifica, piuttosto che in più riprese. Per approfondire puoi leggere Aiuto:Anteprima.

Ricordati inoltre, se non è già tua abitudine, di compilare il campo oggetto.

Grazie dell'attenzione e buon lavoro!

--79.26.74.154 (msg) 21:37, 4 feb 2020 (CET)

Re:PUB/FUBModifica

Accipicchia, grazie davvero! ^^ La tua spia per l'ortografia mi perplime: passerò al setaccio la pagina (che figura ci faccio sennò?) ;)-- TOMMASUCCI 永だぺ 23:02, 4 feb 2020 (CET)

RE: 3knollsModifica

uff.. faccio fatica a distinguere il sesso in base al nick.. :/ --SurdusVII 10:52, 5 feb 2020 (CET)

per me lo è.. per me è come una mancanza di rispetto a loro.. dovrei imparare a distinguere il sesso in base al nick e in futuro dovrei prima bisciare nei loro profili, ovvero i loro PU.. cosi almeno conosco chi sono eh.. giusto?? ;) cosi in futuro evito di fare figuracce XD --SurdusVII 11:59, 5 feb 2020 (CET)

Saluti da Dmytraškivka e dalla Casa Museo Pavlo Muravs’kyjModifica

Carissimo Ave, buon pomeriggio! ti scrivo per salutarti e sapere come stai. Io sto abbastanza bene per ora, ho fatto un po' di traduzioni col mio pessimo ucraino-russo. A intuito ho capito qualcosa, mi chiedevo se tu, tempo permettendo potresti aiutarmi a dare una miglioria a questi articoli. Poi se hai bisogno fammi un fischio. per adesso ti ringrazio di tutto. cordialmente!--Luigi Salvatore Vadacchino (msg) 16:14, 11 feb 2020 (CET)

Re: Ricandidatura?Modifica

Grazie Ave, e collega ingegnere, per la stima e la fiducia. In questo periodo sono un po' troppo incasinato nella vita reale per dedicarmi correttamente all'attività di admin. Ma in futuro tornerò, non ci sono dubbi :-) --Amarvudol (msg) 12:21, 14 feb 2020 (CET)

Ah, i motivi per cui mi ero dimesso li ho scritti qui, ma la sintesi è che avevo bisogno di staccare un po'. --Amarvudol (msg) 12:22, 14 feb 2020 (CET)

Assedio di Zara traduzioneModifica

Ciao Avemundi, grazie mille. Ci provo --Maxmarwiki (msg) 19:57, 14 feb 2020 (CET)

Vecchi ordini francescaniModifica

Ciao. Penso sia meglio chiedere a Croberto68... --FeltriaUrbsPicta (msg) 07:32, 18 feb 2020 (CET)

Un grazie e un libro sulla conoscenza libera per teModifica

Gentile Avemundi,

oggi ti scrivo a nome dell'associazione Wikimedia Italia per ringraziarti del tempo che hai dedicato ai progetti Wikimedia.

Come piccolo omaggio avremmo piacere di spedirti una copia (tutta in carta riciclata) del libro di Carlo Piana, Open source, software libero e altre libertà. Fornisci un recapito per ricevere una copia del libro.

Pochi giorni fa il mondo ha festeggiato la giornata dell'amore per il software libero, ma ogni giorno è buono per ricordare le garanzie delle licenze libere e le centinaia di migliaia di persone che si sono unite per costruire questo bene comune della conoscenza. Speriamo che questo libro ti sia utile per apprezzare quanto hai fatto e per trasmettere la passione della conoscenza libera a una persona a te vicina.

Se desideri una copia ma non puoi fornirci un indirizzo a cui spedirla, contatta la segreteria Wikimedia Italia e troviamo una soluzione insieme.

Grazie ancora e a presto,

Lorenzo Losa (msg) 19:15, 18 feb 2020 (CET)

Modifiche capriccioseModifica

Ho notato questa modifica. È chiaramente un atto di ostilità rivolto personalmente a me per spingermi a smettere di contribuire alle voci su diocesi e vescovi. Ne prendo atto e, come dicevo, non interferirò più. --Mountbellew (msg) 18:34, 21 feb 2020 (CET)

Perfetto. Visto che ammetti la natura arbitraria della tua modifica, provvedo a ripristinare la mia versione, basata su fonti recenti e autorevoli. --Mountbellew (msg) 18:53, 21 feb 2020 (CET)
Non difendo le "mie" voci. Difendo i contributi basati (mi ripeto) su fonti recenti e autorevoli. --Mountbellew (msg) 19:00, 21 feb 2020 (CET)

AASModifica

Va bene, sarà fatto. Buona serata! --Almàr23 (msg) 20:30, 21 feb 2020 (CET)

Sede titolare di TermiaModifica

Le stesse informazioni le avevo inserite (per una certa continuità storica) nella voce Diocesi di Ceo, e per non creare un'ulteriore voce su una sede titolare estinta di poco conto. P.S. Secondo Vitalien Laurent (cfr bibliografia) Thermiensis seu Firminiensis erano nomi diversi per Citno, e non per Sifanto.--Croberto68 (msg) 14:27, 25 feb 2020 (CET)

Sorry!! Vedi tu, se ritieni utile lasciare la voce, oppure fare il redirect... Sono (ero) l'unico interessato alle sedi titolari, e non ho pensato a fare un redirect.--Croberto68 (msg) 14:35, 25 feb 2020 (CET)
Anche en.wiki dice che nel periodo delle crociate e in epoca veneziana Kythnos it was known as Thermia, a name derived from the hot mineral springs occurring on the northeastern coast at the village of Loutra.--Croberto68 (msg) 14:41, 25 feb 2020 (CET)
C'è una voce anche su en:Roman Catholic Diocese of Termia.--Croberto68 (msg) 14:44, 25 feb 2020 (CET)
Semmai ci sarebbe il Vicariato apostolico di Sardhana da creare; infos in Arcidiocesi di Agra, en:Basilica of Our Lady of Graces, en:Begum Samru, GC, CH, Christianity in India: Two Thousand Years of Faith (p. 224)... È voce da poca roba... però esiste la bolla di erezione di Gregorio XVI (vedi nota in Agra).--Croberto68 (msg) 14:55, 25 feb 2020 (CET) P.S. Infos anche qui.--Croberto68 (msg) 14:56, 25 feb 2020 (CET)

CorrettezzaModifica

La tua capacità di dialogo si evidenzia già nella discussione Progetto Cattolicesimo (Raccolta di opinioni) che hai aperto alle mie spalle (palesemente contro di me e con motivazioni smontate una ad una) senza avvisarmi neppure. A proposito: attendo ancora la tua risposta (punto per punto) alle mie osservazioni (che ti riporto in calce).

Ti faccio inoltre osservare il tuo modo di intervenire sulle varie voci: oltre che essere palesemente di parte confessionale (e contesti gli stessi cristiani che, a parer solo tuo, dubitino della validità/ispirazione della Bibbia, promovendo quindi visioni minoritarie e tese ad una interpretazione letterale della Bibbia) sembra a volte pretestuoso e solo provocatorio (ad esempio qui, dove ti attacchi ai termini "il solo Vangelo di Matteo riporta che", tranquillamente usati nella lingua italiana e dagli stessi studiosi, oltre ad essere lapalissiani: "il solo Vangelo di Matteo" in quanto gli altri non lo riportano!!) e quindi mirato ad un atteggiamento di disturbo/distruzione, forse proprio per provocare una qualche reazione. Per quanto riguarda le relative risposte che posso dare (mai con intento offensivo, torno a precisare, anche se - non godendo di impunibilità particolari - dovrò allora vagliare con molta attenzione) sono in linea con questi atteggiamenti.

In passato, non puoi dire che non abbia fatto di tutto per cercare un dialogo e un compromesso sulle modifiche (esempio Ribaltamento opinioni e pov, in cui tra il resto permane un'ingiusto rilievo), anche quando contestavi e scrivevi cose false (ad esempio che Raymond Brown, o altri, non credessero nella validità/ispirazione della Bibbia!) per sminuire le stesse fonti cristiane che non ti aggradavano. Se vuoi proseguire in modo corretto (non questo), ben volentieri, possiamo collaborare.Enricowk "" (msg) 17:11, 25 feb 2020 (CET)

PS: Avemundi, ti rilancio in calce anche le domande, di cui sopra:

  • Le fonti generaliste che tu spesso contesti (Bibbie cattoliche e cristiane: Bibbia di Gerusalemme, "Nuovo Grande Commentario Biblico", Bibbia TOB, La Sacra Bibbia illustrata CEI, la Bibbia Edizioni Paoline, "Parola del Signore Commentata") sono più che attendibili (anche perché generaliste e cristiane) e non si possono citare solo quando può far comodo e soprattutto non sono evidentemente di area critico-atea.
  • Tu insisti che vadano citati "qualche vescovo che esponga il magistero della Chiesa cattolica" o "un autore patristico" o "almeno uno scrittore ecclesiastico". I testi di cui al punto precedente citano anche fonti patristiche ovviamente , ma è ovvio che la ricerca storico/scientifica avanza con il tempo (sia per le conoscenze scientifiche/storiche/testuali, sia per una maggiore libertà di poterle esporre) ; chi sarebbe così "intelligente" da curarsi con la medicina che vi era ai tempi dei Padri della Chiesa (ma anche nei secoli di molto successivi) senza usare le attuali conoscenze mediche? Di sicuro non queste stesse Bibbie/Autori che citano anche i Padri della Chiesa (o autori antichi) ma si rapportano poi all'ambito delle conoscenze moderne e, quindi, precisano poi che "la maggioranza" attuale ritiene, ad esempio, che certi testi non siano stati scritti da un certo autore, che invece la tradizione dei Padri della Chiesa, di quasi due millenni fa, sosteneva.
  • Questa, ribadisco, non è Cathopedia e se tu o altri confessionalisti ritenete di dover esporre il Magistero della Chiesa (cosa, peraltro, presente in quasi tute le voci) fatelo citando fonti autorevoli, chi lo impedisce?
  • Sono spesso gli stessi testi generalisti e cattolici (Bibbie e commentari) che esprimono determinate osservazioni sull'orientamento degli studiosi su determinati argomenti e non si può sostituire il proprio personale giudizio a quello degli studiosi, se questi segnalano che "la maggioranza" o "molti" degli studiosi attuali propendono per una spiegazione: Avemundi, tu non puoi eliminarli (o modificarli a piacimento in "alcuni" o addirittura ribaltando il parere) a tuo insindacabile (e di parte) giudizio. Ad esempio, proprio sulla "Prima lettera a Timoteo", basti leggere la discussione "Ribaltamento opinioni e pov", per vedere come sia stata letteralmente raggirata l'opinione degli studiosi per far posto alla tua personale; e così anche in "Seconda lettera ai Corinzi" e nella presente voce.
  • Hai anche più volte evidenziato (come se potessi sminuire autori cristiani di tale portata - vedi Raymond Brown,John Dominic Crossan,Rudolf Bultmann - oltre alle Bibbie e Commentari, che a questi autori fanno peraltro spesso riferimento) che tali autori cristiani non credano nella validità/ispirazione della Bibbia e questo già denota il tuo modo di rapportarti con l'informazione neutrale (ok?); è una menzogna (veramente subdola) che questi autori (credenti e a volte sacerdoti) dubitino della validità/ispirazione della Bibbia: perché la Chiesa stessa ha dato gli imprimatur (oltre a richiedere il loro aiuto su testi generalisti)? O sei solo tu, Avemundi, o qualche wikipediano interessato ad avere tali dubbi? Solo tu hai la fede e questi poveri studiosi cristiani (e dobbiamo includerci anche Bibbie e commentari che li citano o che riportano idee evidentemente "scomode") non sono degni del Magistero della Chiesa?
[@ Enricowk] Rispondo qui alle domande:
Io non contesto le fonti generaliste, non ho mai detto che non siano attendibili o altro. Contesto il fatto che siano le uniche 3-4 fonti, mentre il panorama degli studiosi è più ampio.
Non mi sembra di aver "insistito". Secondo me vanno citati anche autori antichi, perché è importante capire anche la ricezione della Bibbia nella storia, quindi non vedo perché limitarsi agli autori più recenti. Questa è anche l'impostazione di fonti come Treccani o delle voci di wikipedia in tutte le altre lingue.
Non mi piace essere definito confessionalista, anzi non mi piace essere etichettato. Certo, ci mancherebbe che fosse proibito esporre il magistero della Chiesa cattolica, visto che è una realtà così importante per la storia dell'Occidente. In ogni caso io non mi sento obbligato a intervenire per esporre il magistero della Chiesa cattolica. La contribuzione su wikipedia è volontaria. Se farò questo tipo di interventi, ci saranno le debite fonti a supporto, come sempre. Anche ricordarmi che questa non sia Cathopedia mi pare una gratuità (e non è la prima volta).
Il caso di Prima lettera a Timoteo a me sembra chiuso. La voce è ferma con la tua ultima modifica. Visto che è la settima volta che citi questa voce, direi che puoi smettere. Nel merito io sono molto scettico sul modo di calcolare la "maggioranza degli studiosi". Per calcolare la maggioranza prima bisogna chiarire quale sia il plateau di studiosi preso in esame. Qui a occhio (visto che gli altri autori non compaiono mai) si tratta di autori post-Bultmann. Se ampliassimo il plateau di studiosi di riferimento, temo che la maggioranza diventerebbe minoranza. Però mi sono arreso di fronte al fatto che hai citato qualcuno che ha parlato di maggioranza. Più correttamente bisognerebbe scrivere che è una maggioranza secondo l'autore dell'affermazione. Ma come ho detto, mi sono arreso (anche per noia, non tanto per convinzione) e dopo ciò ti sei lamentato sette volte (più o meno) di questa cosa.
Io non ho sminuito gli autori che citi (Brown, Crossan, Bultmann). Sono autori che si pongono un problema particolare, quello della storicità della Bibbia, secondo un paradigma che Treccani giudica datato (come ho scritto sulla tua pagina utente, non mi ripeto). Di per sé sono esegeti autorevoli (ma non devo certo dare io patenti di autorevolezza), ma il problema è che non vanno citati né come se fossero gli unici esegeti autorevoli, né come "i più autorevoli", il che è arbitrario, né vanno bollati come cristiani/cattolici/eccetera perché, pur essendolo, in questo modo li si mostra come se fossero portavoce di una Chiesa o di una confessione particolare, mentre Chiese e confessioni hanno posizioni più articolate, in cui generalmente il problema della storicità non è centrale.
Dopo aver risposto alle tue domande, mi pare che un dialogo per essere tale richieda ascolto reciproco. Quando ti si fa notare che hai citato autori con ingiusto rilievo (magari perché quanto dicono non è esattamente l'argomento della voce, ma tu hai inserito in incipit lunghe citazioni) o che nel riportare quanto affermano gli autori non sei stato del tutto neutrale (come l'avverbio "solo" nelle frasi "questo episodio compare solo nel Vangelo di X", avverbio nient'affatto neutrale, ma altamente POV), finora non hai reagito cercando compromessi, ma lamentandoti di un mio presunto atteggiamento «pretestuoso e solo provocatorio [...] quindi mirato ad un atteggiamento di disturbo/distruzione». Il che è contrario a WP:BF. In generale l'atteggiamento sulle voci sembra (e qui vorrei proprio sbagliarmi) quello di difesa a spada tratta della propria versione, perché i miei interventi sono stati finora abbastanza limitati, ma hanno incontrato una grandissima resistenza, portata avanti anche con edit war (vedi WP:EW). E si tratta in quasi tutti i casi di edit di riequilibrio delle voci, dopo che tu le hai inondate con fonti autorevoli sì, ma inserite in modo sproporzionato (ciò non solo secondo me). Tra il resto, sono stati anche edit "delicati", nel senso che ho cercato di conservare tutte le informazioni fontate. Ciò nonostante, mentre cerco di rispettare i contenuti da te inseriti, mi hai accusato di «disturbo/distruzione».
Per questo vedo ancora molti passi da fare, sia per ristabilire un equilibrio nelle voci, sia per avere con te un atteggiamento di collaboratività. Potresti iniziare a spiegare perché hai rivolto attacchi personali ad Anthos e a me, visto che non penso che la comunità concorderebbe con te che le frasi che ti ho segnalato siano in linea con «sarcasmo/ironia ma mai insulto». Ultima nota tecnica: puoi scrivere le stesse cose una volta sola, non c'è bisogno di spammarle.--AVEMVNDI 19:35, 25 feb 2020 (CET)


[@ Avemundi], iniziamo con un piccolo inciso: non tutte le fonti hanno la stessa importanza:

  • Le fonti generaliste cristiane sono le più importanti, oltre che per il fatto di essere collegiali anche perché valutano ovviamente TUTTI gli studi precedenti (e anche i Padri della Chiesa) e (da parte cattolica) non possono ovviamente essere contro il Magistero della Chiesa.
  • Queste (ma anche quelle cristiane non gereraliste) sono ancor più attendibili di altre perché è vero che la maggioranza (!!) degli autori citati sono cristiani e quindi autori di parte, ma della parte confessionale!! Se loro stessi ammettono una certa opinione, a maggior ragione, questa deve essere considerata fatta in buona fede, perché ovviamente (per così dire) "conto i propri interessi" (come sai, questo - di dissomiglianza o definito anche diversamente - è uno dei principi dell'analisi dell'attendibilità dei testi, testi biblici inclusi).

La discussione in "Prima lettera a Timoteo" (qui), anche se non ti piace (e similmente in "Seconda lettera ai Corinzi"), è sia un esempio di collaborazione (è stato lasciato un vero ingiusto rilievo, anche piuttosto lungo e marcato - oltre che con fonti molto dubbie - per venire incontro alla parte "confessionale"), sia di come possono essere introdotte modifiche personali (non solo POV ma anche contro le stesse fonti cristiane) con la giustificazione che il Magistero in qualche maniera (e quale, se gli stessi autori cristiane e Bibbie lo asseriscono? Inclusa la Bibbia CEI, sicuramente cattolicissima) non fosse rappresentato. Il termine maggioranza (usato tranquillamente, e giustamente, quando si parla ad esempio di testo ritenuto poalino dalla grande maggioranza, o simili, degli studiosi!) viene usato dalle fonti attuali e include tutti gli studi effettuati a partire dai primi secoli fino a quelli moderni.

Ho letto bene? Dici che son io che ho attaccato Anthos e te? La prendo come una battuta di spirito, visto che basta leggere per vedere l'opposto (già nelle descrizioni offensive in oggetto alle modifiche: "affermazioni pov non condivise da tutti gli studiosi seri"; sempre della serie: le fonti cristiane sono autorevoli, ma solo se piacciono a noi + certa gente cita solo studiosi non seri). Io non solo non attacco nessuno (specie alle spalle, all'improvviso e senza avvisarlo!) ma direi che ho reagito all'ennesimo attacco ingiustificato ("castronerie", "talebano dell'ateismo", " inserisce vere e proprie corbellerie", "cianciare"), non motivato seriamente (e nemmeno motivabile in tal modo: tutte le fonti sono autorevoli e la stragrande maggioranza sono cristiane e spesso generaliste!). Per inciso, sempre falsamente si afferma: "Cianciare di non storicità di Gesù non è fare cultura. Affermare la non autenticità dei Vangeli non è scrivere correttamente"; entrambe assolutamente false: nessuno degli autori citati (anche laici, agnostici, atei e, meno che mai, ovviamente, i cristiani) nega la storicità di Gesù (neppure l'agnostico ed ex-credente/ex-futuro-pastore-protestante Bart Ehrman, come sostenuto anche da te) e neppure nega la storicità (autenticità sembra più un termine confessionale) dei vangeli, in relazione ovviamente alle motivazioni teologiche degli evangelisti.

Per favore, non continuiamo ad attaccarci a termini come "nel solo Vangelo di Matteo" con accanimento come "qui", perché è ovvio che sembri pretestuoso e solo provocatorio ed lo è ancor più quando cerchi di giustificare: ""Non solo gli altri vangeli non menzionano le guardie al sepolcro" è la prima parte di una frase che si conclude con «ma la presenza delle guardie avrebbe reso la loro narrazione riguardo alla tomba piuttosto incomprensibile». «"Non solo [...] ma". Quindi Bultmann non dice che l'episodio sia riferito solo dal vangelo di Matteo."» su una frase ben chiara di Brown (non Bultmann che era citato prima, ma questo non importa) che sottolinea (come gli altri e in più capitoli, in lingua corrente) come l'episodio delle guardie al sepolcro è citato "solo in Matteo", non in Marco, da cui i sinottici copiano, e neppure negli altri due vangeli e "la mancanza di armonia con gli altri vangeli tocca il cuore della storia [rispetto alle altre implausibilità interne a Matteo]". E ovviamente non è l'unico autore (cristiano!) a esprimersi così. Spero tu capisca che fare un poema per dire che questo avverbio ("nel solo Vangelo di Matteo") è pov, è non solo una perdita di tempo ma anche un'assurdità logica e linguistica.

Su autori cristiani (in questo caso cattolici e sacerdoti) come Raymond Brown, se scrivi "Raymond Brown, che respinge l'inenarranza delle Scritture" è semplicemente una (cerco un termine adeguato e soft) gravissima inesattezza; non solo è vero il contrario ma pare addirittura che si voglia dissociare questo teologo (apprezzato dalla Chiesa e chiamato ad opere generaliste importanti, oltre che definito "il più eminente e rinomato biblista cattolico mai apparso in questo paese [la cui morte è stata] una grande perdita per la Chiesa") dal Magistero da te citato, quasi come fosse addirittura contrario allo stesso.

Bene, voltiamo pagina e cerchiamo di essere positivi: come in altre occasioni allora ti chiedo come collaborare in tali voci (che siano termini da variare o sezioni da creare o incipt da ridimensionare) in modo costruttivo. Non mi pare insormontabile: a parte tutto, forse non siamo proprio di coccio e sappiamo ragionare e scrivere. Mi fermo un attimo, tu pingami e proviamo a vedere i problemi. Enricowk "" (msg) 11:04, 26 feb 2020 (CET)

[@ Enricowk] Continuo a non capire il discorso sulle fonti. Io non ho mai sminuito le fonti. Su Brown alla sua voce biografica si legge: «L'approccio di Brown alle Scritture si basa sulla premessa che esse possono contenere errori in materie non pertinenti alla salvezza», quindi che respinga l'inerranza delle Scritture non è un'opinione mia. Sono tutti d'accordo con quest'impostazione? No. Sul problema della storicità in Bultmann e parte dei suoi seguaci (quelli citati da te), ti rimando a quanto afferma Treccani alla voce Gesù Cristo. Ehrman ha scritto un libro dal titolo eloquente "Gesù è davvero esistito?", ha smesso di credere alla divinità di NSGC ed è diventato agnostico: quindi magari sono stati impreciso a dire che nega la storicità di NSGC, ma sicuramente si può dire che la consideri dubitativamente e questa è una posizione di vicinanza a chi nega la storicità, posizione quest'ultima che pare ai più insostenibile e imbarazzante.
Hai letto bene: hai ripagato Anthos con la sua stessa moneta e le frasi che ho elencato nella tua pagina di discussione assomigliano (non vorrei sbagliare, ma forse non solo a me) ad attacchi personali contro di me. Comunque puoi sempre spiegare quelle frasi, magari a sangue freddo potresti ravvisarvi qualcosa da correggere o da precisare.--AVEMVNDI 11:47, 26 feb 2020 (CET)


[@ Avemundi], in "Gesù è davvero esistito?" Ehrman si schiera nettamente per la storicità del personaggio Gesù (e te lo avevo già detto, segnalandoti pure questo libro... strano non ricordi). Come storico non ha dubbi in merito alla sua esistenza. Di questo si parla, il discorso della divinità (di NSGC: Nostro Signore Gesù Cristo) non c'entra nulla con il "Cianciare di non storicità di Gesù" che mi è stato addebitato.
Non possiamo dare, e intendo anche questo sulle fonti, a tutte le fonti lo stesso peso o dignità accademica e sopra penso di averlo spiegato sufficientemente, se no chiedi precisazioni su quanto non è chiaro. E questo vale anche per le fonti del Magistero della Chiesa e quelle patristiche, che sempre invochi.
Quello che ti ho fatto, inoltre, notare è un atteggiamento non facilmente comprensibile (qui) nell'attaccarsi a dei termini, addirittura ovvi nella lingua (e in tal modo utilizzati dai vari autori) come "nel solo Vangelo di Matteo" oppure nel modificare (secondo convenienza e contro le fonti) il termine "maggioranza" (qui) quando questo è invece da sempre usato tranquillamente, e non contestato (e perché si dovrebbe?) quando si parla ad esempio di un testo attribuito a Paolo dalla "maggioranza" degli studiosi (oppure va bene farlo solo se a favore confessionale?); queste sembrano finezze ma capovolgerle ed insisterci appare come minimo davvero dubbio o, almeno in apparenza, una inutile provocazione.
Mi dicevi prima che ero stato io ad attaccare Anthos (incredibile...) e adesso invece sono diventato quello che l'ha ripagato "con la sua stessa moneta"; in ogni caso, anche tu hai dato corda al personaggio. E, onestamente, non è stata neppure una cosa corretta la discussione contro di me (qui, anche se l'ho smontata in ogni punto) alle mie spalle. Questi comportamenti - come l'insistenza o il capovolgimento su termini, come sopra ti ho indicato - hanno tutti l'aspetto (per quanto ci sarà una spiegazione di buona fede) di una provocazione, anche se avrai delle giustificazioni o delle precisazioni in merito.
Ad ogni modo, come ti ho detto ieri, mi son fermato per attendere una proposta "pingata" di collaborazione sulle varie voci che ritieni opportune (termini da variare/sezioni/incipt da ridimensionare), e che non ho ancora ricevuto. Enricowk "" (msg) 11:30, 27 feb 2020 (CET)