Differenze tra le versioni di "Donald Walter Gordon Murray"

m (Bot: Aggiungo controllo di autorità (ref))
 
==Biografia==
Murray era, originario dall'[[Ontario]] occidentale, era quinto di sette figli. La sua famiglia era possidente di una tenuta.<ref>Shelley McKellar, Surgical Limits - The Life of Gordon Murray, pp. 8-28</ref> Si immatricolò alla facoltà di Medicina e Chirurgia all'[[Università di Toronto]] nel [[1914]], ma dovette interrompere gli studi perché venne arruolato nell'esercito canadese per combattere in Europa. Si laureò nel [[1921]] e si trasferì a [[Londra]] per formarsi in [[chirurgia]]. Si assicurò il posto di assistente medico al [[West End Hospital]] e nei successivi tre anni cambiò incarichi in diversi ospedali della capitale britannica, tra cui il Saint John Clinic, [[Hampstead General Hospital]], all'All Saints' Hospital, al [[London Hospital]], al Saint Mary's Hospital, al National Orthopedic Hospital e al Saint Bartholomew's Hospital. Quindi per Murray fu una formazione molto ricca, trovandosi a trattare diversi casi clinici. Nel [[1926]] superò l'esame di specializzazione in chirurgia al [[Royal College of Surgeons]]. Sempre nel 1926 Murray fece ritorno in [[Nordamerica]] e, dopo un breve soggiorno negli [[Stati Uniti]], iniziò ad operare al [[Toronto General Hospital]] dove rimase per il resto della sua carriera.
 
Negli [[anni 1930|anni Trenta]] Murray faceva parte di una squadra di ricercatori di Toronto, di cui faceva parte [[Charles Herbert Best]], scopritore dell'[[Insulina]]. Definì le procedure per l'uso corretto dell'[[eparina]], farmaco anticoagulante da poco scoperto, per trattare l'[[embolia polmonare]] e per eseguire gli interventi di chirurgia vascolare. Dopo aver accumulato una certa esperienza nel campo della [[chirurgia vascolare]], nel [[1946]] Murray tentò di operare alcune bambine con malformazioni cardiache.<ref>Shelley McKellar, Surgical Limits - The Life of Gordon Murray, pp. 58-59</ref> Quindi fu impegnato a sviluppare le prime valvole cardiache e i bypass coronarici. Continuò anche ad operare al cuore, tanto che tra il [[1946]] e il [[1951]] eseguì circa seicento interventi al cuore.<ref>Shelley McKellar, Surgical Limits - The Life of Gordon Murray, p. 61</ref> Nel frattempo Murray acquisì una certa fama, venendo soprannominato ''blue baby doctor''.
18 232

contributi