Differenze tra le versioni di "Villa Sant'Angelo"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  1 mese fa
== Monumenti e luoghi d'interesse ==
* Chiesa di [[San Michele]] (XII-XVII secolo): benché abbia un aspetto artistico manomesso, poiché la chiesa è una fusione di varie ricostruzioni a causa dei terremoti, la chiesa è una delle prime del paese, poiché dedicata al santo patrono San Michele, il cui nome è presente nel feudo stesso, fondato dai [[Longobardi]]. La chiesa originale risale al IX secolo, ma una prima ricostruzione con ampliamento ci fu nel XIII secolo, con citazione del 1223 di [[papa Onorio IV]]. In origine la chiesa sorgeva fuori il borgo, ma nella ricostruzione post sisma 1703 di Villa Sant'Angelo, il paese crebbe notevolmente fino a inglobarla nel tessuto urbano. La chiesa ha pianta rettangolare schiacciata, con tre navate e quattro campate con archi a tutto sesto. La navata maggiore si conclude con abside semicircolare che comunica con la sacrestia, quella a destra con l'altare barocco che conserva la statua di San Michele. Il prospetto della facciata è medievale e settecentesco, con accanto un campanile a vela con lo stemma del paese. Presso l'abside esterno si conserva un bassorilievo medievale raffigurante una croce.
* [[Chiesa di Santa Maria delle Grazie]]: chiesa maggiore del paese, affacciata sulla piazza, ampliata dall'originale medievale dopo il terremoto del 1703. La chiesa tuttavia è stata danneggiata nuovamente dal sisma del 2009, con il crollo della facciata tutta. Prima del disastro, la chiesa aveva una facciata in pietra tardo settecentesca molto semplice, a capanna, ornata da portale con architrave semicircolare, sormontato da un finestrone centrale. L'interno a navata unica conserva stucchi fastosi tipici del barocco e statue lignee. Gli altari sono dotati 1755 e 1779. Il campanile in pietra è l'unico elemento storico della chiesa primaria medievale.
Il campanile in pietra è l'unico elemento storico della chiesa primaria medievale.
* Chiesa di [[Sant'Agata]] di Tussillo (XIII secolo): situata in cima alla contrada, è la seconda chiesa più antica di Villa. Risale probabilmente al XII secolo ma lascia intendere origini più remote. È a tre navate con campate divise da pilastri quadrati con archi a tutto sesto. La navata centrale termina con abside quadrato, mentre quelle laterali con degli altari. Tali altari sono cinquecenteschi, sulle pareti si scoprono tracce di affreschi rinascimentali. Tra questi figura il più conservato della Madonna di Loreto. L'altare maggiore conserva la statua in terracotta di sant'Agata. La facciata a spioventi mostra rifacimenti settecenteschi, come il portale incorniciato da volute raccordate da una conchiglia. Al centro del fronte posteriore c'è il robusto campanile a torre.
* Palazzo De Matteis: storico palazzo settecentesco, oggi usato come bed & breakfast, che mostra un elegante stile di casa signorile. Il portale di accesso è a tutto sesto con semplice cornice. Si accede a un vano con alta scalinata per i piani superiori. L'insieme è stato restaurato, offrendo un connubio tra intonaci bianchi e tratti in mattoni scoperti.
11 892

contributi