Differenze tra le versioni di "Como Calcio 1983-1984"

Orfanizzo redirect Unione Sportiva Dilettantistica 1913 Seregno Calcio
m (Bot: sostituisco parametro SquadraCalcio con Squadra nel template {{Incontro di club}})
(Orfanizzo redirect Unione Sportiva Dilettantistica 1913 Seregno Calcio)
 
Dopo tre anni di gestione Mario Beretta, la società lariana viene ceduta all'imprenditore canturino Benito Gattei, il quale si pone da subito l'obiettivo di riportare la squadra in massima serie, dopo una stagione deludente conclusasi con gli sfortunati spareggi di [[Roma]] con [[Unione Sportiva Cremonese|Cremonese]] e [[Calcio Catania|Catania]] (quest'ultima vincitrice e promossa in massima categoria).
 
Riconfermato [[Tarcisio Burgnich]] in panchina, vengono ceduti [[Silvano Fontolan]] (al [[Hellas Verona Football Club|Verona]]), [[Roberto Galia]] (alla [[Unione Calcio Sampdoria|Sampdoria]]), [[Roberto Soldà]] (all'[[Atalanta Bergamasca Calcio|Atalanta]]) e [[Renzo Gobbo]] (al [[Catanzaro Calcio 2011|Catanzaro]]), mentre furono acquistati [[Massimo Albiero]] (dall'{{Calcio Avellino|N}}), [[Enrico Annoni]] (dal [[Unione Sportiva Dilettantistica 1913{{Calcio Seregno Calcio|Seregno]]N}}), [[Pasquale Bruno|Bruno]] (Dal [[Unione Sportiva Lecce|Lecce]]), [[Claudio Sclosa|Sclosa]] e [[Mauro Gibellini|Gibellini]] (dal [[Bologna Football Club 1909|Bologna]]), e [[Enrico Todesco]] (dal [[Associazione Calcio Pisa 1909|Pisa]]).
[[File:Tarcisio Burgnich - Como Calcio 1983-84.jpg|thumb|upright|Il tecnico [[Tarcisio Burgnich]]]]
 
117 476

contributi