Differenze tra le versioni di "Regola di san Basilio"

m
Corretto: "un carattere"
m (Bot: rimuovo {{controllo di autorità}} vuoto (ref))
m (Corretto: "un carattere")
All'[[eremo]], tipico del primo monachesimo orientale, Basilio preferisce il cenobio, che presuppone [[Cella (convento)|celle]] o [[Romitorio|romitori]] autonomi, ma con luoghi di preghiera e di lavoro in comune. Secondo san Basilio, il cenobio favorisce la correzione dei difetti e l'aiuto scambievole tra i monaci.
 
San Basilio fa propria l'esperienza cenobitica di [[san Pacomio]] in [[Egitto]], ma le attribuisce unaun "carattere ordinale", consistente nel voler conferire una dimensione familiare alle piccole comunità di monaci. Volle inoltre, cosa molto importante, che i monaci fossero integrati nella vita della Chiesa e vivessero inseriti nella comunità civile, dedicandosi anche, sotto l'autorità del [[Vescovo]], all'esercizio del [[ministero (cristianesimo)|ministero]] pastorale.
Per questo motivo molti erano anche [[Sacerdote|sacerdoti]], un elemento che distingue i basiliani, oltre che dai pacomiani, anche dai [[Ordine di San Benedetto|benedettini]], i cui appartenenti non necessariamente sono sacerdoti.