Propaganda in Unione Sovietica: differenze tra le versioni

m
wikilink
(Aggiungi 2 libri per la Wikipedia:Verificabilità (20210910)) #IABot (v2.0.8.1) (GreenC bot)
m (wikilink)
{{Citazione|Noi dobbiamo rendere i giovani una generazione di comunisti. I bambini, come cera soffice, sono molto malleabili e possono essere forgiati in buoni comunisti.[...] Dobbiamo salvare i bambini dall'influenza dannosa della famiglia [...] Dobbiamo nazionalizzarli. Dai primi giorni delle loro piccole vite, devono trovare se stessi sotto l'influenza benefiche delle scuole comuniste.[...] Obbligare la madre a dare il proprio bambino allo stato sovietico – questo è il nostro obiettivo.<ref name="Figes">{{Cita libro|autore=Orlando Figes|titolo=The Whisperers: Private Life in Stalin's Russia|url=https://archive.org/details/whisperersprivat00fige|anno=2007|ISBN=0-8050-7461-9|pp=[https://archive.org/details/whisperersprivat00fige/page/20 20]-31}}</ref>}}
 
A coloro che erano nati dopo la rivoluzione veniva detto esplicitamente che avrebbero creato un'utopia di fratellanza e giustizia e che non dovevano essere come i loro genitori, ma completamente Rossi.<ref name="s356">{{Cita|Siegelbaum, Sokolov e Košeleva|p. 356|Siegelbaum}}.</ref> In tutte le scuole furono istituiti gli "angoli di Lenin","santuari politici per mostrare la propaganda del fondatore semidio dello stato sovietico".<ref name="Figes"/> Venivano eseguite anche marce, [[Canzone di massa|canzoni]] e giuramenti di fedeltà alla leadership sovietica. Uno degli obiettivi era quello di instillare nei bambini l'idea che erano coinvolti nella rivoluzione mondiale, molto più importante di qualsiasi legame familiare. Un caso famoso è stato quello di [[Pavlik Trofimovič Morozov|Pavlik Morozov]], considerato come un grande esempio positivo dopo aver denunciato il padre al [[Commissariato del popolo per gli affari interni]].<ref name="Figes" />
 
Gli insegnanti delle scienze economiche e sociali avevano in particolare il compito di diffondere visioni marxiste-leniniste "irremovibili".<ref>{{Cita|Siegelbaum, Sokolov e Košeleva|p. 143|Siegelbaum}}.</ref>
31 735

contributi