Differenze tra le versioni di "Elio Erodiano"

(Biografia)
}}
 
Figlio di ''[[Apollonio Discolo]]'', visse a [[Roma]] all'epoca di [[Marco Aurelio]], dal quale fu protetto e al quale dedicò l'opera in 20 libri ''Kαθολικὴ προσῳδία'', ''Katholikè prosodìa''), un trattato sugli accenti. Si occupò della formazione delle parole e scrisse un [[dizionariovocabolario]] attico (''Φιλέταιρος'', ''filétairos'')), deriva probabilmente da Sulpicio Corneliano, segretario di Marco Aurelio.
 
== Bibliografia ==
* Bruno Lavagnini, «[http://www.treccani.it/enciclopedia/erodiano_res-97dc9bc1-8bae-11dc-8e9d-0016357eee51_%28Enciclopedia_Italiana%29/ ERODIANO]». In: ''[[Enciclopedia Italiana di scienze, lettere ed arti]]'', Vol. XIV, Roma: Istituto G. Treccani, 1932
 
{{Controllo di autorità|VIAF=88626271|LCCN=n/88/39759}}