Differenze tra le versioni di "Accertamenti diffusione stampa"

miglioramenti
(Ho tolto la preposizione semplice "di" tra la parola "periodica" e "pubblicata" dalla prima riga, in quanto la sua presenza rendeva la frase senza senso.)
(miglioramenti)
'''Accertamenti diffusione stampa''' (acronimo '''ADS''') è una società di certificazione con sede a [[Milano]]. Si occupa di certificare i dati di [[tiratura]] e [[diffusione (editoria)|diffusione]] forniti dagli editori di quotidiani e periodici pubblicati in [[Italia]]. Dal [[2013]] ADS certifica anche la vendita delle edizioni digitalizzate dei giornali italiani.
{{aggiornare|arg=giornalismo|arg2=editoria}}
L''''Accertamenti diffusione stampa''' (in acronimo '''ADS''') è un'associazione che si occupa di certificare i dati di [[diffusione (editoria)|diffusione]] e di [[tiratura]] della [[stampa]] quotidiana e periodica pubblicata in [[Italia]].
 
== Storia ==
{{senza fonte|L'ADS vieneè stata fondata nel [[1975]] dalle seguenti associazioni<ref>Marco Marsili, ''La rivoluzione dell'informazione digitale in rete'', Bologna, 2009, pag. 70.</ref>:
* [[«Utenti pubblicità associati]]» (UPA)
* [[Federazione italiana editori giornali]] (FIEG)
* [[«Federazione professionale della pubblicità]]» (FEDERPRO)
* [[«Federazione italiana pubblicità]]» (FIP)
 
Al gennaio [[2008]] costituiscono ADS le seguenti associazioni:
* «Utenti pubblicità associati »
* [[«Associazione delle imprese di comunicazione]]» (Assocomunicazione)
* [[«Unione Nazionalenazionale delle imprese di comunicazione]]» (UNICOM)
* «Federazione italiana editori giornali »
* [[«Federazione concessionarie di pubblicità]]» (FCP)
 
Le prime tre rappresentano la parte "utenti-agenzie", le altre due la parte "editori-concessionarie".}} Le due parti nominano pariteticamente i membri che siedono nel Consiglio d'amministrazione della società.
 
Nel [[2012]] vieneè stata creata la «Società accertamenti diffusione stampa srlS.r.l.», il cui consiglio di d'amministrazione, presieduto da Fabrizio Carotti, è costituito dai seguenti socimembri<ref name=Primaonline1/>:
*FIEG: Azzurra Caltagirone, Fabrizio Carotti, Stefano De Alessandri, Francesco Dini, Giuseppe Ferrauto, Carlo Perrone, Luca Traverso
*UPA: Andrea Imperiali, Giovanna Maggioni, VIttorio Meloni, Raffaele Pastore
*[[Assap]]ASSAP: Isabelle Frances Harvie-Watt, Fidelio Perchinelli
*UnicomUNICOM: Donatella Consolandi
*FIEG: Azzurra Caltagirone, Fabrizio Carotti, Stefano De Alessandri, Francesco Dini, Giuseppe Ferrauto, Carlo Perrone, Luca Traverso
*FCP: Massimo Martellini
*Unicom: Donatella Consolandi
 
== MetodoRilevamento die rilevamentocertificazione==
ADS certifica i dati forniti dagli editori, in termini di<ref>{{cita web | titolo = Estratto del regolamento ADS S - art. 2 | editore = adsnotizie.it | accesso = 8 agosto 2012 | url = http://www.adsnotizie.it/glossario/index.php}}</ref><ref name=Primaonline1/>:
*[[tiratura]] = numero delle copie stampate in Italia ed all'estero, esclusi gli scarti di macchina;
*totale vendita = totale pagata (nei canali previsti dalla legge) e quota abbonamenti;
*[[Diffusione (editoria)|diffusione]] = somma di totale vendita, abbonamenti pagati, vendite in blocco, abbonamenti da quota associativa, abbonamenti gratuiti, omaggi, ''coupon'' gratuiti e diffusione all'estero.
*[[resa (editoria)|resa]] = numero di copie stampate e ritornate indietro invendute;
*totale pagata = somma di totale vendita e abbonamenti pagati.
 
Un esempio dei varii termini è riscontrabile sulla vendita dei quotidiani a partire dall'aprile 2012.<ref name=Primaonline1>{{cita web | titolo = Quotidiani - Aprile 2012 | data = 7 giugno 2012 | accesso = 8 agosto 2012 | editore = primaonline.it | url = http://www.primaonline.it/2012/06/07/107041/quotidiani-aprile-2012/}}</ref>
{{senza fonte|Nel caso di discordanze, si provvede ad eseguire ulteriori indagini, e se esse continuano a verificarsi, viene emessa una sospensione degli accertamenti della durata di tre mesi, ed una pubblicazione ufficiale delle discordanze.}}
 
Scopo dei rilevamenti è “fornire informazioni oggettive ed imparziali al mercato” che consentano agli investitori di indirizzare e ottimizzare la loro comunicazione pubblicitaria.<ref>Marco Marsili, ''op. cit'', pag. 85.</ref>
Dal mese di gennaio [[2013]] la diffusione certificata dall'ADS comprende anche la vendita delle copie digitali.<ref>{{cita web|url=http://www.primaonline.it/2013/03/12/115383/quotidiani-gennaio-2013/|titolo= ADS: Diffusione dei quotidiani a gennaio 2013|accesso=13/03/2013}}</ref>
 
I rilevamenti sono di due tipi: esterni (presso distributori, rivenditori e abbonati); interni (presso ciascun editore o presso il suo distributore unico nazionale). Entrambe le verifiche sono svolte da società di revisione: l'ADS sceglie una società che si occupi dei rilevamenti esterni, mentre ciascun editore ha la facoltà di scegliere una società di fiducia per i rilevamenti interni. <ref>Marco Marsili, ''op. cit'', pag. 71.</ref>
== Divulgazione==
 
I dati vengono resi noti mensilmente, ed ogni divulgazione contiene i dati relativi ai dodici mesi precedenti (ad esempio ad ottobre 2011 la media del bisemestre novembre 2010 - ottobre 2011, a novembre 2011 la media di dicembre 2010 - novembre 2011 et cetera).
I rapporti dei revisori vengono esaminati da un'apposita Commissione; una volta approvati, il Consiglio direttivo Ads rilascia a ciascun editore la certificazione richiesta. Successivamente
Dall'aprile 2012 il nuovo sistema di rivelazione, per settimanali e quotidiani, studia l'intero singolo mese invece che il bisemestre a cui appartiene. Per i mensili gli studii saranno pubblicati ogni due mesi.<ref name=Primaonline1/>
i dati vengono pubblicati sul bollettino «Ads notizie».
 
== Pubblicazione dei dati==
I dati vengono resi noti mensilmente,. Dal [[1998]] Ads edpubblica ogni divulgazionemese contieneanche i dati relativi aicomunicati dall'editore – sulla media mobile mensile degli ultimi dodici mesi. precedenti<ref>Marco Marsili, ''op. cit'', pag. 72.</ref> (ad esempio ad ottobre 20111998 la media del chiarire|bisemestre novembre 20101997 - ottobre 20111998, a novembre 20111998 la media di dicembre 20101997 - novembre 2011 et1998, ceteraeccetera).
 
Dall'aprile 2012 il nuovo sistema di rivelazionerilevazione, per settimanali e quotidiani, studiaconsidera l'intero singolo mese invece che il chiarire|bisemestre a cui appartiene. Per i mensili gli studiistudi sarannovengono pubblicati ogni due mesi.<ref name=Primaonline1/>
 
Dal mese di gennaio [[2013]] la diffusione certificata dall'ADS comprende anche la vendita delle copie digitali.<ref>{{cita web|url=http://www.primaonline.it/2013/03/12/115383/quotidiani-gennaio-2013/|titolo= ADS: Diffusione dei quotidiani a gennaio 2013|accesso=13/03/2013}}</ref>
 
== Note ==
<references/>
 
==Fonte==
* {{cita libro|cognome=Marsili|nome=Marco|titolo=La rivoluzione dell'informazione digitale in rete| anno=2009| editore= Odoya | città=Bologna|cid=Marsili, 2009}}
 
== Collegamenti esterni ==