Differenze tra le versioni di "Banu Bakr ibn Wa'il"

m
nessun oggetto della modifica
m
m
{{T|inglese|antropologia|novembre 2013}}
I '''Banū Bakr ibn Wāʾil''' ({{arabo|بنو بكر بن وائل}}) furono una [[tribù]] [[Arabi|araba]] germinata dalla più ampia tribù dei [[Banu Rabi'a]], del gruppo cosiddetto [[Adnan|adnanita]] che includeva anche gli [[B. 'Anaza|ʿAnaza]], i [[Bani Taghlib|Taghlib]] e i [[Banu Hanifa]]. La tribù si diceva avesse condotto una guerra quarantennale, prima dell'apparire dell'[[Islam]], con i suoi "cugini" Taghlib, nota come [[Guerra di Basus]]. l [[poeta]] [[Jahiliyya|preislamico]] [[Tarafa]] era un suo componente, come pure [[al-Muthanna ibn Haritha al-Shaybani|al-Muthannā b. Ḥāritha al-Shaybānī]], che agì da co-protagonista nella conquista islamica della [[Persia]] [[Mesopotamia|mesopotamica]].
 
**** [[Banu Hanifa]] - in maggioranza sedentari, erano la principale tribù della [[Yamama]] (la regione attorno all'odierna [[Riyad]]).
**** [[Banu Shayban]] - in gran parte nomadi ([[beduini]]), condussero la [[Battaglia di Dhu Qar]] contro i [[Sasanidi]] [[persia]]ni nel sud dell'Iraq ai primi del [[VII secolo]], prima quindi dell'Islam. Il giurista e teologo [[Ahmad ibn Hanbal]] se ne vantava discendente.
**** [[Banu Qays ibn Tha'laba]] - divisi tra beduini e sedentari, furono gli abitanti della città di [[Manfuha]] (ora parte di Riyad). I poeti preislamici [[al-A'sha]] e [[Tarafa]] ne facevano parte.
**** [[Banu Yashkur]] - beduini e sedentari, insediati in Yamama. [[Al-Harith ibn Hilliza]], uno degli autori delle celeberrime ''[[Mu'allaqat]]'' d'epoca preislamica, era membro degli Yashkur.
**** [[Banu 'Ijl]] - in maggioranza beduini, locati in Yamama e ai confini meridionali della [[Mesopotamia]].
*** [[AbdulAbd al-Qays]]
*** [['Anaza]], branca nomade nelle [[steppe]] confinanti con la [[Siria]] e la [[Mesopotamia]]. Sedentaria con il suo gruppo dei Banū Hizzān in [[Yamama]], in Hijaz orientale
*** [[Taghlib ibn Wa'il]], emigrarono a settentrione, verso le pianure della Jazira, a nord della Mesopotamia, già nel [[VI secolo]].
122 884

contributi