Differenze tra le versioni di "Organismo pluricellulare"

m (Bot: Markup immagini (v. richiesta))
Organismi [[colonia (biologia)|coloniali]] ancora più semplici, come i [[Volvox]], ma con cellule ad uno stadio elementare di specializzazione, sono strettamente imparentati con altre [[Chlorophyceae|cloroficee]] [[Volvocaceae|volvocacee]] viventi allo stato unicellulare e su di essi si concentrano alcuni studi recenti sui meccanismi di transizione tra specie uni e pluricellulari
 
come [[scifozoi|meduse]], [[corallo|coralli]] e [[attinia|anemoni di mare]] un'[[epidermide]] e una [[rete neurale]]
=== Tessuti ===
e una [[gastrodermide]]
 
Organismi più complessi come [[scifozoi|meduse]], [[corallo|coralli]] e [[attinia|anemoni di mare]] possiedono un livello di organizzazione dei tessuti, in cui cellule differenziate e interconnesse svolgono funzioni specializzate come gruppo. Ad esempio, i tessuti delle meduse comprendono un'[[epidermide]] e una [[rete neurale]] che svolge funzioni protettive e sensoriali, insieme ad una [[gastrodermide]] interna che svolge funzioni digerenti. L'organizzazione spaziale complessiva delle cellule differenziate è un argomento di studio dell'[[anatomia]].
 
=== Organi e sistemi di organi ===
Utente anonimo