Differenze tra le versioni di "Concilio di Arles (314)"

leggibilità; l'incipit dovrebbe contestualizzare meglio l'argomento
m (clean up using AWB)
(leggibilità; l'incipit dovrebbe contestualizzare meglio l'argomento)
{{Concilio ecumenico
{{Concilio ecumenico|nome=Concilio di Arles|data=[[314]]|accettato=tutte|precedente=[[Concilio di Gerusalemme]]|successivo=[[Concilio di Nicea I]]|convocato=[[Costantino I]]|presieduto= ?|partecipanti= ?|argomenti=Combattere lo scima dei [[Donatisti]]}}
|nome=Concilio di Arles
|data=[[314]]
|accettato=tutte
|precedente=[[Concilio di Gerusalemme]]
|successivo=[[Concilio di Nicea I]]
|convocato=[[Costantino I]]
|presieduto= ?
|partecipanti= ?
|argomenti=Combattere lo scima dei [[Donatisti]]
}}
 
Il '''concilio di [[Arles]]''' fusi tenutotenne nel [[314]],. Fu organizzato dall'imperatore [[Costantino I]] a causa dello scisma [[Donatismo|donatista]] che durava in [[Africa]] da circa un decennio, in seguito al rifiuto di un folto gruppo d'intransigenti vescovi africani di riconoscere Ceciliano, [[vescovo di Cartagine]], consacrato da Felice, un vescovo presunto "traditore" che nella persecuzione [[diocleziano|dioclezianea]] aveva destinato le [[Sacre Scritture]] al rogo.
 
Il [[sinodo]] condannò i donatisti. Esso minacciò anche di [[scomunica]] tutti i soldati che volevano disertare dalle armate imperiali: il che tornava comodo a Costantino nella sua lotta contro [[Licinio]].
111 030

contributi